Cagliari. Incontro – Dibattito “Quando fiorivano i garofani”

Idee, sogni, progetti ricordando Lello Mereu. Maestro elementare, Sindaco per oltre 20 anni di Senorbì, Salvatorangelo Mereu - per tutti Lello - è stato uno dei protagonisti in Sardegna negli anni tra il 1970 e il 1990, quando il Partito Socialista esprimeva amministratori locali e politici capaci di interpretare la realtà economica, sociale e culturale dell’isola nella sua costante evoluzione. Presidente del Consiglio regionale dal 1989 al 1991, ha ricoperto l’incarico di assessore dell’Ambiente nei primi anni Novanta, con la Presidenza di Antonello Cabras. Negli ultimi 10 anni ha partecipato attivamente alla vita dell’associazione “Socialismo Diritti Riforme”, della quale è stato socio sostenitore, animando gli incontri con sensibilità e attento impegno civile. Il suo contributo non è passato inosservato. A lui ma anche alle idee, ai sogni e ai progetti che hanno caratterizzato la classe politica dirigente del PSI, è dedicato l’appuntamento in programma giovedì 23 maggio ore 16,30 nella Sala Conferenze della Fondazione di Sardegna. Dopo un intervento introduttivo di Maurizio Ciotola, giornalista, si svolgerà il dibattito a cui sono stati invitati amici e compagni che hanno condiviso con Lello speranze e valori. Coordina l’incontro Maria Grazia Caligaris, presidente SDR. Nel corso dell’appuntamento, nell’ingresso della Sala Conferenze sarà possibile acquistare i lavori di ricamo delle detenute della Casa Circondariale di Cagliari-Uta, realizzati durante il corso tenuto gratuitamente dalla maestra ricamatrice di Domusnovas Alma Piscedda. Il ricavato sarà interamente devoluto alle donne della sezione femminile dell’Istituto “Ettore Scalas”. Cagliari, 23 maggio 2019. Sala Conferenze Fondazione di Sardegna Via San Salvatore da Horta n. 2, ore 16.30.

Cagliari. Cinque giornate dedicate all'aerospazio

Incontri, seminari e visite-eventi con la partecipazione di scienziati dell'Agenzia spaziale italiana (Asi), dell'Agenzia spaziale europea (Esa), dell'Inaf (Istituto nazionale fisica) e della Nasa. Un appuntamento che si articolerà tra il capoluogo e San Basilio, dove ha sede del radiotelescopio. Tra gli ospiti di spicco l'astronauta Roberto Vittori. Il programma inizia lunedì 17 giugno e fino a mercoledì 19 giugno si svolgerà a Cagliari, presso l'aula magna della facoltà di Ingegneria e architettura - via Corte d'Appello. Qui avranno luogo i seminari di formazione connessi all'evento della prima edizione del "Sardinia Deep Space Antenna Seminar 2019" e al "Sardinia: gateway from space-Sardegna: una porta per lo spazio". Gli appuntamenti, rivolti a studenti magistrali o dottorandi delle aree di Scienze e Ingegneria, vedranno coinvolti diversi scienziati ed esperti delle più importanti agenzie e istituti che si occupano di aerospazio. Giovedì 20 giugno è invece prevista una visita al Radiotelescopio di San Basilio, arricchita da lezioni sul posto e altre iniziative. Tra queste, l'attribuzione di quattro borse di ricerca annuali su temi relativi al Sardinian RadioTelescope. Il 21 giugno, presso il Teatro Massimo di Cagliari, è invece la volta di "Sardinia, a gateway to space". Un concentrato di musica, filmati originali e la presenza dell'ospite di spicco, l'astronauta Vittori.

