BANNER 300X250

Spettacolo. Al via i festeggiamenti per i 40 anni di Jazz in Sardegna

In evidenza Spettacolo. Al via i festeggiamenti per i 40 anni di Jazz in Sardegna
Entrano nel vivo i festeggiamenti per i 40 anni di Jazz in Sardegna. Dopo un primo brindisi, lo scorso 19 maggio, in diretta web a causa dell’emergenza Covid19, gli spettacoli e i concerti arrivano finalmente nelle piazze complice un cartellone di eventi spalmato in alcune delle località più suggestive dell’Isola. Si parte il 4 agosto nella straordinaria ambientazione dell’area archeologica di Nora, Pula, dove in collaborazione con l’International Nora Jazz Festival l’appuntamento è con due grandi esponenti della travolgente e nuova generazione jazz: Michael League & Bill Laurence. Il fondatore e leader degli oramai celeberrimi Snarky Puppy e una delle colonne della stessa formazione suoneranno insieme sul palco per una serata che si preannuncia da brividi. Partner musicali e grandi amici da oltre 15 anni, Michael League (Snarky Puppy, Bokanté, GroundUp Music) e Bill Laurance (Solo artist, Snarky Puppy, Flint Music) sono uniti da un legame fortissimo. Dopo l’esibizione pulese, il giorno dopo, 5 agosto, ad Alghero, in collaborazione con Circuito Cedac Jazz Club Network, la coppia di straordinari musicisti salirà sul palco de “Lo Quarter”, dove presenteranno brani dai loro reciproci repertori attraverso un’intima formazione in duo. La coppia, forte della lunga esperienza di collaborazione, preannuncia atmosfere soft, cameristiche, e promette di rendere partecipe il pubblico ad un dialogo intimo, ricco di sfumature, ma tutt'altro che autoreferenziale. Con al centro il pianoforte e il contrabbasso ma arricchita di inaspettate incursioni di altri strumenti, questa performance offre la rara opportunità di vedere due menti musicali profondamente intrecciate esplorare come non hanno mai fatto prima. E sarà proprio Alghero ad ospitare alcuni degli appuntamenti più preziosi organizzati per 40°: dal 25 al 28 agosto l’arena spettacolo allestita a “Lo Quarter” dalla Fondazione Meta ospiterà infatti “Què viva big band”, un progetto speciale, vincitore di un bando del MIBAC, che per quattro giorni di fila ospiterà ben cinque orchestre e grandi big band internazionali. Per Jazz in Sardegna, un gradito ritorno nella città catalana gioiello del turismo internazionale e nella quale, nel 2006-2007, organizzò indimenticabili live con i più grandi esponenti del jazz mondiale e della musica afroamericana, da James Brown a Randy Weston, da Pat Metheny a Eddie Palmieri, New York Voices e tanti altri. Martedì 25 agosto è la volta del sestetto capeggiato dal grande percussionista Famoudou Don Moye, Odissey & Legacy, ai quali si aggiungeranno solisti formidabili come Gavino Murgia sax, Giovanni Falzone tromba, Mauro Ottolini trombone e tuba, Aldo Vigorito contrabasso, per dare vita nel finale ad un tentetto che presenterà una versione originale rielaborata di “Odwalla”, il mitico brano col quale l’Art Ensemble of Chicago apriva e chiudeva i propri concerti. Lo stesso brano che 40 anni fa, il 19 maggio del 1980, aprì il primo concerto di Jazz in Sardegna a Cagliari scatenando l’entusiasmo dei tre mila spettatori presenti. “Odwalla”, l’omaggio a Jazz in Sardegna 40° e all’Art Ensemble of Chicago che la tenne a battesimo, sarà il filo conduttore anche delle esibizioni in programma il 26 agosto con la Lydian Sound Orchestra e il Tentetto Echi di Paolo Carrus, e il 27 agosto con l’atteso show dello straordinario trombonista italiano Gianluca Petrella Trio ‘70, premiato dalla rivista americana tra i migliori artisti emergenti a livello mondiale, cui seguiranno i ritmi scatenati della Funk Off, la prima funky marchin’ band nostrana che ha dato letteralmente un senso nuovo alla parola Marchin’ Band in Italia. Ad altissima tensione infine la giornata di chiusura del 28 agosto, con la grande festa di fine estate che vedrà protagonisti insieme sul palco la musica effervescente della storica band romana Frankie & Canthina Band e i ritmi caraibici senza tempo di Kid Creole & The Coconuts: la quintessenza del funky. I festeggiamenti per il quarantennale non potevano certo tralasciare la città di Cagliari che da quest’estate potrà vantare un nuovo raffinato locale, “Jazzino a Su Siccu”, versione estiva del Jazzino di via Carloforte, dove complice un bel giardino all’aperto e un ottimo servizio di ristorazione si potrà godere di originali serate in musica. Ad inaugurare le serate di “Jazzino a Su Siccu”, il 29 agosto, sarà lo straordinario trombonista italiano Gianluca Petrella in trio con Stefano Tamborrino alla batteria e Michele Papalia vocals. E sempre Petrella, il 5 settembre, salirà nuovamente sul palco con “Cosmic Renaisssance” il progetto ispirato alla musica dell’indimenticato pianista, compositore, poeta e filosofo statunitense Sun Ra. Il 10 settembre, spazio alla musica e alla passione gitana con il gruppo dei Gipsy Reyes “The Legend of Gipsy King”, mentre il 17 e il 18 settembre, si torna al grande jazz con l’atteso concerto del pianista Giovanni Guidi, tra i più apprezzati jazzisti europei under 40, accompagnato dal trombettista beneventano Luca Aquino.
Ultima modifica ilVenerdì, 31 Luglio 2020 19:02

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

giweather joomla module