Londra. Attacco terroristico: 6 morti e 48 feriti

E' il bilancio del doppio attacco terroristico che ha sconvolto nuovamente la City nella notte fra sabato e domenica. I tre terroristi responsabili del gesto, uccisi dalla polizia, erano a bordo di un piccolo bus bianco, con il quale hanno investito i pedoni che transitavano sul London Bridge. Successivamente si sono diretti verso la parte più a nord della città dove, raggiunto Borough Market, hanno investito altre persone e tra loro anche un agente della Polizia, fortunatamente non in pericolo di vita. Alcuni testimoni hanno dichiarato alla BBC che il piccolo bus viaggiava ad una velocità di circa 80 chilometri l'ora. Il primo allarme è stato dato verso le le 23.08 (orario italiano). Qualche minuto dopo tutti e tre i terroristi, che indossavano cinture con bombe finte, sono stati uccisi dalla Polizia. Sulla loro identità e sui motivi del gesto indaga la Polizia.

Olbia. Collegamenti aerei con Londra e Amsterdam tutto l'anno

Per tutto l'anno due voli settimanali collegheranno Londra e Amsterdam con lo scalo di Olbia Costa Smeralda. I voli, già attivi e operati rispettivamente dalle compagnie low cost EasyJet e Transavia, proseguiranno anche durante il periodo invernale nei giorni di sabato e martedì. I biglietti possono essere acquistati sul sito web delle due compagnie, nelle agenzie di viaggio o nella biglietteria dello scalo di Olbia. La scelta delle due capitali europee, si fonda sul risultato del sondaggio "Vola da Olbia costruiamo insieme il nostro network", proposto dalla società di gestione dello scalo gallurese (Geasar), dal quale è emerso che Londra e Amsterdam sono risultate le destinazioni più votate in un'ottica di disponibilità annuale. Intanto i dati registrati per il mese di Aprile evidenziano un incremento dei passeggeri pari al 37%, frutto anche di una Pasqua particolarmente favorevole. Positive le aspettative anche per quanto riguarda il ponte del 25 aprile.

Turismo. Operatori sardi alla World Travel Market di Londra

Da oggi e fino a mercoledì 9 novembre, la Regione accompagnerà e supporterà al World Travel Market di Londra 40 operatori isolani (hotel e catene alberghiere, tour operator e agenzie di viaggi, società di servizi e consorzi). Accreditati dall’assessorato del Turismo, Artigianato e Commercio, gli operatori turistici avranno la possibilità di poter disporre di un apposito spazio espositivo all'interno dello stand ‘Sardegna Endless Island’. Il World Travel Market é una tra le più prestigiose fiere turistiche al mondo e rappresenta per la Sardegna una importante vetrina per farsi conoscere meglio nel Regno Unito, un mercato-obiettivo che ha fatto registrare le maggiori percentuali di crescita nel biennio 2015-16, con un complessivo più 36 per cento di presenze rispetto al 2014. Tra i temi chiave su cui puntare, quello della qualità della vita. In questo senso, facendo leva anche su aspetti legati a identità e cultura, è stato predisposto un cartellone di eventi con programmazione triennale, con annessa valorizzazione degli itinerari in parchi e aree protette, benessere e buon cibo, e una serie di percorsi enogastronomici, sostenibilità, cammini e attività sportive. "Tutte motivazioni di viaggio - ha dichiarato l'assessore regionale del Turismo Francesco Morandi - con le quali la Sardegna intende ispirare nuovi visitatori del Regno Unito, nel corso di tutto l’anno e su tutto il territorio regionale". In base ai dati raccolti dalla Regione da gennaio ad agosto di quest’anno, sarebbero 68 mila gli arrivi dal Regno Unito, contro i 63 mila dei primi otto mesi dello scorso anno. Uno sviluppo significativo che fa del Regno Unito il quarto bacino di affluenza più numeroso per la Sardegna a livello internazionale, dietro Germania, Francia e Svizzera, ottavo assoluto considerando anche i mercati nazionali.

Turismo. La Sardegna alla fiera WTM di Londra

Saranno 50 gli operatori turistici isolano che parteciperanno dal 2 al 5 novembre alla fiera turistica "World Travel Market" di Londra. Supportate dalla Regione, le imprese accreditate avranno uno spazio riservato all’interno del padiglione Enit. L’obiettivo principale é quello di confermare il trend molto positivo registrato nei primi otto mesi del 2015: 20 per cento di presenze britanniche in più rispetto allo stesso periodo del 2014. L’appuntamento britannico rappresenta una importante opportunità per aggiornarsi sugli sviluppi del settore, oltre alle naturali contrattazioni finalizzate a consolidare il posizionamento dell'isola in ambito turistico internazionale. Di fatto il Wtm è l’evento leader mondiale per il settore viaggi, un’opportunità unica per realizzare incontri, avviare contatti, prendere accordi. La fiera è aperta a tutte le categorie di visitatori ed espositori, saranno presenti 50 mila professionisti da 186 Paesi e regioni e si stima che il giro d’affari dell'edizione 2014 si aggirerà intorno ai 2,5 miliardi di sterline. Vasto il programma di eventi collaterali e di formazione.
Sottoscrivi questo feed RSS

Cagliari