BANNER 300X250

Cagliari. Galleria Comunale d'Arte: la Collezione Ingrao si arricchisce del Fondo di Arte Sacra

In evidenza Cagliari. Galleria Comunale d'Arte: la Collezione Ingrao si arricchisce del Fondo di Arte Sacra
Quarantacinque sculture e otto dipinti andranno ad arricchire la già importante Collezione Ingrao che da giovedì 21 gennaio è stata ulteriormente impreziosita dalla selezione di opere del Fondo di Arte Sacra della Collezione stessa. Ospitato dalla Galleria Comunale d'Arte, il nuovo allestimento, che arriva nella stessa settimana di riapertura dei Musei Civici di Cagliari dopo i due mesi di stop dovuti alla normativa sul contenimento del Covid-19, è stato presentato oggi dal Sindaco del capoluogo sardo, Paolo Truzzu, affiancato dall’Assessora alla Cultura, Paola Piroddi. Alla presentazione hanno partecipato anche l’Arcivescovo di Cagliari, Monsigor Giuseppe Baturi e l’erede universale di Francesco Paolo Ingrao, Elisa Mulas, che quasi venti anni fa donò l’intera Collezione al Comune così come era nei desideri del proprietario della stessa.

“È una gioia - ha commentato il Sindaco Truzzu - poter festeggiare la riapertura dei musei cittadini con questa nuova mostra. La reazione di tutti noi a questi quasi dodici mesi difficili, è stata quella di chiusura, di una ricerca di una tana per trovare un posto sicuro che ci permettesse di combattere la paura. Ora bisogna avere la capacità di trovare le soluzioni per abbandonare questa tana recuperando le occasioni della vita normale perché questa esperienza ha messo a dura prova sia la nostra socialità che la spiritualità di ognuno di noi. Ecco, dobbiamo recuperare il nutrimento dello spirito e questo è quello che può aiutarci a fare l’arte”.

“Questa mostra - ha aggiunto l’Assessora Piroddi - è nutrimento per lo spirito e siamo contenti di poter ripartire con un allestimento del genere. Volevamo dare un segnale importante alla città e per noi ha un valore importante la presenza dell’Arcivescovo. Tra l’altro, abbiamo, in collaborazione con l’UNICEF, avviato alcune iniziative importanti per creare spazi più fruibili nei nostri musei e stiamo predisponendo delle aree per l’allattamento e il cambio dei bambini ”.

Musei come luogo di cultura ma anche pronti a venire incontro alle esigenze dei visitatori e a sposare gli aspetti religiosi, così come è stato fatto con l’allestimento del Fondo di Arte Sacra. E la bellezza delle opere, unita al loro significato spirituale, ha colpito anche l’Arcivescovo di Cagliari, Giuseppe Baturi.

“Tutto questo è suggestivo per due elementi: in un momento di crisi, allarghiamo lo spazio di bellezza, sia naturale che artistica perché la bellezza rilancia l’uomo al di là dei limiti. Se, infatti, la pausa mi costringe nella solitudine, è la speranza che mi fa cercare altri spazi. In secondo luogo, mi colpisce il contenuto: c’è una bellezza che attinge all’immane patrimonio della Fede. Nel Crocifisso vedo radunati i valori migliori e il Crocifisso va contemplato perché non merita uno sguardo fugace”.

Emozionata ma allo stesso tempo felice per questa nuova vita di una parte della Collezione Ingrao, la signora Elisa Mulas che ha affidato a poche righe i suoi ringraziamenti: “Sono grata per questa esposizione perché per troppo tempo è mancata. Nonostante la pandemia e con mezzi insufficienti siete riusciti a realizzare questo evento e spero che presto si possa ammirare l’intera collezione artistica per tutti coloro che sanno apprezzare l’arte”. La Galleria Comunale d’Arte resterà aperta dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 18 e le visite potranno essere prenotate online all’indirizzo: https://sistemamuseale.museicivicicagliari.it/ Per informazioni è a disposizione la mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. Il costo del biglietto intero è di 6 euro (3 euro per quello ridotto).

Ultima modifica ilGiovedì, 21 Gennaio 2021 19:42

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

giweather joomla module