BANNER 300X250

Cultura. I Musei Civici di Cagliari e il Consorzio turistico Sa Corona Arrubia fanno rete

In un momento difficile per la cultura, i Musei Civici di Cagliari e il Consorzio Turistico Sa Corona Arrubia hanno avviato un accordo di azioni promozionali che sarà in essere da ora e sino a dicembre 2021. In particolare, l'intesa prevede sconti sui biglietti di ingresso per i visitatori dei rispettivi musei e una condivisione di contenuti e informazioni sulle mostre e le iniziative culturali in corso attraverso i canali social. Una iniziativa che nasce dall’esigenza di guardare al futuro con spirito di squadra, riservando particolare attenzione e meditato ottimismo alla necessità di fare rete per rispondere in maniera adeguata alla domanda da parte del pubblico di riappropriarsi in presenza delle esperienze culturali in presenza e in totale sicurezza. Soddisfazione da parte del’Assessora alla Cultura, Spettacolo e Verde Pubblico Paola Piroddi che afferma: "i Musei Civici di Cagliari aprono in questo modo una porta di dialogo che dal Capoluogo si sposta verso il territorio per promuovere una politica culturale che si inserisce all’interno di un più vasto ragionamento soprattutto in previsione dell’imminente stagione estiva che privilegerà anche quest’anno un turismo di prossimità. La pandemia ha accelerato il processo di scambio, di confronto e di dialogo tra le Istituzioni culturali, dimostrando una vitalità sorprendente in grado di reinventarsi costantemente e in maniera creativa e trovando soluzioni alla crisi invece che subirla passivamente". Sulla stessa linea il Presidente del Consorzio Francesco Sanna: "siamo orgogliosi dell’interesse mostrato dai Musei Civici di Cagliari per tutto il lavoro che abbiamo svolto in questi anni, che ci incoraggia ad andare avanti con la nostra strategia di valorizzazione dell’enorme patrimonio storico, archeologico, artistico e ambientale della Marmilla, vero e proprio Territorio Museo, e ci spinge inoltre ad arricchire un’offerta territoriale che mira ad accrescere la presa di coscienza della ricchezza del proprio passato e delle proprie radici e, al contempo, a costruire una narrazione identitaria capace di affascinare e destare il piacere della scoperta". Tra le caratteristiche peculiari della promozione in corso tra il Consorzio Sa Corona Arrùbia e i Musei Civici di Cagliari:

• presso tutte le sedi dei Musei Civici di Cagliari, ai visitatori che si presenteranno con il biglietto acquistato presso il Museo Naturalistico del Territorio “G. Pusceddu” verrà effettuata la seguente scontistica: biglietto ridotto per la collezioni permanenti (Galleria Comunale e Museo Cardu) e sconto del 20% per esposizioni temporanee (Palazzo di Città – attualmente “Steve McCurry/Icons” fino all’11 aprile 2021);

• presso il Museo Naturalistico del Territorio “G. Pusceddu”, a tutti i visitatori che si presenteranno con il biglietto acquistato presso una delle sedi dei Musei Civici di Cagliari verrà effettuata una riduzione tariffaria a valere sulla tariffa dell’ingresso intero e dell’ingresso ridotto, relativamente alle collezioni permanenti e alla mostra temporanea “L’anima rubata. L’evoluzione della fotografia”.

E per quanto riguarda l'offerta, la rete museale dei Civici di Cagliari ospita attualmente, presso la Galleria Comunale, oltre alla collezione permanente Francesco Paolo Ingrao, la mostra temporanea “Giorgio Princivalle. L’anima malinconica delle cose”. Il Museo d’Arte Siamese Stefano Cardu, gioiello d’Oriente nel cuore della Città, espone l’affascinate collezione di oggetti e opere d’arte orientale che prende il nome dal donatore cagliaritano che alla fine dell’Ottocento fece fortuna nelle esotiche terre del Siam. Al Palazzo di Città, proroga fino all’11 aprile 2021 la mostra Steve McCurry/Icons, a cura di Biba Giachetti, che attraverso l’esposizione di un centinaio di immagine iconiche ripercorre la straordinaria carriera del grande fotoreporter statunitense. Invece, al Museo Naturalistico del Territorio “G. Pusceddu” di Sa Corona Arrùbia, oltre alle collezioni permanenti, è possibile visitare la mostra temporanea L’anima rubata. L’evoluzione della fotografia, a cura di Nicola Castangia e Luca Puddu. Inaugurata il 9 ottobre e visitabile fino al mese di giugno, essa è il suggestivo racconto dell’evoluzione della fotografia attraverso quasi due secoli di storia.

