Cagliari. Operazioni antidroga della Polizia. Arrestate 15 persone

Nell'ambito del progetto sul recupero e risanamento delle aree cittadine a rischio, come San Michele e Is Mirrionis, la Squadra Mobile di Cagliari ha effettuato negli ultimi tre mesi 15 arresti per spaccio di droga. La sostanza stupefacente serviva a rifornire il quartiere della Marina che, proprio per questo ha dato il nome alle varie operazioni condotte dalla Polizia ("Marina Express"). L'ultimo arresto in ordine di tempo è quello di un 40 enne di Is Mirrionis, Cristian Viola, ritenuto uno degli organizzatori, responsabile per la commercializzazione della droga che veniva consegnata ad alcuni corrieri per la vendita in centro città. Le operazioni della Polizia hanno consentito, complessivamente, il sequestro di 2,2 chili di hascisc, 1.684 grammi di marijuana e 709 grammi di cocaina.

Nuoro. Giovane accusato di violenza sessuale su minorenni

Arrestato con l'accusa di violenza sessuale aggravata e maltrattamenti ai danni di ragazze minorenni. E' quanto accaduto ad un giovane nuorese che avrebbe abusato sessualmente di alcune adolescenti, insultandole, prendendole a calci e pugni e maltrattandole anche con l'uso di una grattugia da cucina e di una sostanza acida corrosiva. A condurre la delicata operazione gli investigatori della sezione specializzata della Squadra mobile di Nuoro. Su richiesta della Procura, il Gip del tribunale nuorese ha emesso un'ordinanza di custodia cautelare in carcere, regolarmente eseguita dagli agenti della Polizia. Insieme alle forze dell'ordine coinvolti anche i servizi sociali del capoluogo barbaricino.

Cagliari. Operazione antidroga. Sei persone arrestate

Nel corso di una operazione scattata a livello nazionale e denominata "Pusher", la Squadra Mobile di Cagliari e il Commissariato di Quartu hanno proceduto all'arresto di sei persone. In particolare sono stati sequestrati oltre cinque chilogrammi di droga, fra hascisc, marijuana, cocaina e metadone. All'operazione, che ha comportato la perquisizione di diverse abitazioni e circoli privati, hanno preso parte anche le unità cinofile delle forze dell'ordine. A livello complessivo "Pusher" ha portato all'arresto di oltre 200 persone.

Cagliari. Lite tra stranieri per occupazione del "luogo di lavoro"

Voleva vendere dei fazzolettini, "occupando" un semaforo di un'altro. E' quanto ha pensato di fare un bengalese prima di venire aggredito da un "collega" senegalese, furioso per l'occupazione "illegittima" del suo "luogo di lavoro"in viale La Playa. La furibonda lite, segnalata da una telefonata al 113, ha fatto scattare l'intervento degli agenti di una Volante che hanno rintracciato la vittima per raccogliere la sua testimonianza. Il caso è poi passato nelle mani degli investigatori della Mobile che dopèo le indagini del caso hanno individuato e bloccato l'aggressore, arrestandolo. L'uomo si trova ora rinchiuso nel carcere di Uta."Sono casi isolati - ha dichiarato Alfredo Fabbrocini, dirigente della Squadra Mobile di Cagliari - ma stiamo intervenendo per contrastarli".
Sottoscrivi questo feed RSS

Cagliari