Cagliari. Al Teatro Lirico Massimiliano Medda si trasforma in Rossini

Dopo aver vestito i panni di Mozart, Massimiliano Medda ci riprova. Questa volta calandosi negli abiti di Gioachino Rossini. Un Rossini interpretato in chiave comica che si presenterà ai suoi spettatori martedì 14 e mercoledì 15 gennaio alle 11, nel foyer di platea del Teatro Lirico di Cagliari. Medda accompagnerà, come narratore, gli studenti - spettatori in un racconto lungo 50 minuti dove si ripercorrono la storia e i momenti più significativi della vita di Rossini. L'evento prevede anche il coinvolgimento dell'Orchestra del Teatro Lirico di Cagliari, diretta da Cristiano Del Monte, direttore musicale di palcoscenico della Fondazione cagliaritana. Tra le opere del programma musicale, Il signor Bruschino, Semiramide, L'Italiana in Algeri, Tancredi, Il Barbiere di Siviglia.

Cagliari. Teatro Lirico: finisce l'era Orazi, arriva Colabianchi

Il Consiglio di indirizzo del Teatro Lirico ha individuato Nicola Colabianchi come successore di Claudio Orazi alla guida del Teatro Lirico. Il nuovo soprintendente, la cui nomina deve ancora essere ratificata dal Ministero della Cultura, presenta un curriculum di tutto rispetto, nel quale spicca l'incarico di docente al conservatorio Santa Cecilia di Roma e la composizione di un'opera, "Il mago", ispirata al personaggio di Mandrake. Tra le altre esperienze degne di nota, la direzione, nella sala Nervi del Vaticano, di un concerto davanti a ottomila spettatori. Il nome del 62 enne Colabianchi giunge dopo un'attenta valutazione dei curriculum di altri trentadue candidati, tra i quali diversi sardi. Il nuovo soprintendente dovrà affrontare la delicata questione del personale dipendente dell'ente, a partire dai precari storici, le dimensioni dell''organico e le mansioni assegnate ai lavoratori. Le varie sigle sindacali coinvolte puntano ad un chiaro rilancio del Teatro, anche attraverso la valorizzazione delle professionalità sarde, attraverso la riduzione del ricorso a incarichi esterni.

Cagliari. Presentazione della Stagione di lirica e balletto 2020 del Lirico

Un'articolata e quantomai suggestiva esplorazione della produzione musicale del Novecento italiano dedicata da Gino Marinuzzi, al dramma lirico in tre atti di "Palla de' Mozzi", autentico capolavoro per la scrittura orchestrale e trama, diretta dal maestro Giuseppe Grazioli, con la regia di Giorgio Barberio Corsetti e Pierrick Sorin: la prima, che darà anche avvio alla stagione di lirica e balletto 2020, si terrà venerdì 31 gennaio. A seguire altre sei opere (Pagliacci, West side story, La rondine, La Bohéme, Luisa Miller, Aida) e un balletto (Spartacus) per i nove turni di abbonamento, oltre alle recite mattutine. Insomma, un ricco cartellone di spettacoli che trova dimensione ideale in "una delle più grandi fabbriche culturale di Cagliari e della Sardegna". Questo lo slogan della stagione 2020 di lirica e balletto presentata questa mattina nel foyer di platea del Teatro Lirico di Cagliari. A coniarlo il sindaco, Paolo Truzzu, che nella tripla veste di sindaco del Capoluogo e della Città Metropolitana di Cagliari, ma anche presidente della Fondazione Teatro Lirico, insieme al soprintendente Claudio Orazi e al direttore artistico Mauro Meli, ha presentato davanti a una folta platea di giornalisti, gli appuntamenti culturali dell'anno venturo. Una "vera e propira passione per il Teatro Lirico di Cagliari" che per l'occasione il Primo cittadino ha celebrato indossando una cravatta rossa. Di stattina, anche l'annuncio di realizzare nel triangolo via Sant'Alenixedda - piazza Giovanni XXIII - via Bacaredda, un "Polo culturale e di formazione artistica d'eccellenza", in cui potrà travare spazio anche l'accademia d'arte. "Più che positivo il bilancio dell'attività del Lirico", hanno sottolineato Meli e Orazi, dati alla mano. E riferendosi sia alle decine di produzioni teatrali andate in scena nel corso dell'ultimo periodo, che all'aspetto più strettamente legato alla gestione amministrativa, il soprintendente ha rivolto un "ringraziamento particolare al coro, all'orchestra, ai tecnici e al personale amministrativo". Convocato nelle prossime ore il Consiglio di indirizzo della Fondazione: all'ordine del giorno l'individuazione di una figura che possa sostituire Orazi, in partenza da Cagliari il prossimo 30 settembre per assumere la guida del Carlo Felice di Genova.

