Cagliari. Sinestesie 2017 – Rassegna di CineConcerti

In evidenza Cagliari. Sinestesie 2017 – Rassegna di CineConcerti
Nel centro di produzione per lo Spettacolo "Intrepidi Monelli" in viale Sant’Avendrace 100 a Cagliari, con la direzione artistica di Andrea Congia, la collaborazione di Silvia Cei, Carla Erriu, Giulia Virdis e Marilù Sanna, prende il via "Sinestesie", la rassegna dei CineConcerti con tre appuntamenti nel mese di novembre. Giovedì 9 novembre alle 21, si parte con “Cadavere Exquis”, la sonorizzazione dal vivo dei film “Entr’acte” (1924) di René Clair e “Un chien andalou” (1929) di Luis Buñuel e Salvador Dalì, con Dancefloor Stompers (Gianmarco Diana, Andrea Schirru, Danilo Salis, Frank Stara) Un concerto dedicato al cinema Dada e Surrealista, in una produzione di Dancefloor Stampers, con Gianfranco Diana al basso, Andrea Schirru al Piano, danilo Salis alla chitarra e Frank Stara alle percussioni. Un omaggio musicale dei Dancefloor Stompers al nonsense e alla pura, disarmante e dissacrante forza creativa dell’arte Dadaista e surrealista. Giovedì 16 novembre 2017 alle 21, con “Corti, che passione!” ci sarà la sonorizzazione dal vivo dei film “ the life circle of the pin mould” (1943) di Mary Field, La maison ensorcelée” (1908) e “Le voleur invisible” (1909) di Segundo de Chomón e “The automatic motorist” (1911) di Walter Robert Booth; con Scisma – Short Cut (Michele Angius, Manuele Bruno, André Lorenzatti, Claudia Mura e Alessandra Giura Longo, Giulia Marongiu, Alessandra Corda, Francesco Storari, Serena Flore, Maria José Palla, Davide Collu, Enrico Locci e Gianluca Cossu) Una produzione di “Scisma - Short cut”, con le composizioni di Michele Angius, Manuele Bruno, André Lorenzatti e Claudia Mura. Alessandra Giura longo al flauto, Giula Marongiu e Alessandra Corda al clarinetto, Francesco Storari al fagotto, Serena Flore al corno, Maria Josè Palla al pianoforte, Davide Collu, Enrico Locci e Gianluca Cossu alle percussioni. Comicità delle origini, Infiorescenze al microscopio e Sperimentazione Musicale: gli ingredienti di Corti, che Passione!. I primi esperimenti nella storia del Grande Schermo tra viaggi sulla luna, trucchi e sparizioni, test di laboratorio sono avvolti dalle atmosfere sonore originali dell’ensemble di musica contemporanea Scisma – Short Cut. Le elaborazioni proposte spaziano dalle improvvisazioni pianistiche del Cinema delle Origini, reinventate in una veste moderna, ad effetti sonori che non seguono un vero e proprio sviluppo narrativo. Il terzo ed ultimo appuntamento è per giovedì 23 novembre alle ore 21 sempre al centro “Intrepidi e Monelli”, sraà la volta di “Anaglyptical Golem”, la sonorizzazione dal vivo del film “Der Golem – wie er in die Welt kam” (1920) di Carl Boese e Paul Wegener. con Skull Cowboys (Mario Pierno, Andrea Congia, Marco Loddo e Roberto Matzuzzi). Un vero e proprio CineConcerto tridimensionale, con la fornitura degli occhiali 3d agli spettatori, con una produzione musicale di “Casa di Suoni e Racconti” e le musiche originali degli “Skull Cowboys”, con Mario Pierno alla chitarra elettrica, Andrea Congia, chitarra classica, Marco Loddo basso elettrico e Roberto Matzuzzi alle percussioni. Un esperimento visivo e uditivo stereoscopico, una commistione estetica tra Automazione e Performance: Anaglyptical Golem è una strip progressive rock firmata dagli Skull Cowboys e dedicata all’universo artistico espressionista. Illusioni ed effetti sonori, deformazioni ed enfasi, musiche che scolpiscono la luce per offrire un’idea di tridimensionalità narrativa: cinema in rilievo e musiche sporgenti rivelano le vicende dell’Automa Mistico, della Macchina d’Argilla, del Robot Primordiale mosso dalla parola Verità.
Ultima modifica ilMercoledì, 08 Novembre 2017 20:08

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Cagliari