Domus De Maria. Nuovo sbarco di migranti

Continuano gli sbarchi di migranti sulle coste della Sardegna meridionale. Questa volta è accaduto nella spiaggia di Sa Colonia. Sei individui, probabilmente di nazionalità algerina, sono stati bloccati dai Carabinieri che poi li hanno affidati alla Polizia. I migranti sono stati portati al centro di accoglienza di Monastir dove sono state avviate le procedure di identificazione. Il Questore di Cagliari ha poi emesso l'ordine di respingimento dei sei algerini, unitamente al provvedimento di trattenimento al Cpr di Macomer dove sono stati già trasferiti, in attesa delle procedure per il rimpatrio.

Domus de Maria. Denunciate massaggiatrici abusive a Chia

La Guardia di Finanza, Tenenza di Sarroch, nell’ambito della lotta all’abusivismo commerciale lungo le spiagge del litorale sud-occidentale della Sardegna, ha individuato 2 cittadine di etnia cinese intente a massaggiare 2 distinti clienti di uno stabilimento balneare. Nello specifico, l’attività ispettiva eseguita nei confronti delle due massaggiatrici improvvisate - sprovviste di qualsiasi titolo abilitativo e che proponevano massaggi a prezzi scontati - ha portato al sequestro penale degli oli utilizzati, delle schede tecniche utilizzate per i massaggi shiatsu e della somma di 30 euro pagata dai clienti quale corrispettivo delle prestazioni ricevute. Le stesse sono state denunciate alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Cagliari per l’esercizio abusivo della professione. L'operazione condotta dalle Fiamme Gialle si inserisce nell'ambito delle attività di controllo del territorio, in particolare nelle località turistiche e in prossimità dei litorali. L'obiettivo è quello di contrastare qualsiasi esercizio di attività economica o di vendita da parte di soggetti che operano privi di licenza ed autorizzazioni, proponendo prodotti non sicuri per adulti e bambini, abbigliamento e accessori di note case di moda recanti marchi contraffatti e supporti recanti tracce musicali che ledono la proprietà intellettuale.

Domus de Maria. A Chia un chiosco impedisce la fruizione pubblica del demanio marittimo

A denunciarlo è l'Associazione Gruppo di Intervento Giuridico Onlus (GriG). Come ricorda la stessa associazione, "la fascia dei 5 metri dalla battigia marina dev’essere libera per consentire il transito di tutti – italiani e stranieri – che vogliano beneficiare della spiaggia, così come le dune e una fascia di almeno 5 metri dalla loro base dev’essere libera e non deve far parte di concessioni demaniali per salvaguardare un ambiente naturale unico e straordinario". Prescrizioni dettate dalle normative vigenti che sulla spiaggia di Chia – Su Giudeu, pare non vengano rispettate da un chiosco per servizi balneari. Installata recentemente, la struttura i questione fa quasi da muro per i bagnanti, alla faccia della fruizione pubblica del demanio marittimo - come sottolinea l'associazione ecologista - a due passi dal mare, alla base delle dune. Per questo motivo è stata inoltrata (6 luglio 2019) una specifica istanza di accesso civico, informazioni ambientali e adozione di provvedimenti per verificare la legittimità o meno del posizionamento del chiosco. Coinvolti i Ministeri dell’ambiente e dei beni e attività culturali, la Regione autonoma della Sardegna, il Comune di Domus de Maria, il Corpo forestale e di vigilanza ambientale, la Guardia costiera.

Domus de Maria. Colto da malore, turista tedesco muore in spiaggia

E' accaduto questo pomeriggio presso la spiaggia di Chia. Poco dopo le 18.30 un turista tedesco viene colto da un malore. Immediato l'intervento dei bagnini presenti nella zona cui e seguito un lungo massaggio cardiaco praticato dei medici del 118, sopraggiunti in loco. E' intervenuto anche l'elisoccorso regionale. Purtroppo, nonostante tutti gli sforzi, lo sfortunato turista è deceduto.

Locazioni immobiliari. Evasi quasi 58 mila euro

La Guardia di Finanza di Sarroch ha individuato due soggetti che non hanno dichiarato canoni di locazione immobiliare, evadendo quasi 58.000 €. Nello specifico, le Fiamme Gialle hanno condotto due distinti controlli fiscali nei confronti di altrettanti soggetti – uno di Domus de Maria e l’altro di Teulada - proprietari di immobili per uso commerciale a Teulada. Le verifiche hanno riguardato i periodi d’imposta compresi tra il 2013 ed il 2016.

Domus de Maria. Sequestrati accessori e capi di abbigliamento contraffatti

La Guardia di Finanza di Cagliari ha sequestrato, lungo il litorale, in località Campana, 113 accessori e capi di abbigliamento recanti vari marchi di note griffe. L'operazione, condotta nell'ambito delle attivita’ finalizzate al controllo del territorio, è stata effettuata durante una ricognizione del tratto costiero di fronte ad uno stabilimento balneare. Qui gli agenti della Fiamme Gialle hanno notato due cittadini extracomunitari intenti ad esporre ai bagnanti, su bancarelle improvvisate con teli di stoffa, diverse borse ed accessori moda. Alla vista dei finanzieri i due soggetti hanno abbandonato la merce sull'arenile, dandosi alla fuga. A seguito di un'ulteriore perlustrazione, sono stati inoltre ritrovati due grossi sacchi di plastica contenenti altri prodotti riportanti marchi contraffatti. I capi di abbigliamento e gli accessori, riconducibili alle più note marche del settore, sono apparsi abilmente contraffatti e, seppur di buona fattura, manchevoli di alcune rifiniture e sistemi di anticontraffazione adattati dalle case di produzione ufficiali.
Sottoscrivi questo feed RSS

giweather joomla module