Meteo. Pasqua con forte vento di scirocco

I tecnici dell'Ufficio meteo dell'Aeronautica Militare di Decimomannu fanno sapere che il giorno di Pasqua l'intera isola verrà sferzata dal vento di scirocco con una intensità tale da toccare anche i cento chilometri orari. Ad essere maggiormente interessata la zona sud occidentale della Sardegna, l'Oristanese e il Sulcis Iglesiente. Una situazione dovuta all'influsso di un vortice depressionario che si trova sulla Spagna, che porta forte vento e mareggiate sulla nostra isola. In particolare, il canale di Sardegna sarà molto agiato con onde anche di quattro metri, molto mosso invece il mare della parte orientale dell'Isola. Il fenomeno dovrebbe attenuarsi a partire dal pomeriggio del lunedì di Pasquetta. Per quanto riguarda le temperature, previsti 20 gradi di massima per la giornata di Pasqua con rialzi fino a 24 gradi nel giorno di Pasquetta, soprattutto nell'Oristanese.

Il meteo durante le vacanze Pasquali

In linea di massima Pasqua, Pasquetta e ponte del 25 aprile saranno caratterizzati da un clima gradevole con temperature miti oscillanti tra i 16 e i 25 gradi. A condizionare questo quadro rassicurante, i picchi di scirocco, previsti con velocità che può arrivare fino a 50 chilometri orari. E' quanto dicono i metereologi dell'Aeronautica Militare di Decimomannu. Nello specifico, durante il giorno di Pasqua si assisterà a fenomeni nubiformi medio-alti su tutta l'isola con possibilità di deboli piogge. A Pasquetta qualche nuvola ma non sono previste precipitazioni. I venti di scirocco potrebbero causare possibili mareggiate sulle coste esposte. Per il ponte del 25 aprile prevista pioggia con venti che si manterranno da scirocco e temperature massime ancora intorno ai 20 gradi.

Meteo. Vento forte e mareggiate da mercoledì 13 a venerdì 15 marzo

Il forte vento di Maestrale e le mareggiate hanno portato il Servizio di Protezione Civile Regionale a diramare un Avviso di Condizioni Meteorologiche Avverse valido dalle 22 di mercoledì 13 e fino alle 20 di venerdì 15 marzo. A partire da questa sera, sono previsti venti da Nord-Ovest in intensificazione sulle coste settentrionali e occidentali dell'Isola, fino a forti. Dalle prime ore di giovedì 14, e per tutta la mattina del giorno seguente, sono previsti venti da Nord-Ovest di forte intensità su tutta la Sardegna, con rinforzi fino a burrasca o burrasca forte sulle zone costiere settentrionali e occidentali ma anche sulle zone montuose dell'Isola. Dal pomeriggio di venerdì ci sarà una progressiva attenuazione dei venti su tutto il territorio ad eccezione delle coste della Gallura, Arcipelago della Maddalena e Bocche di Bonifacio dove saranno ancora possibili venti forti con raffiche fino a burrasca. Lungo le coste esposte saranno possibili mareggiate.

Meteo. Raffiche di maestrale a 90 km orari

A partire da questa mattina la Sardegna è sferzata da raffiche di maestrale che in alcuni casi hanno raggiunto i 90 chilometri orari. Ad Alghero e Olbia sono state rilevati i picchi più significativi. Lungo le coste le raffiche sono tali da far registrare picchi fino a burrasca. Previste anche mareggiate. In base a quanto previsto dai meteorologi dell'Aeronautica Militare di Decimomannu il vento dovrebbe calare nella notte tra lunedì e martedì per poi riprendere forza nella giornata di mercoledì 13, in particolare nelle aree settentrionali dell'Isola. Diversi gli interventi effettuati dai Vigili del Fuoco anche se, al momento, non si registrano particolari problemi.

Meteo. Lunedì arriva il maestrale, scatta l'Avviso di Condizioni Meteorologiche Avverse

Dalla prime ore di lunedì 11 marzo, a partire dalla zona settentrionale dell'Isola, è prevista una intensificazione della ventilazione di maestrale tanto che il Servizio di Protezione Civile della Regione Sardegna ha diramato un Avviso di Condizioni Metereologiche Avverse. A partire dalle 3 del mattino di lunedì 11 marzo e fino alla mezzanotte dello stesso giorno, il Mastrale soffierà con intensità forte fino a toccare la burrasca lungo le zone costiere. L'intensità raggiungerà i valori massimi nella seconda parte della giornata. Sulle coste esposte saranno possibili mareggiate.

Meteo. Forti raffiche di maestrale fino a venerdì notte

Tutta la Sardegna è sferzata da forti raffiche di maestrale che, in alcuni casi, hanno superato i 100 chilometri orari. Tra le zone più colpite, quella di Capo Carbonara e Villasimius. Raffiche a velocità più moderata a Olbia (70 km/h). In base a quanto previsto dai tecnici dell'Aeronautica Militare di Decimomannu la situazione dovrebbe attenuarsi già dalla notte di venerdì, per poi migliorare ulteriormente nel corso del fine settimana. Nello specifico il flusso di correnti nord-occidentali che affligge l'isola dovrebbe cessare i suoi effetti entro la giornata di venerdì. Già da sabato mattina l'intensità del maestrale calerà in maniera significativa raggiungendo al massimo i 40 chilometri orari. Per il fine settimana previsto bel tempo con temperature massime che oscilleranno tra 16 e 18 gradi in quasi tutta l'Isola, e 20 nel Cagliaritano.

Meteo. Ritorna il maltempo

Sino alla serata di domenica 24, condizioni meteo avverse su tutta l'Isola. Previsto vento forte e mareggiate dalle prime ore di sabato 23 febbraio. Per questo motivo la Protezione Civile regionale ha diramato un avviso di condizioni meteorologiche avverse. Nello specifico, dalle 3 del mattino di sabato 23 e sino alle 18 di domenica 24 febbraio, si prevede vento forte da Nord-Est, con raffiche che potranno raggiungere intensità di burrasca su tutta la Sardegna, specie sulle coste orientali, settentrionali e sulle Bocche di Bonifacio. I mari saranno mossi con mareggiate, in particolare nella giornata di sabato 23 febbraio. Un’attenuazione graduale dei fenomeni è attesa dalla serata di domenica 24 febbraio.

Meteo. Ancora pioggia, allerta meteo di ordinaria criticità

La Protezione Civile Regionale ha emesso un comunicato di allerta meteo di ordinaria criticità (codice giallo), a partire dalle 24 di sabato e fino alle 18 di domenica 3 febbraio. In particolare, viene richiamata l'attenzione sul rischio idrogeologico che interessa le zone del Logudoro e Tirso. A ciò si aggiunge un avviso di rischio idraulico per il Logudoro, Montevecchio-Pischilappiu e Tirso. Nel caso di fenomeni temporaleschi la Protezione Civile consiglia di non uscire di casa, salire ai piani superiori, limitare i trasferimenti in auto ai soli casi di urgenza, mantenersi informati sull'evoluzione dei fenomeni. E' inoltre consigliato di evitare i passaggi in sottovie e sottopassi.
Sottoscrivi questo feed RSS
giweather joomla module