Cagliari. “Finché morte non ci separi”: seminario sullo stallking alla MEM

Si parlerà di stalking sabato 20 ottobre alle 17,30 presso lo Spazio Eventi al primo piano della MEM – Mediateca del Mediterraneo di via Mameli 164 a Cagliari, dove verrà ospitato il seminario informativo gratuito “Finché morte non ci separi”, incentrato sugli aspetti giuridici e psicologici dello stalking e della dipendenza affettiva. Verranno passate in rassegna varie tematiche sull'argomento e in particolare: Riconoscere la dipendenza affettiva, Identikit della vittima e del carnefice, Risvolti patologici per l'individuo e la coppia, Profili giuridici della dipendenza affettiva: stalking e maltrattamenti, Strumenti di tutela a favore delle vittime, Come liberarsi dalla manipolazione e costruire una relazione sana. Interverranno all'iniziativa la psicologa Claudia Demontis e il magistrato Elisabetta Patrito.

Cagliari. Io non rischio, campagna di buone pratiche di protezione civile

E', come si legge nella presentazione della campagna nazionale, “un proposito, un’esortazione che va presa alla lettera. L’Italia è un paese esposto a molti rischi naturali, e questo è un fatto.Ma è altrettanto vero che l’esposizione individuale a questi rischi può essere sensibilmente ridotta attraverso la conoscenza del problema, la consapevolezza delle possibili conseguenze e l’adozione di alcuni semplici accorgimenti. E attraverso conoscenza, consapevolezza e buone pratiche poter dire, appunto: io non rischio”. Raccontare ai cittadini le buone pratiche per minimizzarne l’impatto su persone e cose. E' la pacifica battaglia che ciascuno di noi è chiamato a condurre per la diffusione di una consapevolezza che può contribuire a farci stare più sicuri. Sabato 13 e domenica 14 ottobre, nella centrale piazza Garibaldi/via Alghero, per la quarta volta consecutiva, Cagliari aderisce a “Io non rischio”, la Campagna Nazionale per le buone pratiche di Protezione Civile promossa dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri. L'amministrazione comunale sarà presente nello stand dei volontari dell'Associazione ALBA con il piano di protezione Civile e il Piano di Emergenza, per far conoscere, grazie ad una postazione informatica, gli scenari dei rischi che sono stati individuati nel Capoluogo e quali sono le misure da adottare, come quelle di auto-protezione che sono già pubblicate sul Portale istituzionale . Sarà inoltre possibile registrarsi al nuovo servizio di allerta meteo via sms che ha già trovato il gradimento di tutti quei cagliaritani che vogliono essere informati sugli allerta meteo, gli avvisi di condizioni meteo avverse e le norme di comportamento in caso di necessità. “Un'ulteriore iniziativa, sottolinea Claudia Medda assessore alla Protezione Civile, sarà il progetto didattico che coinvolgerà già dai prossimi giorni le ultime classi delle scuole elementari e medie cittadine sulle tematiche della protezione civile, il piano di emergenza comunale e le misure di autoprotezione”. Sul sito ufficiale della Campagna, www.iononrischio.it, è possibile consultare i materiali informativi su cosa sapere e cosa fare prima, durante e dopo un’alluvione, una frana, un terremoto o un maremoto.