Cagliari. Torna Marina Café Noir

Edizione numero diciassette per l’appuntamento letterario più longevo della Sardegna. Organizzato dall’Associazione Culturale Chourmo il Festival di letterature applicate dal 2003 porta in città libri, incontri, reading, omaggi e laboratori con scrittori, giornalisti, attori, musicisti, antropologi, sociologi e artisti da tutto il mondo. Con anteprima martedì 18 giugno, il Festival sarà una tre giorni densa di appuntamenti nel cuore di Cagliari, da giovedì 20 a sabato 22 giugno, tra piazza San Domenico e piazza Garibaldi. “Il contrario di uno”, filo conduttore di questa diciassettesima edizione, è il titolo di una raccolta di racconti brevi di Erri De Luca. Titolo che l’autore partenopeo ha gentilmente messo a disposizione del Chourmo. “Il due è il contrario di uno”, spiega De Luca. “Non il doppio, ma il suo contrario, il contrario di uno e della sua solitudine efficiente. Questa notizia, che contrasta l’aritmetica, è l’esperienza di questi racconti”. “Abbiamo pensato che viviamo tempi strani – spiegano dal Chourmo - per molti versi cupi e carichi di neri presagi, tempi che ci vogliono sempre più soli, più isolati, imprigionati dai nostri congegni tecnologici e preda delle nostre psicosi, quando invece il primo passo per riprendere controllo di sé e della propria vita è quello di aprirsi al mondo, e agli altri. Ci è sembrato di leggere tutto questo, tra le parole di quel titolo, e ci è sembrato perfetto per offrire al nostro pubblico, come facciamo da diciassette anni, tutto il nostro carico di passione, di letture, di visioni, di utopie”. Dopo gli appuntamenti invernali (l’Accademia popolare) e quelli primaverili (dedicati ai piccoli lettori) Marina Cafè Noir propone un’anteprima di giugno tra parole e musica, in compagnia di uno dei più importanti esponenti del jazz europeo: Paolo Fresu. Il trombettista di Berchidda sarà protagonista, martedì 18 giugno dalle 21 nel chiostro di San Domenico, di un incontro con la giornalista cagliaritana Francesca Fradelloni e di un reading-concerto tratto dal suo “Poesie jazz per curiosi”, uscito per Rizzoli alla fine dello scorso anno. Ad accompagnarlo, per un progetto originale targato Marina Cafè Noir, saranno le letture di Pierpaolo Piludu. La diciassettesima edizione del Festival si apre giovedì 20 giugno con un’intera giornata in collaborazione con NNE, casa editrice milanese che porterà a Cagliari alcune delle sue migliori proposte tra autori italiani e interazionali. Nelle librerie dal 2015, NNE si è da subito accreditato come uno dei più importanti editori indipendenti, a cui dobbiamo le edizioni italiane di un grande autore statunitense come Kent Haruf. Caso editoriale che è stato solo d’inizio di una bella avventura, fatta oggi di apprezzabili esordi italiani e di una narrativa internazionale di qualità. C’è molta America, in questo Marina Cafè Noir: le infinite sfumature dell’America nera di James Anderson e Dan Chaon (per la prima volta in Italia), il ritorno di Brian Panowich, la New York molto letteraria di Chiara Marchelli, il dramma delle armi da fuoco di Gary Younge. C’è l'America del bicentenario di Herman Melville che verrà ricordato con il monumentale incipit di Moby Dick, e ci sono i festeggiamenti per Lawrence Ferlinghetti, quest’anno centenario, che verrà omaggiato dal racconto di Marco Cassini, che per Edizioni Sur ha da poco pubblicato “Scoppi urla risate”. Immancabile poi il nero “politico” italiano, con alcuni fuoriclasse come Alessandro Robecchi - che per Sellerio ha firmato una lunga serie di best seller con i suoi amatissimi personaggi Ghezzi e Carella – e i Wu Ming, che tornano a Cagliari nel ventennale di “Q”, il loro esordio di culto, per presentare “Proletkult” (Einaudi Stilelibero) con introduzione