Alghero. Arenile pieno di meduse

La spiaggia di Maria Pia è stata popolata da centinaia di meduse meduse "luminose" della specie Pelagia noctiluca. La loro caratteristica è quella di emettere dei lampi di luce al contatto, in particolare durante le ore notturne. In merito alla loro presenza, così copiosa e fuori stagione, ad esprimersi è Carmelo Spada, delegato Wwf per la Sardegna, che attribuirebbe il fenomeno "alla 'tropicalizzazione' del Mediterraneo, ovvero al riscaldamento delle acque che amplierebbe il periodo di permanenza delle meduse". A conferma di ciò il fatto che il 2018 è risultato al quarto posto tra gli anni più bollenti del pianeta - come sottolinetao dal Wwf - facendo registrare una temperatura media sulla superficie della Terra e degli Oceani, addirittura superiore di 1 grado rispetto alla media del Ventesimo secolo. L'ultimo anno in cui le temperature sono risultate superiori di 0,13 gradi rispetto alla media storica è il 2014. Il riscaldamento climatico e l'innalzamento della temperatura, unitamente alla pesca eccessiva, potrebbero essere una parte delle cause alla base di un mare sempre meno pescoso e più ricco di plastica - come ha dichiarato Spada. E proprio la plastica rappresenta il 70-80% dei rifiuti marini ritrovati sulle coste italiane.
Sottoscrivi questo feed RSS
giweather joomla module