Cagliari. Cambia il traffico per il Carnevale cagliaritano

In occasione del Carnevale cagliaritano, le vie del Centro e Pirri saranno interessate da modifiche al traffico. Di seguito le principali prescrizioni da osservare a partire da Giovedì Grasso: giovedì 28 febbraio (dalle ore 18 sino alla fine della manifestazione), istituzione di una breve interruzione alla circolazione veicolare durante il passaggio dei cortei nelle seguenti vie e piazze: corso Vittorio Emanuele II, piazza Yenne, via Manno, piazza Costituzione, via Regina Elena, piazza Marghinotti, via San Giovanni, via San Giacomo, piazza San Domenico, via San Domenico, via XXIV Maggio, via Garibaldi, piazza Costituzione, via Regina Margherita, via San Salvatore Da Horta, via Torino, via Principe Amedeo, piazza Dettori, via Barcellona, via Sicilia, via Baylle, via Dettori, largo Carlo Felice, piazza Yenne, via Azuni, via Santa Restituta, via Sant’Efisio, via Azuni, piazza Yenne e corso Vittorio Emanuele II; sabato 2 marzo (dalle ore 18 sino alla fine della manifestazione), istituzione di una breve interruzione alla circolazione veicolare durante il passaggio dei cortei nelle seguenti vie e piazze: ExMé di Pirri, via Santa Maria Goretti, via Argiolas, via Vittorio Amedeo II, via Italia, piazza Italia, via Toti, via Sanna, via santa Maria Goretti e ExMé; domenica 3 marzo (dalle ore 17 sino alla fine della manifestazione), istituzione di una breve interruzione alla circolazione veicolare durante il passaggio dei cortei nelle seguenti vie e piazze: corso Vittorio Emanuele II, piazza Yenne, via Manno, piazza Costituzione, via Garibaldi, via Alghero, via Sonnino, piazza Lippi, via XX Settembre, piazza Amendola, via Roma (lato portici), largo Carlo Felice, piazza Yenne, corso Vittorio Emanuele II; martedì 5 marzo (dalle ore 18 sino alla fine della manifestazione), istituzione di una breve interruzione alla circolazione veicolare durante il passaggio dei cortei nelle seguenti vie e piazze: paizza Giovanni XXIII, via Dante (semicarreggiata destra, direzione piazza Repubblica) piazza Repubblica, via Alghero, via Garibaldi, piazza Costituzione, via Manno, largo Carlo Felice, piazza Yenne, via Santa Margherita, via Del Cammino Nuovo. Nella stessa giornata di Martedì Grasso (5 marzo), nella fascia oraria 18-fine manifestazione, sarà vietato il transito veicolare nella via Dante (semicarreggiata destra con direzione piazza Giovanni XXIII e sino alla piazza Repubblica, compresa la corsia bus), e nella via Alghero (corsia bus). Mentre dalle ore 14 alle ore 24 sarà vietata la sosta su ambo i lati (prevista la rimozione forzata) nella via Santa Margherita (dalla via Azuni sino alla via San Giorgio).