Na2ra, una vita genuina. Di Giulietta Grauso

L'associazione Na2ura, diretta da Alessandra Mura, nasce nell'ottobre del 2016 ed ha sede in via Francoforte 9 a Cagliari. Si occupa di discipline legate all'amore e al rispetto per la natura e per il proprio corpo, in una filosofia di salvaguardia dell'ambiente e di tutto ciò che ci circonda. Il rispetto per se stessi e per il nostro ambiente sono principi cardine per questo gruppo di persone. Perchè se ognuno fa la propria piccola parte, tutti insieme, gli uomini sono in grado di cambiare molto le cose e creare un mondo in cui vivere più pulito e più sicuro e, soprattutto, di prendersi cura di se stessi veramente. In quest'ottica l'associazione propone attività a livello dilettantistico, quali la vela, il trekking, l'escursionismo, la pratica yoga, in varie discipline diverse, oltre ad altre discipline orientali, ma anche la conoscenza di altre culture attraverso l'esperienza del viaggio. Il Centro di via Francoforte, sede dell'associazione, dispone di due ampie sale per l'attività di yoga, spogliatoi e saletta realx. Qui ci si si occupa di benessere, nel più ampio senso della parola e quindi nell'accezione di vivere bene, aspetto che coinvolge tutti gli aspetti dell'essere umano e la vita dei singoli, a partire dall'alimentazione, sino ad arrivare alla disciplina dello yoga, che risale al Dio Shiva, padre di tutti gli Dei. Yoga significa unione: unione di mente e corpo, unione di sé con il divino, unione con gli altri, è dunque una disciplina che mira al benessere, del corpo e dello spirito, in maniera armonica, poiché noi siamo fatti di tre parti, il corpo, l'anima, e la mente, che devono vivere in perfetto equilibrio ed armonia. Esistono delle modalità per riportare il corpo e l'anima ad una condizione di benessere e di serenità e queste sono il Mandala, il Mantra, e il Muda, strumenti di meditazione ampiamente praticati dall'associazione, in grado di ridurre l'ansia negli individui. L'associazione si occupa anche di temi quali l'alimentazione, da cui, secondo la teoria di Ippocrate, deriva praticamente tutto, proponendo un'alimentazione naturale che rinforzi e migliori il nostro corpo, fornendo le difese immunitarie. A tutto questo viene aggiunta la passione per il movimento all'aria aperta, anch'esso medicina eccezionale per il benessere individuale, attraverso l'organizzazione di gite guidate e percorsi di trekking, anche accompagnati da eventi musicali, nella Sardegna più selvaggia. Na2ra propone un vasto calendario di escursioni domenicali per chi ama la vita all'aria aperta. Per avere informazioni dettagliate sull'associazione è possibile recarsi direttamente in via Francoforte 9 o consultare il sito internet www.na2ra.it. Giulietta Grauso

Cagliari. Domenica 14 ottobre giornata nazionale delle persone con sindrome di Down

“Insieme a scuola, insieme nel mondo”. E' lo slogan che caratterizza la giornata nazionale delle persone con sinfrome di Down che si svolgerà in oltre duecento piazze italiane. Tra queste anche Cagliari dove verrà offerto un messaggio di cioccolato in cambio di un contributo per sostenere i progetti di autonomia delle associazioni aderenti al CoorDown – Coordinamento Nazionale Associazioni delle Persone con sindrome di Down, tra le quali il Centro Down Cagliari - e per garantire una migliore qualità della vita e un futuro più sereno alle persone con sindrome di Down. L’educazione inclusiva è un diritto umano fondamentale di ogni bambino, ma non è ancora garantito a tutti nemmeno in Italia, nonostante siamo stati il primo Paese al mondo ad aver chiuso le scuole speciali oltre 40 anni fa. Peraltro ancora oggi non viene assicurato l’inizio delle lezioni per tutti, e molti studenti non hanno ancora gli insegnanti e i supporti necessari. La scuola a cui tutti gli studenti hanno diritto, compresi quelli con sindrome di Down ed altre disabilità, è un luogo che rispetta e valorizza la diversità e prepara tutti gli studenti a essere membri delle comunità: studiare in un ambiente inclusivo offre a tutti gli studenti maggiori opportunità di sviluppare il rispetto reciproco, la comprensione e le competenze di cui hanno bisogno per vivere insieme nelle diverse comunità di oggi. Su questi temi è incentrata la prossima edizione della Giornata Nazionale delle persone con sindrome di Down, promossa da CoorDown Onlus e in programma domenica 14 ottobre 2018. La Giornata Nazionale delle persone con sindrome di Down si celebra in tutta Italia ogni anno - a decorrere dal 2003 - la seconda domenica di ottobre con l’obiettivo di promuovere una cultura della diversità, abbattere i pregiudizi, difendere i diritti delle persone con sindrome di Down e favorirne l’autonomia e la piena inclusione nel contesto sociale nel quale vivono. Domenica 14 ottobre a Cagliari in via Cadello presso il Parco di Monte Claro (zona laghetto) dalle ore 9,00 alle ore 19,00 i volontari e le famiglie del CENTRO DOWN CAGLIARI Onlus offriranno un messaggio di cioccolato, realizzato con cacao proveniente dal commercio equo e solidale, in cambio di un contributo. I fondi raccolti durante la Giornata saranno utilizzati per finanziare i progetti di autonomia organizzati dall’Associazione e dedicati a giovani e adulti con sindrome di Down.

