Elezioni amministrative. In Sardegna già eletti 36 sindaci

In diversi comuni (16) per l'elezione del sindaco è stato sufficiente raggiungere il 50% + 1 degli aventi diritto al voto. In totale i centri sardi che hanno già eletto sindaco e consiglieri sono 36. In generale si tratta di piccoli comuni. Tra questi il piccolo Soddì, un centinaio di abitanti, Chiaramonti, dove è stato eletto il consigliere regionale del Partito dei Sardi, Alessandro Unali, Donori, Furtei, Seui, Ales, Boroneddu, Modolo, Narbolia, Nughedu Santa Vittoria, Pompu e Villa Verde, Meana Sardo, Sindia, Aglientu e Sedini. Le amministrazione che invece sono rimaste senza sindaco, per assenza di liste, sono 5 (su otto a livello nazionale). Per queste situazioni la Regione aveva già provveduto a nominare i commissari straordinari. Per i comuni più grandi - 20 dei 36 totali che hanno già eletto il primo cittadino - spiccano Decimomannu, Maracalagonis, Collinas, Fluminimaggiore, Gesturi, Ortacesus, Senorbì, Teulada e Villaspeciosa, Cabras, Jerzu, Macomer, e Oliena.

Elezioni amministrative. Il 10 giugno 43 comuni sardi al voto

E' stata fissata dalla Giunta Regionale la data delle prossime elezioni amministrative. L'appuntamento è per domenica 10 giugno (dalle ore 7 alle 23). Alle urne gli elettori che devono eleggere i sindaci e i Consigli comunali di 43 Comuni sardi. L'eventuale turno di ballottaggio per l'elezione diretta dei sindaci - previsto ad Assemini e Iglesias, unici centri con oltre 15 mila abitanti - si terrà domenica 24 giugno. L'atto formale di fissazione della data di svolgimento delle consultazioni elettorali verrà disposto dal presidente della Giunta Regionale, Francesco Pigliaru, per essere successivamente trasmesso ai prefetti della Sardegna per gli adempimenti del caso.
Sottoscrivi questo feed RSS

22°C

Cagliari

Sunny

Humidity: 84%

Wind: 22.53 km/h

  • 14 Aug 2018 32°C 22°C
  • 15 Aug 2018 30°C 23°C