Sarroch. Società di servizi evade oltre 628 mila euro

La Guardia di Finanza di Sarroch ha scoperto una societa’ di servisi che ha omesso il versamento di tasse e contributi previdenziali per oltre 628.000 €. La verifica fiscale, coordinata dal luogotenente Lucio Milia, si è concentrata sul corretto assolvimento degli obblighi dettati dalle disposizioni tributarie vigenti ai fini delle imposte dirette, dell’i.v.a. e dell’i.r.a.p. Controllati anche gli adempimenti previsti dalle norme in materia previdenziale e assistenziale. Dalle risultanze del controllo, è emerso che, sui due anni di imposta verificati, il contribuente aveva, da un lato correttamente contabilizzato tutte le poste di bilancio ed effettuato le previste dichiarazioni, ma dall’altro aveva omesso di versare quanto dovuto: complessivamente 169.166 € di imposte sui redditi e 222.228 € di iva. E’ stato altresi’ rilevato che la stessa societa’ aveva omesso di effettuare versamenti di trattenute contributive e previdenziali per 237.375 €.

Cagliari. Individuato un evasore totale che ha occultato oltre 135.000 al fisco

La Guardia di Finanza di Cagliari, nell’ambito delle attività di contrasto all’evasione fiscale, ha individuato una società del capoluogo, operante nel campo dell’edilizia, che ha occultato al fisco oltre 135 mila euro. L'attività ispettiva, finalizzata alla verifica del corretto assolvimento degli obblighi delle disposizioni tributarie vigenti ai fini delle imposte dirette e dell’iva, ha fatto emergere l'inosservanza della normativa civilistico – fiscale. Di fatto venivano disattesi agli obblighi contabili, dichiarativi e di versamento dei tributi. Un comportamento che faceva della società in questione e per il periodo sottoposto a controllo, un evasore totale per complessivi 135.048 euro. A oltre 4.000 euro ammonta invece l'iva evasa.

Sanluri. Società evade oltre 200.000 euro e impiega 9 lavoratori in nero

E' quanto emerge dalla verifica fiscale effettuata dalla Guardia di Finanza della tenenza di Sanluri a carico di un soggetto economico del medio campidano operante nel settore sportivo. Dall'azione delle Fiamme Gialle si è potuto constatare che il soggetto ispezionato celava, sotto la veste di ente associativo – e quindi ente non lucrativo -, una vera e propria attivita’ commerciale. Di fatto, dei servizi erogati fruivano non solo dagli appartenenti all’ente, ma, per la maggior parte, anche clientela “esterna”, configurandosi cosi’ attivita’ a scopo di lucro e venendo meno al previsto scopo mutualistico. Le attivita’ ispettive, effettuate anche attraverso l’esame dei software utilizzati per la gestione degli accessi, hanno altresi’ rilevato che gli incassi per le prestazioni rese sono stati annotati, nelle relative scritture contabili, in misura inferiore a quella realmente conseguita. In sintesi, la società verificata ha svolto un’attivita’ commerciale sotto il fittizio schema di ente associativo, al fine di beneficiare delle relative agevolazioni fiscali riservate a queste categorie. La scoperta della sua reale natura ha comportato la sua riconducibilita’ alla disciplina prevista per le imprese commerciali. L’esito del controllo ha quindi permesso di constatare, per i 4 periodi di imposta presi in considerazione, la mancata dichiarazione di ricavi per complessivi 201.445 € ed un’ evasione iva per oltre 85.000 €. I controlli dei finanzieri hanno inoltre evidenziato che tutti i 9 dipendenti impiegati a vario titolo nell’attivita’, prestavano la propria attivita’ lavorativa senza una regolare assunzione. Il titolare dell’attività sottoposta a controllo è stato segnalato alla Direzione Territoriale del Lavoro di Cagliari per l’irrogazione di una maxisanzione pari a 54.000 €, con la diffida inoltre a regolarizzare i lavoratori per il periodo di lavoro prestato in nero.

Cagliari. Individuato evasore totale per oltre 29.000 euro

La Guardia di Finanza di Cagliari, nell’ambito delle attività di contrasto all’evasione fiscale, ha condotto un controllo fiscale nei confronti di una societa’ del capoluogo esercente l’attivita’ di commercio al dettaglio di mobili per la casa. L’azione delle Fiamme Gialle si è concentrata sulla verifica del corretto assolvimento degli obblighi e delle disposizioni tributarie vigenti ai fini delle imposte dirette e dell’iva. A conclusione della verifica e’ emerso che il legale rappresentante dell'attività ha operato senza rispettare la normativa civilistico – fiscale, disattendendo agli obblighi contabili, dichiarativi e di versamento dei tributi, risultando, per le due annualità sottoposte a controllo, evasore totale. I ricavi sottratti al fisco ammontano a complessivi 29.465 euro per un’evasione i.v.a. di oltre 88.000 euro.