Cagliari. Al via Sinnova 2018

Cinque settori per un totale di 104 imprese. In sintesi, sono questi i numeri di Sinnova 2018 che oggi é stata aperta con i convegni dedicati all'intelligenza artificiale e ai robot. Per discuterne, erano presenti Giorgio Metta (vicedirettore scientifico all'istituto italiano di tecnologia e direttore dell'iCub facility department), Roberto Villa (Human Centric practice and research IBM Italia) e Alessandro Cisco (Managing Director, Technology Strategy, responsabile offerta Artificial Intelligence e Robotica, Accenture) e Cristina Pozzi (Impactscool). Particolare attenzione é stata dedicata all'intervento di Giorgio Metta, creatore del robot umanoide in fase di sviluppo a Genova. Nel suo discorso, incentrato sullo sviluppo e l'utilità della robotica, uno scenario di immediato futuro in cui un automa potrà fungere da aiuto-fisioterapista in ospedale. Tra gli altri temi oggetto di approfondimento, quelli connessi al credito e al finanziamento alle imprese. Tra gli eventi in programmazione anche la presentazione della Settimana Italia-Cina dell'innovazione.

Cagliari. Asse Mediano, ripristinato il giunto di dilatazione danneggiato

Concluso l'intervento sul giunto di dilatazione danneggiato, è stata riaperta ieri notte (tra sabato e domenica) la rampa dell'Asse Mediano che consente l'uscita verso via Dei Valenzani. L'Amministrazione Comunale fa sapere che durante la settimana, condizioni meteo permettendo, sarà eseguito l'intervento di sostituzione del guard rail danneggiato, per cui è necessario un temporaneo restringimento della carreggiata.

Cagliari. Individuato evasore totale che ha complessivamente occultato al fisco oltre 3,5 milioni di euro

La Guardia di Finanza di Cagliari, nell’ambito delle iniziative a tutela delle entrate e a contrasto dell’evasione fiscale, ha concluso un intervento ispettivo nei confronti di una azienda dell’hinterland cagliaritano operante nel settore dell’e-commerce. Nello specifico, l’azione delle Fiamme Gialle è stata orientata alla verifica del corretto adempimento delle disposizioni tributarie vigenti ai fini dell’i.v.a. e delle imposte dirette. Le attività ispettive sono state avviate a seguito di una segnalazione elaborata a livello centrale dalle unità del corpo specializzate nell’analisi delle transazioni economiche sul web. L’azienda in questione effettuava on line acquisti di diverse tipologie di prodotti, in particolare materiale informatico e telefonico (tablet, cellulari), per il quale riceveva apposita fattura da parte del venditore. A sua volta, l’azienda controllata vendeva - con corredo di regolare documentazione fiscale – i prodotti ai propri clienti, operando un prezzo altamente concorrenziale: tale circostanza era resa possibile dal fatto che, a fronte della formale emissione di fattura e quindi di un operazione che in apparenza risultava formalmente regolare, la vendita, sostanzialmente, risultava in nero, perché non trovava annotazione nelle scritture contabili, peraltro non istituite. L’attività di verifica ha comportato l’analisi di oltre 6.500 fatture di vendita, emesse dalla società verificata durante tre annualità nei confronti di acquirenti – tutti privati cittadini - dislocati sull’intero territorio nazionale. Al termine delle operazioni, il contribuente, indicizzato come evasore totale avendo omesso di presentare le dovute dichiarazioni, è risultato avere sottratto al fisco introiti per 3.552.279 euro con una conseguente evasione i.v.a. per 598.161 euro. Il titolare dell’attività, alla luce del superamento delle soglie normativamente previste, è stato segnalato all’autorità giudiziaria per il reato di omessa dichiarazione.