Cagliari. Secondo appuntamento per " Tea talks": l'arte è servita all'ora del tè, 27 e 28 febbraio

Tutto pronto per il secondo appuntamento del ciclo di incontri Tea talks al Palazzo Doglio il 27 e il 28 febbraio dalle 16:30 alle 18:00. Un'iniziativa ideata dai Musei Civici di Cagliari con Palazzo Doglio, che vede coinvolti, durante i fine settimana, gli storici dell’arte dei prestigiosi Musei cittadini. Tutti impegnati nella divulgazione delle collezioni permanenti e delle mostre temporanee in corso, attraverso una mini-conferenza in presenza. Durante gli appuntamenti i partecipanti potranno seguire 30 minuti di presentazione corredata da bellissime immagini a cura degli specialisti, che si tratterranno a disposizione dei presenti per eventuali approfondimenti sui temi trattati. In particolare, per l'appuntamento del 27 e 28 Febbraio ad essere protagonista é "La Collezione Siamese, i tesori di un re". Di fatto i Musei Civici di Cagliari possiedono una delle più prestigiose Collezioni di Arte orientale a livello mondiale, oggi in parte esposta all’interno del Museo d’Arte Siamese, sito presso la Cittadella dei Musei. Si tratta di una raccolta donata dal Collezionista Stefano Cardu agli inizi del Novecento dove sono presenti circa 1300 pezzi di oggetti vari, come armi, argenti, libri manoscritti, statuine d’avorio e svariati oggetti di uso quotidiano, provenienti dalla Cina, dal Giappone, dal Laos, dalla Birmania, dall’India e soprattutto dal Siam, l’attuale Thailandia. I manufatti, di inestimabile valore, coprono un vasto arco cronologico ma la maggior parte, per lo più siamesi, sono databili al XIX secolo e provengono dalla corte dei re della dinastia dei Rama. A completamento dell'iniziativa, per ogni sabato e domenica, dalle 10:00 alle 18:00, sarà attivo il bookshop pop-up all'ingresso di Palazzo Doglio, dove sarà possibile acquistare i volumi di approfondimento dei temi trattati di volta in volta e dove si potranno acquistare, eccezionalmente, i biglietti della Galleria Comunale d'Arte e del Museo d'Arte Siamese ad un prezzo ridotto. La partecipazione ai Tea Talks, organizzata nel pieno rispetto delle attuali norme di sicurezza, è su prenotazione chiamando il numero 070 64640 oppure inviando una mail a: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

Cagliari. "Tea talks". L'Arte è servita all'ora del tè

Al via un nuovo esclusivo progetto ideato dai Musei Civici di Cagliari, con il supporto di Palazzo Doglio, sulla scia dell'iniziativa denominata “Arte in tavola”, realizzata con successo lo scorso mese di dicembre, che ha visto l'arte della Collezione di Francesco Paolo Ingrao sposare l'alta cucina dell'Executive Chef Alessandro Cocco. Tea talks è il titolo del ciclo di incontri al Palazzo Doglio che partirà sabato 20 e domenica 21 febbraio, per quattro fine settimana dalle 16:30 alle 18:00. Ad essere coinvolti gli storici dell'arte dei Musei Civici, impegnati nella divulgazione delle collezioni permanenti e delle mostre temporanee in corso, attraverso una mini-conferenza in presenza. Durante gli appuntamenti i partecipanti potranno seguire 30 minuti di presentazione corredata da bellissime immagini a cura degli specialisti, che si tratterranno a disposizione dei presenti per eventuali approfondimenti sui temi trattati. Oggetto di discussione, le struggenti fotografie scattate in diverse parti del mondo dal celebre Steve McCurry, protagoniste della mostra ICONS in corso al Palazzo di Città. Spazio anche alle meraviglie d'Oriente, che costituiscono il nucleo permanente del Museo d'Arte Siamese dedicato al collezionista Stefano Cardu e ai capolavori di arte italiana del Novecento delle collezioni Sarda e Ingrao custodite nelle sale della Galleria Comunale d'Arte. In aggiunta, le ultime avanguardie espresse dalle opere di Arte Povera della Collezione Ugo, esposta presso la Passeggiata Coperta del Bastione di Saint Remy. Tanti i temi oggetto di discussione. A completamento dell'iniziativa, per ogni sabato e domenica, dalle 10:00 alle 18:00, sarà attivo il bookshop pop-up all'ingresso di Palazzo Doglio, dove sarà possibile acquistare i volumi di approfondimento dei temi trattati di volta in volta e dove si potranno acquistare, eccezionalmente, i biglietti della Galleria Comunale d'Arte e del Museo d'Arte Siamese ad un prezzo ridotto. La partecipazione ai Tea Talks, organizzata nel pieno rispetto delle attuali norme di sicurezza, è su prenotazione chiamando il numero 070 64640 oppure inviando una mail a: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.. Il calendario e gli argomenti oggetto degli incontri prevedono:

20/21 Febbraio - Steve McCurry star mondiale della fotografia

27/28 Febbraio - La Collezione Siamese, i tesori di un re

6/7 Marzo - La Collezione Ingrao una donazione inestimabile

13/14 Marzo - Quanto vale l’Arte Povera

Cagliari. Con la zona arancione chiudono i Musei Civici e i Beni Culturali

Avevano appena aperto i battenti per continuare a ricevere il pubblico cagliaritano e non. Purtroppo però, il passaggio della Sardegna alla zona arancione ha decretato la nuova chiusura della Galleria Comunale d’Arte e i Musei Civici di Cagliari. Insieme a loro chiudono anche i Beni Culturali, tanto cari ai cagliaritani, la Passeggiata Coperta del bastione di Saint Remy e la Galleria dello Sperone, il Carcere di Sant'Efisio e la Cripta di Santa Restituta e ultima ma non ultima la Torre Campanaria della Cattedrale, “balcone” privilegiato per ammirare lo straordinario skyline della Città. Nei pochi giorni di riapertura i Musei Civici di Cagliari hanno potuto constatare il grande sostegno dei cittadini e del pubblico che aveva apprezzato la possibilità di riappropriarsi dei luoghi dedicati all’arte con la serenità di godere delle mostre in cartellone in totale sicurezza, vista la possibilità di contingentare e di tenere tracciamento delle visite all’interno dei Musei. Per questa ragione, nonostante l’aggravarsi della curva pandemica che ha creato condizioni tali da stabilire un nuovo inevitabile stop, l’Amministrazione e i Musei Civici di Cagliari restano fiduciosi. Nel frattempo, vista la programmazione precedentemente stabilita per una fruizione sia in presenza che online, i Musei Civici continueranno a proporre attraverso i canali social della Galleria Comunale d’Arte, del Palazzo di Città e del Museo d’Arte Siamese Stefano Cardu, un palinsesto ricco di live, approfondimenti, interviste in grado di soddisfare la curiosità del pubblico sia sulle collezioni permanenti, sia sulle mostre temporanee allestite in questo momento.

"E’ con grande dispiacere che richiudiamo le porte al pubblico dei nostri Musei, riaperti con spirito fiducioso - ha sottolineato il primo cittadino, Paolo Truzzu - in questi pochi giorni abbiamo visto quanto i Musei svolgano il compito di portare la bellezza più vicina alle persone. Mai come in questo momento di grandi difficoltà, l’arte e la bellezza, sono elemento necessario e ristoro per l’anima di chi è attualmente provato sia nel corpo che nello spirito. Resta comunque ferma la consapevolezza che seppur i Musei siano spazi sicuri, la priorità è, senza dubbio alcuno, quella di tutelare la salute dei nostri cittadini.

Anche l’Assessore alla Cultura, Spettacolo e Verde Pubblico Paola Piroddi si unisce alle parole del Sindaco augurando a tutti i cagliaritani e a tutti i sardi un tempestivo rientro in zona gialla dove, sempre nel pieno rispetto dei limiti e degli accorgimenti necessari ad assicurare la salute dei cittadini, si possa giovare dell’importante funzione culturale dell’arte.

Cagliari. Palazzo Doglio: ultimo appuntamento di "Arte in tavola"