Cagliari. Nuovi veicoli e free floating per il Car Sharing in città

Si allarga con i numeri e con la modalità di utilizzo il Car Sharing in città che dal 21 febbraio potrà contare su trenta nuovi veicoli disponibili in modalità a flusso libero. Rinnovata anche l'app che racchiude tutta la mobilità condivisa in città. Ci sarà una prima fase di sperimentazione per il “free floating” ovvero la possibilità di prendere le vetture del Car Sharing gestito dalla società Playcar in un punto e rilasciarle in una qualsiasi altra zona dell'area individuata, esclusivamente nei parcheggi regolari bianchi o blu. I trenta nuovi veicoli, che si aggiungono ai cinquantadue già disponibili nella modalità “round trip” (andata e ritorno), potranno essere prenotati in tempo reale in un'area definita di colore verde che verrà estesa dopo la prima fase di sperimentazione con l'ampliamento della flotta. Già da ora, comunque, è prevista la possibilità di rilasciare le auto in altre zone, individuate dal colore giallo, con un costo aggiuntivo. A differenziare i nuovi veicoli, che rispettano l'ultima normativa ambientale, sarà una livrea particolare che sarà utile per distinguerli da quelli “round trip”. Disponibile da subito la versione multilingue della nuova App Playcar negli store di Play Google per Android e App Store per iOS, che consente di visualizzare l'intera flotta e di distinguere nella mappa le vetture grazie a icono di colori differenti a seconda della tipologia di servizio. La principale novità della App risiede nella possibilità di accedere a tutta la sharing mobility urbana. Infatti, oltre alle varie possibilità di utilizzo del Car Sharing (round trip o su stazioni e free floating), sarà possibile usufruire di altri mezzi quali autoveicoli di diverse categorie dimensionali, veicoli elettrici, veicoli commerciali e, a breve, anche delle biciclette del Bike Sharing CABUBI, di scooter elettrici e monopattini elettrici. Importanti le prospettive dello sviluppo di questo servizio che, potenziando la mobilità condivisa, favorirà anche l'integrazione intermodale. Si potrà, infatti, scegliere di prenotare il proprio veicolo per i viaggi di andata e ritorno e usufruire del parcheggio riservato, integrando i veicoli free floating negli spostamenti di sola andata nel caso in cui non siano disponibili autobus e bici. Nei prossimi mesi, contemporaneamente alla sperimentazione del free floating, ci sarà anche un ulteriore potenziamento del servizio già attivo con l'introduzione di ulteriori settantadue nuovi veicoli in altre stazioni dislocate in tutti i quartieri della città, per un totale di centocinquantasei veicoli disponibili in servizio. Tutte le informazioni sono disponibili sul sito www.playcar.net

Cagliari. In Municipio 40 universitari del progetto “My! Europe”

Alla vigilia delle elezioni europee del prossimo mese di maggio, si è concentrato sugli istituti di partecipazione politico-amministrativa previsti dallo Statuto comunale di Cagliari, l’incontro di stamattina al Municipio di via Roma. Accolti dal presidente del Consiglio Comunale, sono 40 gli studenti provenienti dalle università di Estonia, Slovacchia, Bulgaria, Malta, Belgio e Italia, che, nell’ambito del progetto “My! Europe” saranno ospitati in città sino al prossimo 23 febbraio. Obiettivo: approfondire il tema della partecipazione attiva giovanile. Sempre nell'ambito del progetto “My! Europe", progetto internazionale realizzato con fondi comunitari del programma Erasmus+, si è svolto presso Palazzo Regio, nella sede del Consiglio della Città Metropolitana, un incontro tra gli studenti divisi per gruppi, finalizzato all'effettuazione di alcune simulazioni sul lavoro delle commissioni per sviluppare proposte di emendamenti e votazioni. L’istituto della partecipazione popolare è garantito dalla Costituzione italiana che all’articolo 3 recita testualmente: “Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali. È compito della Repubblica rimuovere gli ostacoli di ordine economico e sociale, che, limitando di fatto la libertà e l'eguaglianza dei cittadini, impediscono il pieno sviluppo della persona umana e l'effettiva partecipazione di tutti i lavoratori all'organizzazione politica, economica e sociale del Paese”. Il che ha trovato applicazione a livello degli enti locali anche nell’articolo 8 del Testo Unico delle leggi degli enti locali 267/2000 che delinea diversi istituti di partecipazione.

Paulilatino. Un progetto speciale del Ministero per salvare il teatro Grazia Deledda

E' questa la via indicata dal ministro dei Beni Culturali, Alberto Bonisoli, per il teatro del piccolo centro oristanese, ormai prossimo alla chiusura per mancanza di fondi. Un triste destino che secondo il ministro, in Sardegna per sostenere il candidato 5 Stelle alle prossime regionali, potrebbe essere evitato grazie alla dotazione del Fondo unico per lo spettacolo, attraverso il quale il Ministero può finanziare dei progetti speciali. In questo senso il Grazia Deledda, in virtù della sua specificità, può inoltrare la domanda per accedere alle risorse ministeriali. Un passo che, in presenza di una programmazione di spettacolo pronta per il 2019, potrebbe portare ad una valutazione favorevole da parte del ministero, contribuendo così a superare il momento di difficoltà. E tra le soluzioni possibili per salvaguardare le prospettive di soppravvivenza delle risorse culturali, presenti nei piccoli centri decentrati (Come nel caso di Paulilatino), Bonisoli ha indicato quella di consorziare diversi Comuni.

