Telefonia mobile. Da giugno 2017 via tariffe roaming senza limiti di tempo

In evidenza Telefonia mobile. Da giugno 2017 via tariffe roaming senza limiti di tempo
Nessun limite temporale: ogni cittadino europeo potrà usare la propria scheda telefonica in un altro Paese Ue senza pagare tariffe aggiuntive per tutti i giorni che vuole. L'iniziativa che parte da Jean-Claude Juncker, presidente della Commissione Europea, di fatto da il via libera ad una nuova proposta che elimina qualsiasi limite temporale. L'obiettivo è quello di abolire i costi di roaming che i cittadini europei sono costretti a pagare durante i soggiorni in uno Stato membro. Una novità che l’esecutivo comunitario è stato costretto a studiare, in particolare per gli expat, studenti erasmus e per chi viaggia spesso per lavoro, a seguito della rivolta scoppiata per l'originario tetto di 90 giorni all’anno, periodo massimo in cui il cittadino avrebbe potuto beneficiare di roaming senza costi aggiuntivi. Permangono tuttavia dei punti critici considerando le enormi differenze nelle tariffe telefoniche tra i diversi Paesi europei. Ad esempio, fa notare il commissario europeo al Mercato digitale, Gunter Oettinger, “in Lettonia le tariffe sono sei volte inferiori a quelle dell’Irlanda e allora ci potrebbero essere abusi, perché si potrebbero acquistare sim lettoni per distribuirle in Irlanda e a quel punto si potrebbe telefonare in Irlanda a prezzi lettoni”. E allora? Come impedire questo tipo di comportamenti? In questo senso sarà importante il ruolo delle stesse compagnie telefoniche che dovranno vigilare su eventuali abusi da parte dei propri clienti.
Ultima modifica ilGiovedì, 22 Settembre 2016 17:35

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Cagliari