del giornalista e scrittore Francesco Abate. Fortissima sarà ancora una volta la presenza femminile con Michela Murgia, il premio Strega 2018 Helena Janeczek, l’autrice Einaudi Evelina Santangelo, Chiara Marchelli che ha da poco pubblicato “La memoria della cenere” (NNE), e l’esordiente Serena Patrignanelli, menzione speciale al Premio Calvino con il suo “La fine dell’estate” (NNE). Marchio di fabbrica del Marina Cafè Noir sono le molte produzioni originali, un modo per portare i libri fuori dai libri, per dare senso al concetto di “letterature applicate” che da sempre rappresenta il cuore di questo Festival. In programma una serie di reading-concerto con alcuni tra i più apprezzati attori italiani. A partire da Vinicio Marchioni (il “Freddo” dell’amatissima serie Romanzo Criminale),che insieme ai musicisti Gianluca Pischedda e Sandro Fontoni porterà in scena un omaggio al compianto Kent Haruf. Ci sarà poi Neri Marcorè, da molti anni uno dei più versatili interpreti in circolazione, con quel suo modo di muoversi tra cinema, musica e televisione con bravura, talento, intelligenza e leggerezza. Sarà lui il protagonista dell’omaggio a Fabrizio De Andrè, accompagnato dal polistrumentista Domenico MarioRenzi. E ancora Felice Montervino (premio Ubu con uno dei più importanti spettacoli teatrali degli ultimi anni, il “Macbettu”), che darà voce a un’inedita versione de “Il diner nel deserto” dell’americano James Anderson. Con lui sul palco lo stoner-blues dei King Howl. Sarà invece Elio Arthemalle, mattatore da trent’anni sulle scene, a interpretare “I tempi nuovi”, tratto dal libro di Alessandro Robecchi, accompagnato dalle atmosfere jazz-manouche dell’Armeria dei Briganti. Sul palco nei panni dell’interprete, inoltre, anche Michela Murgia, sostenuta dalle musiche di Arrogalla per un omaggio necessario all’antifascismo. Nel giardino tra gli alberi di piazza Garibaldi, ogni sera a partire dalle 18,il Festival sarà aperto dagli appuntamenti riservati a piccoli e grandi con clown, giocolieri e acrobati. Matteo Leone, Irene Loche e Chiara Figus inaugurano la nuova fascia musicale: alle 18.45 di ogni sera del Festival, il primo appuntamento letterario sarà introdotto dai live musicali. Anche quest’anno la ciurma di Kenz’e Domu Entertainment allestirà la consueta performance di teatro-cucina che culminerà con la distribuzione di un piccolo assaggio durante il concerto conclusivo, quest’anno affidato a Le Nuit Tzigane, un progetto di world music che riprende e reinterpreta i classici della musica balcanica, arricchito dalla preziosa presenza della cantautrice Chiara Effe. Il tutto con una particolare attenzione alla sostenibilità. La nuova collaborazione col CTM Cagliari per la mobilità sostenibile e la sinergia con Playcar carshing Cagliari, permetteranno al Festival di diminuire l’impatto inquinante sulla città. Tutti i fruitori del MCN saranno invitati a raggiungere i luoghi del Festival attraverso i mezzi del CTM, a piedi o in biciclette, stimolati anche dalla presenza della Ciclofuicina. Inoltre, grazie alla storica partnership con l’Ichnusa verranno distribuiti bicchieri in plastica rigida riutilizzabili e riciclabili. Marina Cafè Noir collabora tutto l’anno con molti protagonisti della vita culturale isolana, italiana e internazionale. Oltre ai rapporti consolidati con le case editrici NNE, Sur, Add, Emons e con diversi festival di carattere internazionale dedicati all’editoria. Tutti gli incontri sono liberi e gratuiti. Oltre all'Associazione Culturale Chourmo, il Festival Marina Café Noir è organizzato con il contributo di Regione Sardegna, Comune di Cagliari, Fondazione di Sardegna e la collaborazione di Università di Cagliari, Birra Ichnusa, Libreria Fozzi-Mondadori, Tiscali, Sapori di Sardegna, Sardex.

