Cagliari. Rubrica settimanale culturale

Come ogni settimana, di seguito si riassumono i principali appuntamenti culturali cittadini per la settimana da lunedì 23 aprile a domenica 29 aprile 2018. Per chi non lo ha ancora fatto, è possibile visitare la Cittadella dei Musei e il suo bellissimo Museo Archeologico Nazionale, con le sue anfore e mosaici che vanno dal neolitico all'età romana e medievale. Sempre alla Cittadella dei Musei è possibile ammirare il Museo D'arte Siamese, caratterizzato dall'interessante esposizione di Stefano Cardu (1849,1933). In aggiunta, aperti al pubblico anche il Museo Etnografico Regionale e la Pinacoteca, tutti in esposizione stabile alla Cittadella, in Piazza Arsenale 1 (tel 6757627 - www.cagliariturismo.it/.../musei-12/cittadella-dei-musei-328). Un'altra tappa del tour culturale cittadino potrebbe essere il Palazzo di Città dove è allestita la mostra di pittura e scultura di Giovanni Nonnis (1929, 1975), denominata "La matrice e il segno". Il Palazzo di città si trova in piazza Palazzo 6 (tel 070/6777598 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - www.museicivicicagliari.it). Nello spazio dei Giardini pubblici, Galleria Comunale d'Arte, si trova la Collezione Ingrao, un'esposizione permanente con circa 650 opere d'arte pittoriche e scultoree, dell'800' e 900', con artisti di spicco quali, Boccioni, Depero, Maccari, Morandi, ed altri. I Giardini Pubblici sono in via Ubaldo Badas 1, largo Dessì (tel. 070/ 6777598; http://www.cagliariturismo.it/it/luoghi/i-luoghi-della-natura-318/aree-verdi-16/giardini-pubblici-61). Sempre presso i Giardini Pubblici, nello spazio Cartec (cava d'arte contemporanea) è sempre aperta al pubblico la mostra "Sènne, di Alessandro Biggio, artista cagliaritano del 1974 di grande spicco, fuibile fino al 13 maggio 2018. L'opera evoca un profondo senso di precarietà, sempre in bilico tra fine ed inizio. "Geografie umane" è invece il titolo della mostra all'interno dell'Ex -Ma. Uno sguardo sul mondo attuale attrraverso una mostra pittorica itinerante, riferita al secondo 900, con artisti di spicco quali Orlàn, Paolo Navale, Franko b, Robert Gligorov, Odinea Pamici, Franco Fontana, ed altri. L'Ex - Ma si trova in via S.Lucifero 71 (tel 070.666399 - www.exmacagliari.com). Proseguendo nel tour ideale attraverso i luoghi della cultura cittadini, al Ghetto degli Ebrei è allestita la mostra “Tratti Illustri”: contemporanea in Sardegna, risultato di una ricognozione storica sul territorio sardo, con la quale sono stati selezionati oltre 40 artisti e 165 opere. Il Ghetto degli Ebrei si trova in via Santa Croce 18 (tel 070/6670190 - il Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.). Con "Animalia", in via San Domenico è la volta delle mostre di artisti minori, mentre allo spazio e.emme, di via Mameli 187, sarà protagonista la mostra “I Mani” di Marco Useli. Per quanto riguarda i concerti e la musica, al Teatro Lirico, venerdì 27 aprile, alle ore 20,30, turno a e sabato 28 aprile, ore 19,00, turno b, ad esibirsi sarà l'Orchestra e Coro del Teatro Lirico di Cagliari, diretta da Giampaolo Bisanti, con soprano Tanja Kuhn e maestro del coro Donato Sivo. Per informazioni è possibile contattare lo 070/4082230, o visitare il sito www.teatroliricodicagliari.it. Esposizione e concerto per la Festa della Liberazione alla Vetreria di Pirri. L'appuntamento è per mercoledì 25 alle ore 16.00, con chiusura alle 20.00. Alle 21.00 "La Fucina", di Bachisio Spanu, "L'epopea di un contadino sardo alla guerra". Venerdì 27 aprile, alle 20.30 "La Fucina", conversazione con lo storico gianluca Scroccu. E sabato 28, in occasione de Sa die de Sa Sardigna, alle ore 21,00 va in scena "In su Monte Gonare... a siren sings" di Pierpaolo Piludu (replica domenica 29, alle ore 18.00). Uno spazio affascinante e piacevole dove ammirare le opere teatrali della compagnia “il Crogiuolo” (per info 3282553721, Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.). Al teatro Massimo, il 27/28 aprile ore 19.00 ed il 29 aprile, ore 17.00 è la volta di "Page on stage", nuove drammaturgie per letture istantanee. Un progetto di nuove drammaturgie e scritture emergenti (Viale Trento 9, tel 070/2796620, www.sardegnateatro.it, info Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.). Per gli appassionati della musica live al Jazzino "musica live every evenig", con ospiti speciali: martedì 24 aprile, alle 19.00, Polo Nonnis Orchestra Live; mercoledì 25 aprile, alle 19.00, The Lounguettes live at jazz; giovedì 26 aprile alle 19.00 Roberto Deidda trio live; venerdì 27 aprile, alle 13.00 Madeira, live at jazzin; sabato 28 aprile alle 19.00 Dogs on Wheels tribute. Per info, chiamare lo 070/8571621 o consultare il sito www.jazzino.it. Musica dal vivo anche al B-Flat. Appuntamento ogni sera, a partire dalle 20.30 e, in particolare, il 24 aprile con Lavinia Viscuso Band. Il 27 aprile Laura Tagliatela Quartet e tanti altri (B-flat, via del Pozzetto 9, tel. 3479389791, www.bflat.it, Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.). In chiusura, l'Exma, con funky, afrobeat, latin, hiphop. Anche qui l'appuntamento è per ogni sera, dal martedì al sabato e la domenica tra le 12.00 e le 15.00, con la regia di Radio X che trasmette dal locale (Via S.Lucifero 71, tel 070/4640591, www.radiox.it). Insomma, una settimana ricca di eventi e occasioni di svago. Giulietta Grauso

