Trenino verde. Riprendono le corse

Dopo le vicissitudini burocratiche che hanno pesato sull'operatività del caratteristico trenino, amato da numerosi turisti, ora è certo, le sue corse riprenderanno in occasione del ponte del Primo maggio. La conferma arriva da Chicco Porcu, amministratore unico di Arst, durante il tavolo convocato in assessorato ai Trasporti sulla metropolitana leggera di Cagliari. In particolare, una legge del 9 agosto 2017, che punta a salvaguardare le ferrovie come patrimonio storico, nello stesso tempo fissa requisiti di sicurezza molto elevati che riguardano tutta la rete del trasporto pubblico, soprattutto per le ferrovie turistiche. A sbloccare la situazione il fatto che questa legge - come sottolineato da Porcu - non è applicabile perché mancano i decreti attuativi. In questo senso l'Arst si baserà sulle norme precedenti e il Primo maggio - come confermato dall'Amministratore di Arst - il Tenino Verde ripartirà.

Trenino verde. In arrivo oltre 5 milioni

Il Comitato di indirizzo e di controllo per la gestione del Patto riunito a Roma con il governatore Francesco Pigliaru e il Ministro della Coesione Territoriale, Claudio De Vincenti, unitamente ai responsabili tecnici, ha deciso che per il Trenino Verde verranno stanziati 5,3 milioni di euro. Il provvedimento si inserisce all'interno della riprogrammazione dei fondi a disposizione per accelerare la spesa delle risorse sul Patto per la Sardegna (2,8 miliardi di euro). Tra gli altri interventi deliberati, i 100 milioni di euro per la messa a norma antincendio, l'efficientamento e la funzionalità delle strutture sanitarie, i 23,5 milioni di euro messi a correre per l'eliminazione degli svincoli a raso sulla Strada Statale 554 e i 66,8 milioni per il Piano di edilizia scolastica Iscol@ 2015-2017. Sollievo economico anche per gli studentati universitari di Cagliari e di Sassari. Per loro previsti rispettivamente 15,7 e 20 milioni di euro. Per l'istruzione a disposizione anche 2 milioni e mezzo destinati a favorire l'accesso e la fruizione dei servizi digitali nelle scuole e 1,2 milioni per l'innovazione dell'offerta formativa degli istituti tecnici superiori. Per quanto riguarda gli interventi strutturali, sono state riprogrammate le risorse, pari a 50,6 milioni, anche per la riqualificazione, l'ampiamento e l'efficientamento dei porti principali della Sardegna. Per l'approvvigionamento idropotabile previsti 3,5 milioni e quattro milioni per la valorizzazione dei beni culturali, campagne di scavi, emergenze archeologiche e restauri.
Sottoscrivi questo feed RSS

21°C

Cagliari

Cloudy

Humidity: 91%

Wind: 17.70 km/h

  • 19 Sep 2018 27°C 21°C
  • 20 Sep 2018 27°C 20°C