Simaxis. Sparatoria in un bar

Nella notte tra sabato e domenica si è svolta una sparatoria che ha visto coinvolti un agente di polizia penitenziaria e un rapinatore che aveva fatto irruzione al Bar dello Sport del paese. Il malvivente, armato di pistola, aveva rubato qualche centinaia di euro. Pensava di concludere il furto indisturbato ma un agente di polizia penitenziaria fuori servizio, che si trovava all'interno del locale, gli ha intimato l'alt e tra i due è scaturita una sparatoria. Uscito dal locale il rapinatore è riuscito a sfuggire, grazie all'aiuto di un auto che lo attendeva. Per fortuna nessuno dei presenti nel locale è rimasto ferito. I Carabinieri della Compagnia di Oristano hanno avviato le indagini per cercare di risalire all'identità del rapinatore.

Cagliari. Ministro Centinaio conferma riforma dell'Autonomia regionale

Il ministro dell'Agricoltura, Gianmarco Centinaio, giunto in città per il confronto con allevatori e industriali sulla questione del prezzo del latte, ha confermato che la riforma dell'Autonomia regionale rietra tra i punti del contratto di governo siglato con il Movimento 5 Stelle. Un'affermazione che suona come un avvertimento al partner di governo che si è dimostrato molto critico sulle intese per le autonomie differenziate di Lombardia, Veneto ed Emilia Romagna. In base a quanto dichiarato da Centinaio non c'è dubbio che l'argomento autonomia sia parte integrante del contratto di governo e per questo verrà portato avanti grazie anche all'impegno della ministra Stefani.

Sassari. Iniziativa contro la dispersione scolastica

Quattro anni per un esperimento che coinvolge la comunità locale nel contrasto alla dispersione scolastica e povertà educativa. Sono questi gli ingredienti fondamentali dell'iniziativa "Futuro Prossimo", selezionata dall'impresa sociale Con i Bambini nell'ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile. Un progetto che coinvolge i quartieri di Latte Dolce, S.Maria di Pisa e Monte Rosello e 26 partner, con capofila Save the Children. Nell'ambito dell'iniziativa, é stato lanciato il nuovo Patto per la Comunità Educante nei quartieri in questione tramite il quale scuole, istituzioni locali, operatori, volontari, esponenti del mondo della cultura, sport e del mondo produttivo, potranno concretamente assumere una responsabilità educativa, mettendo a disposizione tempo, spazi e opportunità per i più giovani. Il progetto si inserisce in un quadro generale che vede la Sardegna in cima alla classifica delle regioni italiane per il numero di abbandoni scolastici da parte di giovani tra i 18 e i 24 anni (21,2%). A Sassari il tasso di abbandono è del 22,5% a fronte del 8,7% di Oristano, provincia in completa controtendenza con il dato regionale.

Cagliari. Ex Ospedale Marino: qualcosa si muove

Qualcosa si muove per la valorizzazione dell'Ex Ospedale Marino. Di fatto è stata pubblicato nella sezione Piano Urbanistico e Territoriale del BURAS n. 8 – Parte III del 14 febbraio 2019, l’avviso di deposito della “Variante urbanistica finalizzata alla valorizzazione del compendio demaniale marittimo denominato Ex Ospedale Marino in località Lungomare Poetto - Modifica degli articoli 29, 62 e 63 delle NTA del PUC”. L'atto, adottato con deliberazione del Consiglio comunale n. 7/2019, consente a chiunque - entro il termine di 60 giorni dalla data di pubblicazione sul Bollettino Ufficiale della Regione Autonoma della Sardegna, di presentare le proprie osservazioni in forma scritta al Servizio Pianificazione strategica e Territoriale del Comune di Cagliari. Un primo passo per cercare di porre rimedio ad una situazione di incuria che si protrae da troppo tempo.
Sottoscrivi questo feed RSS

3°C

Cagliari

Partly Cloudy

Humidity: 77%

Wind: 14.48 km/h

  • 03 Jan 2019 13°C 1°C
  • 04 Jan 2019 12°C 1°C