Cagliari. Controllo velocità mese di marzo

La Polizia Municipale del capoluogo ha reso noto il calendario sui controlli della velocità durante il mese di marzo. I Rilevamenti interesseranno i giorni e luoghi seguenti: 9 Venerdì Asse Mediano 14-17,30 10 Sabato Via Lungosaline 9-13 12 Lunedì Strada Arginale Terramaini 9-13 12 Lunedì Strada Arginale Terramaini 14-17,30 13 Martedì Via Lungosaline 9-13 14 Mercoledì Viale Monastir 9-13 14 Mercoledì Asse Mediano 14-17,30 15 Giovedì Strada Arginale Terramaini 14-17,30 16 Venerdì Strada Arginale Terramaini 9-13 16 Venerdì Via Lungosaline 14-17,30 In caso di superamento dei limiti massimi consentiti, verranno applicate le sanzioni previste dal Codice della Strada.

Oristano. Al via la sesta edizione di "Binu"

Venerdì 8 dicembre sarà possibile conoscere i vincitori della sesta edizione del concorso nazionale enologico "Binu". Il concorso, promosso dalla Camere di Commercio di Oristano e Nuoro in collaborazione con Unioncamere Sardegna, vede protagonisti 172 vini, rossi, bianchi, rosati, spumanti e da dessert. Tra le 62 aziende rappresentate a fare la parte del leone quelle sarde. Il programma dell'evento, che si svolgerà presso il monastero del Carmine, sede del corso universitario in Enologia e viticoltura, prevede una tavola rotonda alle 16 e, a seguire, una serie di appuntamenti che si concluderanno domenica 10 dicembre. Tra questi, degustazioni guidate, riservate agli iscritti, degustazioni libere e show cooking. In particolare, domenica l'attenzione verrà catalizzata dalla Vernaccia di Oristano e un aperitivo finale a ingresso libero a base di castagne, zeppole e ancora Vernaccia.

Putifigari. Inaugurata la Comunità Alloggio per Anziani e il Centro di Aggregazione Sociale

Si è svolta ieri, alla presenza dell'Aministrazione Comunale e di numerosi abitanti del paese, l'inaugurazione ufficiale della Comunità Alloggio per Anziani e dell'annesso Centro di Aggregazione Sociale. Il taglio del nastro è stato effettuato dal sindaco di Putifigari, Giancarlo Carta. Presenti anche i rappresentanti del Consorzio Territoriale Network Etico Italia che gestisce il servizio attraverso le cooperative consorziate Artemisia di Torralba e Lachesos di Mores. La struttura, battezzata "S'Ena Frisca", è in grado di ospitare 16 utenti autosufficienti e parzialmente autosufficienti, per i quali non sia possibile il mantenimento nel proprio ambiente familiare e che non necessitino di specifiche prestazioni ospedaliere. Il servizio offre inoltre un servizio di appoggio temporaneo alle famiglie, consentendo ricoveri per brevi periodi. Attivo anche il moderno e attrezzato Centro di Aggregazione Sociale avente quale funzione principale, quella di promuovere iniziative e attività di aggregazione culturale, ricreativa, di orientamento e informazione con l'intento di favorire l'inclusione degli anziani presenti in struttura. Per maggiori informazioni sulle modalità di accesso al servizio è possibile contattare il Comune di Putifigari o la sede della struttura al numero di telefono 079.9140600.

