BANNER 300X250

Soleminis. Si costituisce il l'autore dell'omicidio di Simone Cogoni

Ricercato dai Carabinieri, il presunto killer di Simone Cogoni - l'uomo ucciso nell'agro di Soleminis con una fucilata al petto - si è costituito. Si tratta di un 35 enne, sottoposto a fermo con l'accusa di omicidio. Le ricerche, che hanno coinvolto i Carabinieri della Compagnia di Dolianova, i colleghi del Nucleo investigativo del Comando provinciale con la collaborazione dei Cacciatori di Sardegna, sono state attivate già dalla notte del 16 settembre, data in cui è avvenuto l'omicidio. Un'attività certosina che ha portato al setaccio delle campagne circostanti la zona in cui è avvenuto il delitto.

Dolianova. Ospiti d'eccezione alla quarta edizione di Street books

La quarta edizione della manifestazione Street books, che avrà luogo a Dolianova dal 10 al 18 luglio potrà contare sulla presenza di alcuni ospiti di assoluto prestigio. L'evento, che prevede diversi incontri, spettacoli e dibattiti, fra letteratura, musica, arte, cinema e impegno civile, ha come tema principale "Il mondo è di chi lo legge". E tra i quaranta appuntamenti in cartellone che caratterizzano le nove giornate di svolgimento della manifestazione, spiccano i nomi di ospiti quali Ascanio Celestini, Andrea Vitali, Cristiano Cavina, Dan Peterson, Gavino Murgia, Demo Mura, Porpora Marcasciano. A fare da catalizzatore dell'evento l'edificio "Villa de Villa" che si trasformerà in un vero e proprio villaggio della lettura e dei libri per un fitto programma che prevede, tra gli altri, l'appuntamento con l'attore Ascanio Celestini l'11 luglio, quello con Cristiano Cavina, che dialogherà con Saverio Gaeta, il 12 luglio, mentre Andrea Vitali sarà al festival il 14. Il mitico allenatore di pallacanestro e commentatore televisivo statunitense Dan Peterson salirà sul palco il 15 luglio, Renzo Cugis il 12, Demo Mura il 14, Rossella Faa il 16. Spazio anche a Benito Urgu, che verrà intervistato da Filippo Martinez a margine della proiezione del film "L'uomo che comprò la luna".

Dolianova. Fisioterapista arrestato per esercizio abusivo della professione e per abusi sessuali

Tutto era partito dalle indagini dei Carabinieri della Compagnia di Dolianova e del Nas di Cagliari, avviate a febbraio, a seguito della denuncia di una minorenne. In base alle accuse - confermate anche da altre due vittime, un fisioterapista olandese con studio a Dolianova, avrebbe abusato delle clienti sostenendo di praticare massaggi innovativi. Accuse che hanno trovato riscontro grazie alle telecamere nascoste all'interno del centro ad opera dei militari. A quanto pare il fisioterapista, con titolo riconosciuto in Italia, avrebbe praticato l'attività senza seguire le prescrizioni mediche, introducendo terapie innovative, risultate poi essere finalizzate agli abusi sessuali. Il professionista è stato arrestato per esercizio abusivo della professione al fine di commettere violenza sessuale.
Sottoscrivi questo feed RSS

giweather joomla module