Oristano. Arrestato 75 enne per reati di truffa agli anziani

Truffa e sostituzione di persona. Sono queste le pesanti accuse a carico di un uomo di 75 anni, denunciato dalla Polizia in quanto si spacciava per un noto imprenditore locale che, presentandosi nelle case di persone anziane, cercava di vendere capi di corredo e biancheria per la casa, facendo credere che l'azienda di famiglia si trovava difficoltà tali da rendere necessaria la vendita a domicilio. I problemi sono iniziati ad emergere quando il vero imprenditore ha deciso di denunciare la truffa, a seguito delle lamentele ricevute sulla merce acquistata dalle persone truffate. In base alle indagini non è la prima volta che il 75 enne viene beccato con le mani nella marmellata. Di fatto lo stesso era già stato denunciato per reati simili a Oliena e per furto in abitazione.

Oristano. Al via la sesta edizione di "Binu"

Venerdì 8 dicembre sarà possibile conoscere i vincitori della sesta edizione del concorso nazionale enologico "Binu". Il concorso, promosso dalla Camere di Commercio di Oristano e Nuoro in collaborazione con Unioncamere Sardegna, vede protagonisti 172 vini, rossi, bianchi, rosati, spumanti e da dessert. Tra le 62 aziende rappresentate a fare la parte del leone quelle sarde. Il programma dell'evento, che si svolgerà presso il monastero del Carmine, sede del corso universitario in Enologia e viticoltura, prevede una tavola rotonda alle 16 e, a seguire, una serie di appuntamenti che si concluderanno domenica 10 dicembre. Tra questi, degustazioni guidate, riservate agli iscritti, degustazioni libere e show cooking. In particolare, domenica l'attenzione verrà catalizzata dalla Vernaccia di Oristano e un aperitivo finale a ingresso libero a base di castagne, zeppole e ancora Vernaccia.

Oristano. Fenosu sede di una scuola di volo

In attesa che l'aereporto oristanese possa essere utilizzato per il traffico delle merci e come sede per attività di Protezione civile e per l'elisoccorso regionale, si prospettano altre possibilità di utilizzo. Tra queste, quella di una sede per scuola di volo, per ricerca aerospaziale e manutenzione dei velivoli. E' quanto fanno sapere Aeronike e Distretto aerospaziale della Sardegna durante l'illustrazione del piano di rilancio dell'aeroporto di Oristano-Fenosu. Le due organizzazioni, dopo essersi aggiudicate le quote della Sogeaor e titolari della concessione per l'Aviazione generale rilasciata a suo tempo dall'Enac hanno specificato come, in tempi molto brevi, inizieranno a Fenosu le attività di manutenzione della flotta di velivoli Aeronike, attualmente svolte a Bologna. In contemporanea, sarebbero già stati avviati i contatti per portare a Oristano una prestigiosa scuola di volo nazionale. Spazio anche al paracadutismo e ai piloti privati. Per quanto riguarda la ricerca aerospaziale, si pensa allo scalo come una sede privilegiata per lo sviluppo di appositi studi, non connessi con scenari di guerra, neppure simulata.

Oristano. Aumentano i casi di violenza sulle donne

I dati raccolti dalle Forze di Polizia, dal Centro antiviolenza Donna Eleonora, dai consultori e dalle strutture ospedaliere della Assl, in base a un protocollo d'intesa interistituzionale sottoscritto nel 2013, rivelano un aumento dei casi di violenza sulle donne. Sarebbero infatti 138 gli episodi totali registrati durante il primo semestre del 2017. Tra i centri maggiormente coinvolti nella ricezione di denunce e segnalazioni, il Centro antiviolenze di Oristano e le strutture sanitarie della Assl (tot. 86 casi). I casi rilevati dalle forze dell'ordine sono stati 52, 33 dei quali a seguito di una denuncia e sette di propria iniziativa. In base ai dati rilevati dalle forze dell'ordine emerge un calo degli episodi di violenza nel 2016, rispetto al 2015 (15 casi in meno) e rispetto al 2014 (22 casi in meno). Tra le violenze più ricorrenti quelle fisiche e psicologiche e quelle sessuali (il 3,57% di quelle rilevate dalle forze dell'ordine e il 6,36% di quelle rilevate dal centro antiviolenza e dalle strutture sanitarie). Di nazionalità italiana la maggior parte delle vittime. A commettere le violenze sono nella maggior parte dei casi i mariti e gli ex mariti, i conviventi e gli ex conviventi delle vittime.

