Oristano. In bicicletta verso Capo Nord

Circa 7.500 chilometri attraverso tutta l'Europa. E' questa la sfida del giovane oristanese Mauro Abate che, abbandonato il lavoro di Milano, rientra nella sua città da dove è partito in sella alla sua bicicletta. L'iniziativa, che si configura come un triathlon a lungo raggio, prevede circa seimila chilometri in bicicletta, 220 a nuoto nelle acque gelide del mare della Norvegia e 1.400 di corsa fino al Circolo Polare Artico. Questa mattina è partito, salutato dal primo cittadino, Andrea Lutzu e un gruppetto di ciclisti che lo ha accompagnato fino all'uscita sud della città. Prima tappa, Cagliari, da dove si imbarcherà alla volta della Sicilia. Da qui risalirà lo stivale in direzione Nord Europa. Per cercare di entrare nel Guinness dei primati, Abbate punta a completare il percorso in meno di 100 giorni. Alla base della singolare iniiativa, la volontà di sensibilizzare l'opinione pubblica per un maggiore utilizzo della bicicletta, più salutare per l'ambiente.

Turismo. Le nuove prospettive offerte dallo yachting

Si è svolto oggi un convegno, organizzato da Confindustria, sulle prospettive di sviluppo turistico offerte dallo yachting. All'incontro era presente anche il vicepresidente della Giunta Regionale, Raffaele Paci che, aprendo i lavori, ha sottolineato l'interesse della Regione per lo yachting come punto fermo della sua economia turistica. E non solo nella stagione estiva. In questo senso la Regione pensa all'utilizzo dei porti anche per il rimessaggio invernale, per lo yachting cosiddetto stanziale, in particolare per le imbarcazioni di lusso. Di fatto proprio questa tipolgia di imbarcazioni coinvolgono decine di persone di equipaggio, importanti per far muovere l'economia. "La Sardegna ha tutte le carte in regola per guadagnare posizioni rispetto agli altri scali del Mediterraneo - ha evidenziato Paci - abbiamo i moli da via Roma fino alla Fiera, migliaia di potenziali posti barca, il nostro lungomare che continua ad allungarsi, e poi Marina Piccola, ma anche la Maddalena, Alghero o la Costa Smeralda. Abbiamo le giuste professionalità, un ambiente meraviglioso ma anche un contesto sociale tranquillo al contrario di altre zone nostre concorrenti come possono essere Marocco, Tunisia o Algeria".

Guspini. Aperta ai visitatori la galleria Anglosarda di Montevecchio

Dopo Porto Flavia e Galleria Henry, anche la galleria Anglosarda, nell'ex miniera di Montevecchio, è ora fruibile per i visitatori. Dopo i lavori di ristrutturazione e messa in sicurezza, la galleria entra a pieno titolo nell'elenco dei siti minerari resi fruibili a nuovi utilizzi. Da giugno partirà un programma di attività promozionali e in previsione c'è anche l'attivazione di un Centro unico per le prenotazioni che curerà anche le prenotazioni degli altri siti di Buggerru e Masua. L'intervento di riapertura al pubblico della galleria si inserisce nell'ambito della gestione unitaria dei siti (Regione-Igea-Comuni-Parco) che ha già portato a buoni risultati in termini di presenze turistiche nel 2017 e nei primi mesi del 2018. In particolare a Montevecchio, versante di Guspini, lo scorso anno si sono contate oltre 10 mila presenze.

Regione. Stanziati 1,5 milioni di euro per i danni causati dal maltempo

Interventi di ripristino e messa in sicurezza di opere pubbliche danneggiate da calamità naturali ed eventi atmosferici eccezionali. E' quanto previsto con lo stanziamento da 1,5 milioni di euro, deliberato dalla Giunta Regionale per dare risposte immediate alle diverse criticità segnalate dai diversi Enti Locali, a partire dal 2017, fino ai primi mesi di maggio 2018. Come sottolineato dall'assessore regionale Balzarini, "è stato stilato un elenco di opere che tiene conto dell'ordine cronologico di presentazione delle domande e della necessità di intervenire in tempi rapidi". Ad essere finanziato un solo intervento per ogni soggetto richiedente per un importo massimo di 100 mila euro.

