Lavoro nero. Individuati due lavoratori in nero

La Guardia di Finanza, tenenza di Iglesias e tenenza di Sanluri, hanno concluso due attivita’ di controllo finalizzate al contrasto del lavoro nero ed irregolare. A seguito dei controlli sono stati individuati 2 lavoratori in nero, irregolarmente impiegati, rispettivamente, presso uno studio professionale di Carbonia e un’azienda agricola di Pula. Nello specifico, le attivita’ hanno consentito di rilevare che, tra il personale trovato intento a svolgere la propria attivita’ lavorativa, figuravano soggetti privi di qualsiasi regolarizzazione formale del rapporto di impiego, sia sotto il profilo contributivo che assicurativo, circostanza questa che, oltre a costituire illecito amministrativo, non assicura ai lavoratori alcuna forma di tutela ed assistenza in caso, ad esempio, di infortunio. I titolari delle attivita’ sottoposte a controllo sono stati segnalati alla locale Direzione Territoriale del Lavoro con la diffida a regolarizzare i lavoratori per il periodo di lavoro prestato in nero, nonche’ multati con una sanzione amministrativa compresa tra i 1.000 e i 9.000 € per ciascun lavoratore irregolarmente impiegato.

Sestu. Scoperta pizzeria con lavoratori in nero

La Guardia di Finanza di Cagliari ha individuato tre lavoratori in nero all’interno di una pizzeria con sede nel comune di Sestu. Nello specifico l’attività di controllo, effettuata dalle Fiamme Gialle, ha consentito la scoperta dei tre dipendenti, intenti a svolgere la propria attività lavorativa, privi di qualsiasi evidenza della regolarizzazione formale del loro rapporto di impiego, sia sotto il profilo contributivo che assicurativo. Una circostanza che, oltre a costituire illecito amministrativo, non assicura ai lavoratori alcuna forma di tutela ed assistenza in caso, ad esempio, di infortunio. Il titolare dell’esercizio commerciale sottoposto a controllo andrà incontro ad un provvedimento di sospensione temporanea dell’attività imprenditoriale a causa dell’impiego irregolare di personale. La sua posizione sarà segnalata alla Direzione Territoriale del Lavoro di Cagliari ed alla Direzione Provinciale Inps di Cagliari per gli ulteriori adempimenti di rispettiva competenza.

Cagliari. Lavoratori in nero in un ristorante del quartiere Marina

La Guardia di Finanza di Cagliari e la Direzione Provinciale dell’Ispettorato del Lavoro hanno individuato due lavoratori in nero presso un esercizio pubblico dedito alla ristorazione sito nel quartiere Marina di Cagliari. Nello specifico, le attività di verifica hanno consentito di rilevare che, tra il personale trovato intento a svolgere la propria attività lavorativa, figuravano due soggetti privi di qualsiasi regolarizzazione formale del loro rapporto di impiego, sia sotto il profilo contributivo che assicurativo, circostanza questa che, oltre a costituire illecito amministrativo, non assicura ai lavoratori alcuna forma di tutela ed assistenza in caso, ad esempio, di infortunio. Il titolare dell’esercizio commerciale sottoposto a controllo é stato destinatario di un provvedimento di sospensione temporanea dell’attività imprenditoriale a causa dell’impiego irregolare di personale in misura superiore al 20% del totale della forza lavoro. In aggiunta, lo stesso è stato diffidato alla regolarizzazione dei lavoratori per il periodo di lavoro prestato in nero.

Cagliari. Scoperti tre lavoratori in nero

La Guardia di Finanza di Cagliari, nell’ambito di un controllo fiscale che ha coinvolto un’attività commerciale operante nel settore della ristorazione, ha scoperto 3 lavoratori in nero. Nello specifico, durante il controllo finalizzato alla verifica del corretto assolvimento degli obblighi dei sostituti d’imposta, le Fiamme Gialle hanno rilevato che, tra i dipendenti dell’attivita’ commerciale, 3 di loro prestavano la loro attivita’ lavorativa senza una regolare assunzione. Circostanza che, oltre a costituire un illecito amministrativo, non assicura ai lavoratori alcuna forma di tutela ed assistenza in caso, ad esempio, di infortunio. Il titolare dell’attività è stato sanzionato con una multa il cui importo oscilla tra i 1.500 e i 9.000 euro per ciascun lavoratore irregolarmente impiegato. Inoltre, lo stesso è stato diffidato alla regolarizzazione dei lavoratori per il periodo di lavoro prestato in nero. La sua posizione è stata segnalata alla direzione territoriale del lavoro di cagliari ed alla direzione provinciale inps di cagliari per gli ulteriori adempimenti di rispettiva competenza.

Sanluri. Scoperto evasore totale per 152.000 euro e impiego di lavoratori irregolari

La Guardia di Finanza di Sanluri ha scoperto una società attiva nei servizi per enti pubblici, responsabile per un'evasione totale di 152 mila euro. La stessa azienda impiegava 4 lavoratori irregolari. Nello specifico, i controlli delle Fiamme Gialle hanno consentito di accertare che l’azienda in questione e’ risultata evasore totale per un’annualità. In aggiunta, nei periodi in cui ha presentato le dichiarazioni, ha applicato un’aliquota iva agevolata pur non avendone diritto. In particolare, i ricavi complessivi sottratti al fisco ammonterebbero a complessivi 152.000 €, mentre l’evasione i.v.a. sarebbe pari a 41.000 euro. Nel corso dell’ispezione sono stati accertati anche tre lavoratori irregolarmente assunti ed uno totalmente in nero, violazioni che hanno comportato l’applicazione di una sanzione amministrativa minima di 7.500 euro. La societa’ e’ stata diffidata alla regolarizzazione dei lavoratori per il periodo prestato in condizioni di irregolarita’ e segnalata alla direzione territoriale del lavoro di cagliari ed alla direzione provinciale inps di cagliari per gli ulteriori adempimenti di rispettiva competenza.

Sanluri. Scoperto lavoratore dipendente irregolare

La Guardia di Finanza di Cagliari, nell’ambito di un controllo fiscale nei confronti di un’attività di ristorazione, ha scoperto un lavoratore in nero. Dalle verifiche effettuate è infatti emerso che il dipendente aveva prestato la propria attività lavorativa in completa assenza di una regolare posizione fiscale, contributiva e assicurativa. Per questo motivo il titolare dell’attività è stato sanzionato con una multa il cui importo oscilla tra i 1.500 a 9.000 euro. In aggiunta, lo stesso è stato diffidato alla regolarizzazione del lavoratore per il periodo di lavoro prestato in nero. La posizione del ristoratore è stata segnalata alla Direzione Territoriale del Lavoro di Cagliari ed alla Direzione Provinciale INPS di Cagliari per gli ulteriori adempimenti di rispettiva competenza.
Sottoscrivi questo feed RSS

Cagliari