Guardia di Finanza Cagliari. Arrestate 5 persone con l'accusa di corruzione

La Guardia di Finanza di Cagliari, attraverso i nuclei di Polizia Tributaria di Cagliari ed Oristano ha dato esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal g.i.p. del tribunale di Cagliari, nelle province di Cagliari, Nuoro, Forlì e Modena, nei confronti di un amministratore unico di un ente pubblico sardo, di un dirigente di riferimento appartenente ad un consorzio di cooperative avente sede in Bologna, di un amministratore di una società cooperativa di Forlì, facente parte del suddetto consorzio, di un ingegnere ed un “intermediario”. Le indagini, condotte sotto la direzione della Procura della Repubblica di Cagliari, hanno consentito di acquisire un grave quadro indiziario per la ricostruzione di un episodio di corruzione connesso ad un atto contrario ai doveri d’ufficio (artt. 110, 319, 319 bis e 321 c.p.). L’operazione ha consentito di accertare, in relazione alla procedura di gara per la progettazione e l’esecuzione di un impianto di produzione di energia rinnovabile solare in un’area industriale in provincia di Nuoro, per un importo complessivo a base d’asta di 9,5 milioni di euro, la corresponsione di una tangente di 89.000 euro, destinata all’ex amministratore unico dell' ente pubblico sardo, a titolo di “compenso” per il buon esito dell’affare illecito. Le attivita’ investigative, supportate dall'utilizzo di intercettazioni telefoniche, ambientali e telematiche, nonché l’acquisizione di documenti e di dichiarazioni rese da testimoni, hanno fatto emergere che il pagamento della prima tranche della tangente, a fronte della promessa di una somma di 135.000 euro, sarebbe stata spartita tra l'ex amministratore pubblico, un professionista – prestatosi a fatturare una fittizia prestazione professionale nei confronti della società cooperativa, per giustificare l’illecito passaggio di denaro – ed un intermediario, che ha ricoperto un ruolo determinante all’interno del sodalizio criminoso. Di fatto quest'ultimo è risultato essere il trait d’union tra il dirigente del consorzio e l’amministratore della società consorziata, necessario per far poi veicolare la tangente.

Oristano. Turista muore in spiaggia

Un turista di 57 anni, originario di Cormano (Milano), è morto mentre faceva il bagno nel mare di San Giovanni di Sinis. A causare la tragedia un infarto. Sul posto, dopo essere stati allertati dalla moglie che attendeva in spiaggia, sono intervenuti la Guardia Costiera ed un'ambulanza del 118. Inutili i soccorsi.

Oristano. Turista muore in spiaggia

Musica, artigianato e degustazioni. Sono questi gli ingredienti principali della 3 giorni che animerà la passeggiata pedonale fronte mare fino a domenica 10 settembre. “I Love via Roma”, inizia domani pomeriggio, con esibizioni di gruppi folkloristici sardi, musica anni 80/90 con i migliori dj del passato, degustazioni di prodotti tipici sardi, quali vini, formaggi, salumi, dolci, liquori, birre, e altro ancora. Saranno inoltre presenti una ventina di stand dedicati all’artigianato dell’Isola ed inedite esposizioni di hobbistica. Obiettivo principale della tre giorni, quello di riuscire, anche attraverso la sperimentazione dell’isola pedonale di via Roma, a realizzare una “grande vetrina” da presentare anche alle migliaia di turisti che sbarcheranno a Cagliari dalle crociere e favorire nuove occasioni di sviluppo. Si parte venerdì alle 17 con l’inaugurazione della manifestazione - come sottolineato da Fabio Fenu - coordinatore di Premier International che ha sposato la sperimentazione della pedonalizzazione di via Roma portata avanti dall’Amministrazione comunale. Dalle 21 si esibiranno invece i migliori dj del passato con la musica degli anni 80 e 90. Si prosegue dunque sabato 9 e domenica 10 dalle 10 del mattino. Sino oltre mezzanotte si potranno fare acquisti tra gli espositori di artigianato sardo, degustare le leccornie e i prodotti tipici di Sardegna, le birre artigianali e i vini delle migliori cantine regionali, godendosi anche le esibizione dei gruppi folk. Anche il prossimo fine settimana verranno organizzate interessanti iniziative in occasione della Settimana Europea della Mobilità Sostenibile. Protagonista sempre l’isola pedonale di Via Roma.

Oristano. Appiccava gli incendi per sviare le indagini sul furto della Porsche

Il Corpo Forestale di Oristano ha concluso le indagini sui quattro roghi che hanno colpito la pineta di Is Arenas, a Narbolia, lo scorso 16 agosto. Ad essere denunciato un ex dipendente del resort "Is Arenas Resort", che aveva ideato l'escamotage dei roghi per cercare di far passare inosservato il furto ed il danneggiamento di una Porsche Macan appartenente a uno dei clienti del resort. L'uomo, concluso il proprio turno di lavoro nella giornata di Ferragosto, si era impossessato delle chiavi della vettura all'insaputa del legittimo proprietario. Una volta a bordo si è diretto a verso Riola Sardo ed è uscito fuori strada danneggiando il veicolo. A questo punto, per cercare di mascherare il furto e le ferite, si è inventato la storia che lo vedeva protagonista dei tentativi di spegnimento degli stessi incendi che lui stesso aveva appiccato.
Sottoscrivi questo feed RSS

Cagliari