Nell'ambito del progetto a supporto della cultura, realizzato da Palazzo Doglio in collaborazione con i Musei Civici di Cagliari, va in scena, sabato 23 e domenica 24 gennaio, l'ultimo appuntamento di "Arte in Tavola". Un ciclo di appuntamenti all’insegna dell’arte e del gusto che vede Alessandro Cocco, Executive Chef dell’Osteria del Forte a Palazzo Doglio, interpretare un’opera d’arte della Collezione Ingrao della Galleria Comunale di Cagliari. Per l'appuntamento di sabato 23 e domenica 24 gennaio (ore 12.30 - 14.30) sarà il dipinto di Mino Maccari, “Ammiraglio seduto su una tinozza”, ad ispirare il piatto dello Chef. L’ironia di Maccari accompagnerà gli ospiti di Palazzo Doglio con il piatto “Il Chiasso di una zuppa di pesce e della cultura romanesca” in un’autentica esperienza di arte culinaria, arricchita dalla presentazione di un video introduttivo sull’opera, realizzato dagli storici dell’arte della Galleria Comunale in esclusiva per il progetto, e li guiderà in un autentico viaggio nella creatività che parte dalle sale espositive e arriva in tavola, per poi concludersi con la visita dell’opera alla Galleria Comunale. In particolare, chi aderisce all’iniziativa, riceverà un biglietto omaggio per la Collezione Ingrao, celebrando così la riapertura dei musei dell’isola prevista dal 18 gennaio. Accanto all’iniziativa "Arte in Tavola" di questo fine settimana, ci sarà spazio anche per presentare alla città il nuovo menù dell’Osteria del Forte, un percorso culinario innovativo in cui i prodotti del territorio incontrano tecniche e preparazioni di respiro internazionale. La partecipazione ad "Arte in Tavola", organizzata nel pieno rispetto delle attuali norme di sicurezza, è su prenotazione chiamando il numero 070 64640, oppure inviando una mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Cagliari. Riaprono al pubblico i Musei Civici

Riaperti da oggi, come previsto dal DPCM del 15 gennaio 2021, i Musei Civici di Cagliari, con la Galleria Comunale d'Arte, il Palazzo di Città e il Museo d'Arte Siamese Stefano Cardu. Da martedì 19 gennaio 2021, saranno nuovamente fruibili al pubblico anche i Centri comunali d'Arte “Il Ghetto” e “Il Castello di San Michele”, aperti dal lunedì al venerdì. Operativo anche “l'EXMA”, gestito dal Consorzio Camù. Questi ultimi, per incentivare il ritorno dei visitatori dopo il periodo di chiusura, fino a domenica 31 gennaio 2021 propongono un costo del biglietto per le singole mostre presenti nei tre Centri comunali d'Arte di 2 euro. Il Castello di San Michele, dove è visitabile la mostra On Paper VI, curata da Casa Falconieri, apre dalle 9 alle 17, mentre il Ghetto, che ospita Visioni concrete, antologica di Ermanno Leinardi curata da Maria Dolores Picciau, aprirà i battenti dalle 10 alle 18. Infine l’ EXMA, che presenta al pubblico Contact Zone, una personale dell’artista Federico Clapis, curata da Simona Campus, aprirà al pubblico dalle 10 alle 18. Per prenotare le visite ai Musei Civici, sarà necessario procedere online tramite il sito: www.sistemamuseale.museicivicicagliari.it mentre per informazioni è possibile inviare una mail all'indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.. In particolare, gli orari dei Musei Civici sono:

Palazzo di Città: dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 21,30;

Galleria Comunale d’Arte: dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 18;

Museo d’Arte Siamese Stefano Cardu: dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 18.

Cagliari. Musei Civici: Galà della Moda stile anni ’80

Il 4 ottobre alle ore 19, nello spazio dei Giardini Pubblici antistante la Galleria Comunale, i Musei Civici organizzano il Galà della Moda stile anni ’80, in collaborazione con Venus Dea e Orientare. L'evento, che rientra tra le iniziative programmate per la mostra "Back to the 80's. Gli anni Ottanta dentro e fuori le Collezioni Civiche" in corso alla Galleria Comunale, sarà preceduto da una visita guidata alla mostra temporanea, alla quale si potrà assistere previa prenotazione tramite il sito del museo https://sistemamuseale.museicivicicagliari.it/prenotazione-galleria-comunale/ La sfilata sarà presentata da Giulia Carucci e vedrà la partecipazione di dodici modelle professioniste che indosseranno le creazioni rivisitate degli anni '80 di Rita Piredda, gli abiti di Et Voilà di Cagliari e una selezione di abiti originali degli anni Ottanta facenti parte di una collezione privata. Arricchiranno la serata, musiche e performance danzanti. Nel rispetto delle norme anti COVID – 19, la partecipazione all'evento è limitata ad un numero di 80 persone. La visita guidata, per gruppi di max 20 persone, sarà replicata ogni 15 minuti a partire dalle ore 18. Per informazioni: museicivicicagliari.it tel.+39 070 677 6454
Sottoscrivi questo feed RSS

giweather joomla module