Cagliari. A teatro con il nuovo spettacolo "Piacere, Rossini!"

Martedì 10 e mercoledì 11 settembre alle 21, nell’Arena Giusy Devinu del Parco della Musica di Cagliari (area adiacente foyer di platea del Teatro Lirico), viene proposto nuovamente l’accattivante spettacolo ideato per le scuole e per tutti i giovani, ma rivolto anche alle famiglie, di introduzione ad alcune celeberrime opere liriche di Gioachino Rossini (Pesaro, 1792 - Parigi, 1868), indiscusso genio della storia della musica di tutti i tempi ed intitolato Piacere, Rossini!. Si tratta di un emozionante viaggio musicale articolato in quattro appuntamenti musicali che vedono impegnata l’Orchestra del Teatro Lirico di Cagliari, diretta da Cristiano Del Monte, direttore musicale di palcoscenico della Fondazione cagliaritana che ha, con ampio successo, collaborato spesso nell’attività musicale rivolta soprattutto ai giovani e alle scuole, che eseguiranno alcune delle pagine più conosciute del grande pesarese. Nel ruolo di narratore, nelle vesti ovviamente di Rossini, si esibisce il comico cagliaritano Massimiliano Medda. Il programma musicale prevede le popolarissime sinfonie delle seguenti opere: Il signor Bruschino, Semiramide, L’Italiana in Algeri, Tancredi, Il Barbiere di Siviglia. Gli altri due appuntamenti si tengono, invece, giovedì 12 settembre alle 21 all’Arena Mirastelle di Carbonia e venerdì 13 settembre sempre alle 21 nel Sagrato della Cattedrale di San Pantaleo di Dolianova. Lo spettacolo ha una durata complessiva di circa 50 minuti. Per i biglietti è possibile rivolgersi presso la biglietteria del Teatro Lirico, aperta dal lunedì al sabato dalle 9 alle 13 e, solo martedi, giovedì e venerdì anche dalle 16 alle 20, e nell’ora precedente l’inizio dello spettacolo. I giorni festivi solo nell’ora precedente l’inizio dello spettacolo. Per informazioni: Servizio promozione culturale, telefono 0704082326; Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. ; Biglietteria del Teatro Lirico, via Sant’Alenixedda, 09128 Cagliari, telefono 0704082230 - 0704082249, Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. , www.teatroliricodicagliari.it

Cagliari. Claudio Orazi lascia il suo incarico di Soprintendente dell'Ente Lirico

Lascia il suo incarico di Soprintendente dell'Ente Lirico di Cagliari Claudio Orazi. Una scelta motivata da ragioni di carattere personale e familiare, come ha comunicato questa mattina lo stesso Orazi. “Ho interpretato e svolto il mio ruolo con l'onore ed il piacere di porre il Teatro Lirico di Cagliari e la terra di Sardegna, al centro di un ampio progetto culturale – ha detto Claudio Orazi - che da un lato ci ha visti più radicati sul territorio dall'altro aperti al mondo con una attività di internazionalizzazione, penso al rapporto con gli Stati Uniti d'America, che, nel docufilm a firma del grande Martin Scorsese, trova la punta di diamante della mia azione che è stata al servizio di una idea di come la cultura e il patrimonio musicale italiano possano imporsi mantenendo le prerogative di impegno sociale e a beneficio di tutti”. “Un ringraziamento particolare al Soprintendente Claudio Orazi – sottolinea il sindaco Paolo Truzzu – che lascia un Teatro Lirico efficiente, con un bilancio positivo, un'istituzione che ha aumentato notevolmente la sua presenza nelle scuole, ha accolto studenti di ogni ordine e grado, ha perseguito politiche di radicamento sul territorio, ha dialogato con istituzioni e associazioni locali”. L'Amministrazione Comunale provvederà alla nomina del suo successore dopo il 30 settembre, data della decorrenza delle dimissioni del Maestro Orazi.