Cagliari e la mobilità sostenibile. Di Antonello Lai

Cagliari ripensa alla mobilità sostenibile, ovvero come vivere meglio una città conciliando le esigenze degli automobilisti, dei pedoni, dei turisti e dei ciclisti. Il tutto nel massimo rispetto dell’ambiente, anche perché se non si fa così scappano i contributi europei e fioccano le multe. Da dove si deve partire? Secondo sindaco e vice sindaco, ma anche responsabili del settore viabilità, dalla democrazia partecipata e quindi chiamando a raccolta i cittadini, che verranno addirittura fermati per strada da ragazzi delle scuole cagliaritane con la paletta dei vigili presenti durante le normali giornate di traffico. E poi ancora formulari e conferenze per aggiornarsi sui dati e dare conto alla città. Speriamo non come hanno fatto finora. Il riferimento è alle decisioni importanti, tipo il colore del tappeto sintetico per la passeggiata del Poetto o la chiusura di via Cima, alla faccia delle esigenze dei castellani. O ancora, la chiusura di via Roma, una vera e propria Caporetto. Ed é da lì, secondo i responsabili della Sintagma, società della penisola che si è aggiudicato lo studio di fattibilità, che bisognerà partire, ignaro l’ingegnere relatore sul fatto che via Roma, nelle intenzioni di Zedda e Marras, doveva essere chiusa al traffico. Si parte, quindi, con grande soddisfazione delle associazioni ciclistiche, ma con una discontinuità con il passato. Pare proprio che non si possa fare a meno dei semafori, anche se le rotatorie hanno trasformato in meglio la circolazione e punti cruciali, come lo snodo di viale Marconi, sono rimaste opere monche. Non si è andati avanti e non si torna indietro. Risultato: tutti scontenti e circolazione in tilt grazie ai divieti temporanei rimasti però tali. Appuntamento tra qualche mese, con un occhio d’attenzione alle esigenze della città metropolitana. Antonello Lai

Quartu S. Elena. Motociclista inglese muore in un incidente stradale

Aveva 73 anni il motociclista inglese morto questa mattina dopo essere rimasto gravemente ferito in un incidente stradale avvenuto a Quartu. A cavallo della sua moto, l'uomo percorreva la ex Statale 125 e, giunto in via dell'Autonomia Regionale, ha tamponato un'auto. Un impatto che ha scaraventato l'inglese sull'asfalto. Trasportato in ambulanza all'ospedale Brotzu è deceduto intorno alle 09.30.

Sanluri. Percorso salute per i pazienti del Poliambulatorio

Inaugurato oggi il percorso salute realizzato nell'area verde del Poliambulatorio di Sanluri (lato guardia medica), donato alla Assl dal Rotary Club Sanluri Medio Campidano. Un percorso composto da dodici stazioni con attrezzi, indicazioni sugli esercizi da eseguire per fare movimento e tenersi in forma. Il tutto a disposizione dei pazienti del Poliambulatorio e dei cittadini per consolidare la socializzazione all'interno della comunità locale. A consegnare ufficialmente il percorso alla Assl è stato Luciano Manunta, presidente Rotary Club Sanluri Medio Campidano. Nell'area è possibile effettuare un workout a tappe, che prevede una serie di esercizi, da eseguire a corpo libero oppure con l'ausilio di attrezzature specifiche (sbarre, pali, panche, scalini, cavalline) collocate lungo il percorso. Ogni postazione è caratterizzata dalla presenza di un cartello che spiega dettagliatamente come eseguire correttamente l'esercizio.

Budoni. Maltrattata dal marito, scappa di casa con i figli

E' accaduto a Budoni. Una donna marocchina si è presentata durante la notte presso i Carabinieri, insieme ai suoi tre bambini. La donna ha chiesto l'aiuto dei militari in quanto maltrattata dal marito, suo connazionale. Grazie all'interessamento dei Carabinieri la donna e i suoi bambini sono stati ospitati a casa di una famiglia di vicini, in attesa che i servizi sociali del Comune si attivino per trovare una soluzione strutturale. L'episodio risale a tre giorni fa. A quanto pare da tempo la donna viveva una situazione familiare molto difficile, caratterizzata da frequenti litigi e discussioni. L'ennesimo episodio di violenza ha convinto la donna a raccontare tutto ai Carabinieri, dopo l'abbandono dell'abitazione. Nonostante tutto, al momento non è stata sporta alcuna denuncia nei confronti del marito.
Sottoscrivi questo feed RSS

Cagliari