Cagliari. Festival Internazionale del Fumetto

Dal 18 al 24 novembre prossimi si inaugurerà alla MEM, Nues 2017, Festival Internazionale del fumetto. Grazie alla collaborazione tra Comune e Centro del Fumetto di Cagliari, l'evento giunge alla sua edizione numero otto. Mostre, incontri, presentazioni, anteprime, spettacoli, laboratori del Festival e tanto alto. Sono questi gli ingredienti che animeranno il festival, con due importanti esposizioni al Search, al civico 2 di largo Carlo Felice (sottopiano Municipio): “Nel segno di Galep”, dedicata ad Aurelio Galleppini dalla cui matita è nato Tex Willer, e “221B Baker Street”, omaggio a Arthur Conan Doyle, l’autore di Sherlock Holmes. Domenica 19, alle sei del pomeriggio inaugura all’Hostel Marina una mostra fotografica del giornalista e critico Aris malandrakis, sulla street art ad Atene. Nelle sede sulla scalette San Sepolcro troveranno però spazio anche le tavole dell’ultima graphic novel, “Il ladro di giallo”, del fumettista ellenico Yorgos Botsos. Lunedì 20 novembre, Nues si sdoppia tra il quartiere Marina e la Biblioteca Metropolitana “Emilio Lussu”. Dalle 10 alle 12 l’Hostel Marina ospita l’incontro “Ecologia_Economia”, di conoscenza e orientamento rivolto agli studenti degli istituti superiori, mentre al pomeriggio, dalle 15 alle 17, l’illustratrice Margherita Tramuli propone ai più piccoli un laboratorio dedicato al suo libro “L’ecologia spiegata ai bambini”. Nella Biblioteca di via Romagna per un’ora a partire dalle 16,30 Bepi Vigna e Guido Ostanel incontreranno i ragazzi interessati all’arte del fumetto e dalle 17,30 graphic journalism. Si prosegue poi con una serie di importanti appuntamenti sino a venerdì 24 novembre per parlare della questione femminile e di multiculturalità nell’Europa di oggi, dalle 10 del mattino alla MEM. Già da fine ottobre, da giovedì 28 a sabato 29, il cartellone della manifestazione propone un’importante anteprima, ha precisato Vigna, con la collaborazione al Convegno Internazionale “Spaced out / Spazi tra le nuvole”, organizzato dalla Facoltà degli studi umanistici – Dipartimento di Filologia, Letteratura e Linguistica dell’Università di Cagliari. Mentre altri eventi sono in programma dal 7 al 12 novembre nell’ambito del 10° FestivalScienza. E poi ancora a Villacidro ai primi di dicembre.

Spaccio di sostanze stupefacenti. Quattro persone segnalate alla Prefettura

La Guardia di Finanza di Cagliari ha sequestrato 9,7 grammi di hashish, 2,1 grammi di marijuana, 0,4 grammi di cocaina e 0,4 grammi di eroina. L'operazione, che si inserisce nell'ambito delle attività di controllo del territorio, con particolare indirizzo al contrasto al minuto spaccio di sostanze stupefacenti, si è svolta in tre distinte località. A monastir, a seguito di un controllo effettuato al capolinea degli autobus, i finanzieri hanno sequestrato 7 grammi di hashish, 0,4 grammi di cocaina e o,4 grammi di eroina in pregiudizio di due soggetti italiani, classe 1970 e 1994. A capoterra, durante un posto di controllo in localita’ frutti d’oro, nei confronti di un soggetto italiano classe 1988, e’ stato effettuato il sequestro di 2,1 grammi di marijuana. Sempre a Capoterra, nel quadrante nord orientale della citta’, sono stati sequestrati 2,2 grammi di hashish a un ragazzo, classe 1997, trovato in possesso dello stupefacente mentre era a bordo della propria auto: per il giovane e’ scattato il ritiro della patente di guida. Le sostanze stupefacenti sono state sottoposte a sequestro e i soggetti segnalati alla locale prefettura.

