Sanluri. Società evade oltre 200.000 euro e impiega 9 lavoratori in nero

E' quanto emerge dalla verifica fiscale effettuata dalla Guardia di Finanza della tenenza di Sanluri a carico di un soggetto economico del medio campidano operante nel settore sportivo. Dall'azione delle Fiamme Gialle si è potuto constatare che il soggetto ispezionato celava, sotto la veste di ente associativo – e quindi ente non lucrativo -, una vera e propria attivita’ commerciale. Di fatto, dei servizi erogati fruivano non solo dagli appartenenti all’ente, ma, per la maggior parte, anche clientela “esterna”, configurandosi cosi’ attivita’ a scopo di lucro e venendo meno al previsto scopo mutualistico. Le attivita’ ispettive, effettuate anche attraverso l’esame dei software utilizzati per la gestione degli accessi, hanno altresi’ rilevato che gli incassi per le prestazioni rese sono stati annotati, nelle relative scritture contabili, in misura inferiore a quella realmente conseguita. In sintesi, la società verificata ha svolto un’attivita’ commerciale sotto il fittizio schema di ente associativo, al fine di beneficiare delle relative agevolazioni fiscali riservate a queste categorie. La scoperta della sua reale natura ha comportato la sua riconducibilita’ alla disciplina prevista per le imprese commerciali. L’esito del controllo ha quindi permesso di constatare, per i 4 periodi di imposta presi in considerazione, la mancata dichiarazione di ricavi per complessivi 201.445 € ed un’ evasione iva per oltre 85.000 €. I controlli dei finanzieri hanno inoltre evidenziato che tutti i 9 dipendenti impiegati a vario titolo nell’attivita’, prestavano la propria attivita’ lavorativa senza una regolare assunzione. Il titolare dell’attività sottoposta a controllo è stato segnalato alla Direzione Territoriale del Lavoro di Cagliari per l’irrogazione di una maxisanzione pari a 54.000 €, con la diffida inoltre a regolarizzare i lavoratori per il periodo di lavoro prestato in nero.

Sanluri. Scoperto evasore totale per 152.000 euro e impiego di lavoratori irregolari

La Guardia di Finanza di Sanluri ha scoperto una società attiva nei servizi per enti pubblici, responsabile per un'evasione totale di 152 mila euro. La stessa azienda impiegava 4 lavoratori irregolari. Nello specifico, i controlli delle Fiamme Gialle hanno consentito di accertare che l’azienda in questione e’ risultata evasore totale per un’annualità. In aggiunta, nei periodi in cui ha presentato le dichiarazioni, ha applicato un’aliquota iva agevolata pur non avendone diritto. In particolare, i ricavi complessivi sottratti al fisco ammonterebbero a complessivi 152.000 €, mentre l’evasione i.v.a. sarebbe pari a 41.000 euro. Nel corso dell’ispezione sono stati accertati anche tre lavoratori irregolarmente assunti ed uno totalmente in nero, violazioni che hanno comportato l’applicazione di una sanzione amministrativa minima di 7.500 euro. La societa’ e’ stata diffidata alla regolarizzazione dei lavoratori per il periodo prestato in condizioni di irregolarita’ e segnalata alla direzione territoriale del lavoro di cagliari ed alla direzione provinciale inps di cagliari per gli ulteriori adempimenti di rispettiva competenza.

Sanluri. Scoperto lavoratore dipendente irregolare

La Guardia di Finanza di Cagliari, nell’ambito di un controllo fiscale nei confronti di un’attività di ristorazione, ha scoperto un lavoratore in nero. Dalle verifiche effettuate è infatti emerso che il dipendente aveva prestato la propria attività lavorativa in completa assenza di una regolare posizione fiscale, contributiva e assicurativa. Per questo motivo il titolare dell’attività è stato sanzionato con una multa il cui importo oscilla tra i 1.500 a 9.000 euro. In aggiunta, lo stesso è stato diffidato alla regolarizzazione del lavoratore per il periodo di lavoro prestato in nero. La posizione del ristoratore è stata segnalata alla Direzione Territoriale del Lavoro di Cagliari ed alla Direzione Provinciale INPS di Cagliari per gli ulteriori adempimenti di rispettiva competenza.

Sanluri. Attivato dalla ASL l'ambulatorio per stranieri

La ASL di Sanluri ha istituito due ambulatori medici distrettuali (a Sanluri e San Gavino) per adulti stranieri non ancora iscritti al Sistema Sanitario Nazionale. Oparativi già da qualche giorno, gli ambulatori erogano cure mediche di base e sorveglianza sanitaria. Nello specifico, quello istituito a San Gavino, in via Santa Lucia (sede guardia medica), è aperto tutti i giovedì dalle 8,30 alle 10,30, mentre quello di Sanluri (via Bologna, sede guardia medica), apre tutti i martedì dalle 8,30 alle 10,30. Per quanto riguarda l'assistenza ai minorenni stranieri non iscritti al SSN è invece garantita la possibilità di fissare un appuntamento nei consultori di Villacidro e Sanluri (Consultorio Villacidro c/o Casa Salute via Guido Rossa Villacidro – Dr. Mario Pibiri, Pediatra - tel. 070 93441763 e Consultorio Sanluri c/o Poliambulatorio via Bologna 13 Sanluri – Dr.ssa Roberta Poddighe, Pediatra- tel. 070 9359404). Al momento della visita dovrà essere esibito, se posseduto, il codice STP (Straniero Temporaneamente Presente) e il Certificato di indigenza. L'iniziativa risponde alla domanda sempre più crescente, connessa all'aumento delle presenza, nel territorio, di stranieri migranti.
Sottoscrivi questo feed RSS

Cagliari