Cagliari. Grande successo per i concerti all'aperto del Lirico

Primi due concerti all'aperto da tutto esaurito. Il Parco della Musica e l'Arena Giusy Devinu hanno accolto numerosi cagliaritani che hanno dato un evidente segnale di apprezzamento per i primi due appuntamenti che caratterizzano l'attività estiva dell'ente. Due serate arricchite da celebri pezzi corali e sinfonici nel segno di Bellini, Verdi e Donizetti. Il programma continua con gli appuntamenti che vedranno coinvolta l'Orchestra del Lirico, diretta da Cristiano Del Monte, in un repertorio dedicato alla musica popolare sinfonica con l'"Italiana" di Mendelssohn e le Sinfonie dalle opere "Tancredi", "La gazza ladra" e "Guglielmo Tell" di Gioacchino Rossini. Dall'area adiacente al foyer, dove è in programma giovedì 18 luglio, il concerto itinerante, sempre con inizio alle 21, fa tappa giovedì 25 nel complesso nuragico di Santa Cristina di Paulilatino, il 30 all'Arena Mirastelle di Carbonia, l'1 agosto alla Caritas diocesana di Tortolì, il 3 nel sagrato della Cattedrale di San Pantaleo di Dolianova.

Cagliari. Musica sotto le stelle per il Teatro Lirico

Dopo il successo della scorsa estate, la direzione del Teatro Lirico annuncia l'avvio della stagione musicale sotto le stelle. Ad ospitare le quattro notti di musica corale e sinfonica saranno il Parco della Musica, l'Arena Devinu, sempre a Cagliari, il sagrato della Chiesa di San Platano a Villaspeciosa e Casa Ofelia a Sestu. Una serie di appuntamenti all'insegna di Bellini, Verdi, Donizetti, con il coinvolgimento di Orchestra e Coro del Teatro Lirico, diretti da Cristiano Del Monte, direttore musicale di palcoscenico della Fondazione cagliaritana e dal maestro del coro, Donato Sivo. Appuntamento di inizio giovedì 11 luglio, alle 21, all'Arena Giusy Devinu di Cagliari. A seguire il 20 luglio sul Sagrato della Chiesa di San Platano di Villaspeciosa e il 27 a Casa Ofelia di Sestu.

Cagliari. Tutto esaurito per il concerto di Uto Ughi

Grande attesa e tutto esaurito al botteghino, per il Concerto straordinario di Uto Ughi. Tra i più grandi violinisti del nostro tempo, Ughi sarà protagonista martedì 12 marzo, alle 20.30, al Teatro Lirico di Cagliari. Insieme a lui, il pianista Alessandro Specchi, per un intrigante viaggio in Europa sul filo delle note tra virtuosistici assoli e indimenticabili melodie. L’evento, organizzato dal Rotary Club - Cagliari Est e Quartu Sant’Elena, in collaborazione con il CeDAC., la Fondazione Teatro Lirico di Cagliari e il Banco di Sardegna e con il prezioso supporto del gruppo editoriale L’Unione Sarda, nasce dall’idea di promuovere un concerto di altissimo livello e di grande richiamo per l’Isola e di raccogliere fondi a favore della Fondazione Rotary per le finalità delle campagne di servizio più importanti ed in particolare per PolioPlus, il programma più ambizioso nella storia del Rotary dedicato alla definitiva e globale eradicazione della paralisi infantile. Da oltre 30 anni il Rotary svolge il ruolo di capofila del settore privato nell’iniziativa globale per debellare, su scala mondiale, questa debilitante malattia. Oggi, PolioPlus e il suo ruolo decisivo nell’iniziativa globale sono un esempio della collaborazione tra settori pubblici e privati per la realizzazione di un obiettivo umanitario. Grazie alle azioni d’immunizzazione condotte in collaborazione con l’OMS e l’UNICEF, CDC (Center of Disease Control, USA), Bill and Melinda Gates Foundation, nell’arco di trent’anni si sono potuti ridurre del 99% i casi di malattia. Dal 1988 sono stati vaccinati contro la paralisi infantile oltre due miliardi di bambini. Ora l’obiettivo finale è debellare la malattia anche negli ultimi due Paesi rimasti (Pakistan e Afghanistan). Grazie alla sensibilità di Uto Ughi - che ritorna a Cagliari quindici anni dopo l’ultimo applauditissimo concerto – la tournée internazionale del maestro passerà per l’Isola, con un’unica e imperdibile data, una splendida occasione per ascoltare dal vivo uno dei più raffinati interpreti dello strumento ad arco e sostenere la campagna End Polio Now.
Sottoscrivi questo feed RSS

giweather joomla module