Cagliari. Minaccia la madre e tenta di accoltellarla

Arrestato per maltrattamenti in famiglia, estorsione e lesioni. E' quanto accaduto ad un 42 enne cagliaritano che ha tentato di accoltellare l'anziana madre di 65 anni. Alla base del gesto, il rifiuto della madre a consegnarli i soldi che il figlio le chiedeva. Ad allertare le forze dell'ordine la stessa donna, con il fratello dell'arrestato. Il tentativo di accoltellamento è arrivato dopo una violenta aggressione della donna, con tanto di minacce da parte del figlio. Trasportata in ospedale la donna non versa in gravi condizioni. Il figlio è stato invece condotto presso il carcere di Uta.

Cagliari. Elezioni comunali: i candidati sindato rimangono in due

Saranno solo Paolo Truzzu e Francesca Ghirra a contendersi la poltrona di primo cittadino del capoluogo sardo. Infatti, sulla base delle verifiche della documentazione presentata dai canditati, la commissione elettorale ha ricusato la lista Verdes per Cagliari pulita con candidato Angelo Cremone. In questo senso la competizione non prevederà alcun ballottaggio e si concluderà al primo turno. Ancora sconosciute le motivazioni dell'esclusione di Cremone che verranno pubblicate nel sito del Comune.

Calcio, Serie A: Cagliari e ora?

Acquisita matematicamente la salvezza con i 41 punti in classifica, ci si interroga sul futuro più immediato del Cagliari. Manca ancora una partita - con l'Udinese in casa - e l'obiettivo già annunciato sarebbe quello di chiudere al 10° posto. Traguardo che dipende non solo dal risultato con i friulani, ma anche dai risultati di altre squadre, posizionate in classifica immediatamente prima dei rossoblù. Questo per quanto riguarda l'immediatezza. In merito al futuro, molto dipende dal fatto se alcuni giocatori chiave resteranno o meno a Cagliari. Primo fra tutti Barella. Ma si teme anche per Pavoletti che, con 14 reti all'attivo, risulta essere un pezzo molto appetibile per numerose squadre. Destino incerto anche per Cragno che ha dimostrato di essere un ottimo portiere. Preparare la prossima stagione con questi presupposti diventa veramente una missione molto complicata.

Cagliari. Università, Ateneo e Lila organizzano test Hiv

Grazie al patrocinio e al supporto dell’Università, Lila Cagliari offrirà per la prima volta a tutti gli studenti e studentesse, il test rapido Hiv all’interno della cittadella universitaria lunedì 20 maggio. L’iniziativa si inserisce nell'ambito dell’European testing week, la settimana europea che rappresenta una delle mobilitazioni più partecipate al mondo sul tema della prevenzione dell’Hiv, resa possibile grazie a una sempre più stretta collaborazione tra l’Ateneo e la Lila di Cagliari. All’interno della cittadella universitaria di Monserrato verrà infatti aperto per l’occasione un “testing center” temporaneo, gestito dall’equipe Lila e da immunologi del policlinico universitario, dove sarà possibile, gratuitamente e in anonimato, effettuare il test rapido e ottenere l’esito dopo pochi minuti. Chiunque voglia accedere potrà raggiungere le aule 13-14-15 al primo piano dell’Asse D3, Blocco G della Cittadella Universitaria di Monserrato. Questo evento di screening internazionale che approda all’ateneo, rappresenta un altro momento di collaborazione tra LILA Cagliari e l’Università degli Studi di Cagliari e prosegue un percorso avviato con il recente convegno sul tema Hiv organizzato nel mese di marzo, sempre con il patrocinio del Magnifico Rettore, da Lila Cagliari e da Farmacia Politica che ha visto una grandissima partecipazione di studenti. L’ennesimo importante segnale di forte attenzione al tema, dimostrato dal Rettore Maria Del Zompo, dai suoi collaboratori e dai responsabili e docenti delle Facoltà di Biologia e Farmacia. Un gesto che fa comprendere quanto l’istituzione abbia a cuore la diffusione dell’informazione, della prevenzione e della conoscenza tra i propri studenti.

Cagliari. Elezioni comunali: candidato anche Angelo Cremone

Oltre al consigliere regionale di Fratelli d'Italia, Paolo Truzzu e all'assessore all'Urbanistica uscente, Francesca Ghirra, di Campo Progressista, anche l'ambientalista Angelo Cremone (Verdes per Cagliari Pulita) risulta candidato alla poltrona di primo cittadino. E' quanto emerge ufficialmente a seguito della chiusura del termine per la presentazione delle liste. Una competizione elettorale che si annuncia combattuta e che non vede protagonista il Movimento 5 Stelle. Sette le liste collegate al centrosinistra, undici quelle a supporto del centrodestra.
Sottoscrivi questo feed RSS
giweather joomla module