Cagliari. Campagna informativa "Io non rischio"

Riconoscere una situazione di pericolo e sapere cosa fare in caso di alluvione, terremoto, frana o maremoto. Sapere cosa fare in caso di calamità naturale. Sono questi i temi cardine dell'incontro pianificato per sabato 14 ottobre, in corso Vittorio Emanuele II, sui quali si confronteranno il Comune, la Regione, i volontari della Protezione Civile e i cittadini. L'iniziativa, che avrà luogo tra le 10 del mattino e le 19, si inserisce all'interno della campagna informativa denominata “Io non rischio”, Campagna Nazionale per le buone pratiche di Protezione Civile, promossa dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri. Previsto il coinvolgimento di numerose associazioni di volontariato con una decina i gazebo informativi. Tra questi anche quello dell’Amministrazione Comunale che renderà disponibile a chiunque lo vorrà visionare, il Piano di Protezione Civile e il Piano di Emergenza. In questo senso, grazie ad una postazione informatica, potranno essere approfonditi gli scenari dei rischi che sono stati individuati nel Capoluogo e quali sono le misure da adottare, come quelle di auto-protezione che sono già pubblicate sul Portale istituzionale. Sarà inoltre possibile registrarsi al nuovo servizio di allerta meteo via sms che partirà a breve. Prevista anche una mostra fotografica e la proiezione di filmati aventi ad oggetto le immagini delle alluvioni che si sono verificate nell’area di Pirri. Sul sito ufficiale della Campagna, www.iononrischio.it, è possibile consultare i materiali informativi su cosa sapere e cosa fare prima, durante e dopo un’alluvione, una frana, un terremoto o un maremoto.

Cagliari e la sua piazza sul Mediterraneo. Di Maurizio Ciotola

Il tormentone di fine estate a Cagliari è divenuto la sperimentazione della via Roma pedonalizzata, per un periodo limitato nel tempo e senza alcuna pianificazione, se non quella imposta dal Ministero degli interni, inerente lo sbarramento con le fioriere onde impedire gesta omicide di eventuali tir lanciati sulla gente. Una via chiusa al traffico, senza alcun intervento capace di renderla appetibile per una passeggiata o una sosta e che mantiene sul lato opposto ai portici, lo stupro della passeggiata alberata, trasformata negli anni in parcheggio per auto, appare un intervento senza né capo né coda. Avvertiamo che, quel tratto di strada chiuso al traffico su cui non si affaccia un albero, vorrebbe divenire una estensione verso il mare, ma che così assolato ed incandescente di giorno, non risulta nient’altro che un’area cuscinetto tra il traffico smodato della carreggiata tangenziale al porto e gli stessi portici. Il sogno di pedonalizzare via Roma è antico e con esso l’aprire un “passaggio” diretto, che unisce la città e il suo porto. E'anche parte del sogno interrotto, il riuscire a percorrere un lungomare mai esistito, ma che negli ultimi anni le amministrazioni hanno tentato di “costruire”, restituendo il porto e la sua fruibilità ai cittadini. Per rendere questo “sogno” unico e altresì bello una realtà, è necessario realizzare la continuità tra il lato portici e il lato mare della via Roma, sviluppando una piazza aperta sul mare. Far scomparire il transito superficiale di automobili, che attraversano giornalmente quella porzione di città con cui si unisce il suo lato est con quello ovest, ammette una unica soluzione, un tunnel sotto il porto. E una simile realizzazione non sarebbe né una opera irrealizzabile né tanto meno particolarmente onerosa, se tra ideazione e realizzazione non si inseriranno interessi e miserie locali o nazionali, che da sempre frenano la realizzazione delle infrastrutture nel nostro Paese. Certo è che tale opera non potrà essere inserita in un contesto urbano senza un appropriato studio di trasformazione urbanistica della città, che da sempre è soggetta a rappezzamenti scollegati, quanto sconnessi in alcuni casi. C’è una visione e una realizzazione frammentaria e frammentata, quanto priva di un filo di continuità storica o architettonica, che parrebbe esser figlia di una incapacità prospettica o di una mancata disponibilità di risorse. A veder bene però, questi interventi sono così frammentati e distribuiti su tutta la città in modo non comunicante ma “scientifico”, perché assolvono almeno a due scopi, abbellire un sito rinnovandolo per la gioia degli abitanti e assegnare progettazioni e lavori a soggetti differenti per ogni intervento, in una perfetta ottica clientelare, priva di qualsiasi visione globale. La realizzazione di un progetto urbanistico compiuto e di insieme per l’intera città, quanto per l’area metropolitana, garantirebbe un processo evolutivo e di mantenimento, capace di render Cagliari e la sua area metropolitana un gioiello sul Mediterraneo. Ma come gli architetti e gli urbanisti sanno, non saranno le strutture a modificare la cultura di una società, quanto quelle stesse strutture urbane invece risulteranno espressione della società medesima, della capacità di pensare i propri spazi e di come viverli. Maurizio Ciotola
Sottoscrivi questo feed RSS

Cagliari