Locazioni immobiliari. Evasi quasi 58 mila euro

La Guardia di Finanza di Sarroch ha individuato due soggetti che non hanno dichiarato canoni di locazione immobiliare, evadendo quasi 58.000 €. Nello specifico, le Fiamme Gialle hanno condotto due distinti controlli fiscali nei confronti di altrettanti soggetti – uno di Domus de Maria e l’altro di Teulada - proprietari di immobili per uso commerciale a Teulada. Le verifiche hanno riguardato i periodi d’imposta compresi tra il 2013 ed il 2016.

Evasione fiscale. Individuate tre società che hanno evaso per 97.000 €

La Guardia di Finanza di Cagliari, nucleo di polizia tributaria, e la tenenza di Iglesias hanno concluso tre verifiche fiscali nei confronti di altrettante societa’ con sede nel Medio Campidano, a Selargius e a Portoscuso, operanti, nel settore ortofrutticolo, alimentare e dell’ecologia. L’azione delle Fiamme Gialle, si è concentrata in particolare sulla verifica del corretto adempimento delle disposizioni tributarie vigenti ai fini dell’i.v.a. e delle imposte dirette. In base ai riscontri ottenuti è emerso che, in tutti e tre i casi, le societa’ in questione avrebbero inserito nelle previste dichiarazioni alcuni costi in realta’ non deducibili. Un'operazione che di fatto abbassa la base imponibile e, di conseguenza, consente il pagamento di tasse piu’ basse. Nello specifico, i finanzieri hanno individuato, rispettivamente, 34.000 €, 3.000 e 60.000 € riportati indebitamente nelle dichiarazioni dei redditi.

Cagliari. Denunciato per evasione e impiego di lavoro nero

La Guardia di Finanza di Cagliari ha scoperto un evasore totale, responsabile per l'occultamento di 631 mila € al fisco e l'impiego di 4 lavoratori in nero. La verifica delle Fiamme Gialle, condotta nell’ambito delle attività di contrasto all’evasione fiscale, ha riguardato una società operante nel cagliaritano nel settore della ristorazione. Le attività dei finanzieri, oltre all'emersione dei ricavi sottratti al fisco, hanno consentito di accertare un’evasione i.v.a. per 61 mila euro. Il responsabile dell’azienda e’ stato denunciato all’autorita’ giudiziaria per la violazione del d.lgs. 74/2000 in ordine alla condotta di omessa dichiarazione. I controlli della Guardia di Finanza hanno inoltre evidenziato che, tra i dipendenti dell’attivita’ commerciale, 4 di loro prestavano la loro attivita’ lavorativa senza una regolare assunzione, circostanza che, oltre a costituire illecito amministrativo, non assicura ai lavoratori alcuna forma di tutela ed assistenza in caso, ad esempio, di infortunio. Per questo il titolare dell’attività è stato sanzionato con una multa il cui importo oscilla tra i 1.500 e i 9.000 euro per ciascun lavoratore irregolarmente impiegato. Inoltre, lo stesso è stato diffidato alla regolarizzazione dei lavoratori per il periodo di lavoro prestato in nero e la sua posizione è stata segnalata alla direzione territoriale del lavoro di cagliari ed alla direzione provinciale Inps di Cagliari per gli ulteriori adempimenti di rispettiva competenza

Capoterra. Libero professionista evasore totale per oltre 291.000 €

La Guardia di Finanza di Sarroch, in un'operazione finalizzata al contrasto dell’evasione fiscale, ha scoperto un libero professionista risultato evasore totale per oltre 291 mila euro. In particolare, la verifica delle Fiamme Gialle si è concentrata sul corretto adempimento delle disposizioni tributarie vigenti ai fini dell’i.v.a. e delle imposte dirette. Il controllo effettuato sull'attività del professionista ha fatto emergere l’irregolare tenuta delle scritture contabili e dei registri per tutti gli anni d’imposta controllati. La stima di imposta evasa è risultata poco inferiore ai 100 mila euro. Omesse anche le previste dichiarazioni per le quattro annualita’ sottoposte ad ispezione. Circostanza che ha permesso di classificare il professionista come come evasore totale.
Sottoscrivi questo feed RSS

Cagliari