Università Cagliari. Parte “The Shifters", progetto innovativo diretto alle imprese e al territorio

L’Università sceglie il linguaggio cinematografico per raccontare se stessa e avvicinarsi al tessuto produttivo isolano e alle comunità. A Sinnova il trailer di presentazione dei cortometraggi su attività di ricerca e trasferimento tecnologico. In questo senso il Crea UniCa (Centro servizi di ateneo per l’innovazione e l’imprenditorialità dell’Università di Cagliari) ha avviato “The Shifters, la terza missione”. Un progetto pilota innovativo di comunicazione scientifica volto a raccontare la Terza missione dell’ateneo da una prospettiva differente. Un percorso che tende ad avvicinare l’ateneo a coloro che sono al di fuori dall’ambito accademico. “The Shifters” prevede la realizzazione di una serie di cortometraggi di narrativa ispirati e scritti a partire da ricerche concrete e attualmente portate avanti dall’Università di Cagliari. “L’attività di ricerca dà luogo a cambiamenti e evoluzioni della società, a volte rapidi e prevedibili, a volte lenti e inattesi. Questi cambiamenti - spiega Maria Chiara Di Guardo, pro rettore Innovazione e territorio - portano con sé un potenziale narrativo notevole. Proprio a partire da queste energie e nasce il progetto”. Insomma, uno sguardo verso il futuro con i sentimenti e le pulsioni di una delle arti culturali più nobili e apprezzate: il cinema. “I corti sono frutto del confronto tra creativi del mondo cinematografico e ricercatori, professori e dottorandi, e indagano, grazie alla forza del cinema, gli sviluppi e le ripercussioni che la ricerca, declinata nei suoi vari ambiti, può avere sulla società. Ogni storia cercherà di svelare come il contatto tra mondo universitario e mondo reale possa spingere, un pezzetto per volta, più in alto l’asticella della civilizzazione. Il trasferimento tecnologico - rimarca la professoressa Di Guardo - sarà esplicitato rendendo più chiara e completa la commistione che si creerà di volta in volta tra lavoro universitario e le metafore scelte per raccontarlo”. Il nome del progetto “The Shifters, la terza missione” parte dal concetto secondo cui la ricerca e il trasferimento tecnologico sono ciò che produce reale cambiamento e innovazione spostando il mondo e la società che lo abita in una direzione differente da quella che sta percorrendo. Il progetto prevede che ogni episodio sia accompagnato da una serie di documentari strutturati come dei featurette o “dietro le quinte” dei singoli cortometraggi che raccontino i retroscena su come ricerca e narrativa hanno trovato un punto di contatto per svelare allo spettatore dove finisce la realtà e dove inizia la fantasia. In sostanza, il progetto portato avanti dallo staff del Crea UniCa, con il supporto del pro rettore alla Ricerca, Micaela Morelli, del direttore del Cesar (Centro servizi d’ateneo per la ricerca), Roberta Vanni e in collaborazione con una troupe cinematografica esperta, è un modo nuovo di raccontare quello che l’Università fa tutti i giorni tra laboratori e studi. Comunicare su larga scala come il trasferimento tecnologico ha e possa avere un forte impatto sulla quotidianità, è il traguardo da raggiungere. Dopo il successo riscontrato durante la Notte dei Ricercatori il trailer di The Shifters verrà presentato al pubblico l’11 e 12 ottobre nel corso di Sinnova (Salone innovazione per le imprese) alla Manifattura Tabacchi di viale Regina Margherita a Cagliari. A seguire, verrà lanciato sul web in attesa del primo episodio. “Siamo impegnati a promuovere un confronto permanente con il territorio e con il sistema produttivo. L’obiettivo? Alimentare il processo di produzione di valore e di crescita della Sardegna, fungendo da motore di sviluppo e generatore di benessere sociale, con la valorizzazione della qualità nella ricerca, nella didattica e, più in generale, nel trasferimento delle conoscenze al territorio, la cosiddetta terza missione. Il progetto e il metodo - sottolinea il rettore Maria Del Zompo - con i quali si vuole raggiungere l’obiettivo sono particolarmente apprezzati in ateneo, per la grande esperienza nel settore dei nostri docenti e dei nostri studenti. Inoltre, non si deve dimenticare che i ragazzi sono attratti più da quello che vedono che da quello che leggono”.
Sottoscrivi questo feed RSS

20°C

Cagliari

Cloudy

Humidity: 83%

Wind: 11.27 km/h

  • 16 Oct 2018 22°C 17°C
  • 17 Oct 2018 21°C 18°C