Contrasto alla vendita di prodotti non sicuri e contraffatti. Sequestrati 900 articoli

La Guardia di Finanza di Cagliari negli ultimi giorni ha effettuato diversi interventi finalizzati al contrasto dell'abusivismo commerciale, della vendita di prodotti non sicuri e contraffatti. Tra gli interventi che hanno interessato il capoluogo isolano, quello effettuato nella centralissima via Manno, dove le Fiamme Gialle hanno individuato un cittadino bengalese intento alla vendita di calamite, cinture, foulard, cappellini e occhiali, per complessivi 174 articoli. Il tutto in violazione alla normativa regionale vigente, in quanto privo della licenza per il commercio nelle aree pubbliche. Sempre a Cagliari i finanziari di Cagliari e Iglesias hanno rinvenuto un borsone ed una busta di plastica abbandonati da ignoti in prossimità della fermata degli autobus in piazza Matteotti. All’interno sono stati rinvenuti 64 articoli tra capi di abbigliamento e scarpe, recanti marchi contraffatti di famose aziende quali “Armani, Guess, Adidas e Nike”. In via Roma, i militari hanno trovato, abbandonati da un gruppo di extracomunitari fuggiti alla vista degli uomini in divisa, 35 articoli tra capi d’abbigliamento ed accessori riportanti marchi contraffatti riconducibili ai noti brand quali “Nike, Louis Vuitton, Prada, Chanel, Michael Kors”. Presso lo scalo aeroportuale di Cagliari Elmas le Fiamme Gialle, congiuntamente ai funzionari doganali, hanno individuato un cittadino di nazionalità italiana, proveniente da Istanbul, via Fiumicino, in possesso di 5 orologi dei marchi “Rolex, Panerai, Audemars Piguet”, ed altri 38 articoli tra accessori e capi di abbigliamento del noto brand Philipp Plein, abilmente contraffatti, che, qualora fossero stati originali, avrebbero avuto un valore oltre 100.000 €. Nel Sulcis, a Carbonia, i militari, a seguito di un controllo effettuato presso una società con sede nella cittadina mineraria, hanno rinvenuto 384 giocattoli in violazione alla normativa sulla sicurezza dei giocattoli essendo privi di marcatura CE ovvero apposta in modo non visibile, leggibile ed indelebile. Il titolare è stato destinatario di una sanzione amministrativa fino ad un massimo di 10.000 €. I suddetti interventi si aggiungono a quelli effettuati nelle ultime domeniche, congiuntamente a pattuglie della polizia municipale e dei carabinieri, che hanno consentito il blitz presso il mercatino di viale Trento. Qui sono stati rinvenuti complessivamente circa duecento articoli tra capi d’abbigliamento ed accessori di note marche di alta moda, tra cui “Gucci, Louis Vuitton, Armani, Fendi, D&G, Dior, Bulgari, Liu Jo, Burberry”. Parte della merce era stata trovata in possesso di un cittadino di nazionalità senegalese, segnalato alla locale Autorità Giudiziaria, mentre un altro soggetto è stato denunciato per resistenza a pubblico ufficiale.

Assemini. Sequestrati oltre 2 milioni di articoli non sicuri e contraffatti

La Guardia di Finanza di Cagliari, nell’ambito delle azioni finalizzate al contrasto della contraffazione e commercializzazione di prodotti non sicuri, hanno individuato nelle campagne di Assemini, in località Troncu Is Follas, un capannone di circa 600 mq, nella disponibilità di una società di Cagliari operante nel settore del commercio all’ingrosso, contenente oltre 2 milioni di articoli contraffatti e non sicuri. La scoperta trae le sue origini dall’analisi delle informazioni acquisite a seguito dei numerosi sequestri effettuati negli ultimi mesi, grazie ai quali si è potuto risalire ai canali di approvvigionamento di prodotti non originali e non conformi agli standard di sicurezza previsti, oggetto di commercializzazione in tutta la provincia.

Quartu Sant'Elena. Sequestrati oltre 16.000 articoli di bigiotteria

Nel corso di un intervento a contrasto della commercializzazione di prodotti non sicuri, la Guardia di Finanza di Cagliari hanno eseguito un intervento presso un’attivita’ commerciale operante nel settore del commercio al dettaglio di casalinghi. Nel corso del controllo le Fiamme Gialle hanno rinvenuto e sottoposto a sequestro 16.154 articoli utilizzati per la fabbricazione di collane e bracciali, venduti come prodotti di bigiotteria, in violazione del codice del consumo in quanto privi di qualsiasi indicazione relativa al produttore, all’ importatore ed al paese di origine. Al responsabile dell’esercizio commerciale e’ stata irrogata una sanzione pecuniaria fino ad un massimo di 25.823 euro. Con quest’ultimo intervento, salgono a 445.772 i prodotti non sicuri sequestrati dall’inizio dell’anno dalla Guardia di Finanza di Cagliari.

Cagliari. Via Roma, sequestrati oltre 160 articoli contraffatti

La Guardia di Finanza di Cagliari, nel corso delle quotidiane attivita’ di controllo del territorio, hanno notato in via Roma, all'altezza dei portici, alcuni soggetti extracomunitari che esponevano ai numerosi passanti accessori di abbigliamento ed articoli di pelletteria. All’arrivo dei militari, i venditori abusivi si davano precipitosamente alla fuga, facendo perdere le tracce e abbandonando tutta la merce, costituita principalmente da occhiali e borse recanti marchi riconducibili a note case di moda, quali Ray Ban, Gucci, D&G, Prada e Chanel. I prodotti, 165 in tutto, sono risultati di buona fattura, ma ad un esame piu’ approfondito, erano manchevoli di alcuni particolari o elementi distintivi che distinguono un prodotto originale da uno contraffatto. Tutti gli articoli sono stati posti sotto sequestro. Ad oggi le attività delle Fiamme Gialle a contrasto della contraffazione ed alla commercializzazione di prodotti non sicuri, hanno portato al sequestro di 2.124 articoli contraffatti, 555 supporti digitali privi del marchio Siae e 3.675 articoli non sicuri e privi della marcatura “CE”.

Contrasto alla contraffazione ed all’abusivismo commerciale sui litorali. Sequestrati oltre 350 articoli

La Guardia di Finanza di Cagliari, nell'ambito dei controlli lungo i litorali, parte integrante del progetto “Spiagge Sicure”, ha effettuato diversi interventi volti al contrasto della contraffazione e dell’abusivismo commerciale. In particolare, nel comune di Villasimius, nascosti tra la vegetazione della pineta in prossimità della spiaggia di Campulongu, le Fiamme Gialle hanno rinvenuto e sequestrato due borsoni contenenti 295 articoli tra occhiali, scarpe, maglioncini, pantaloni, costumi e braccialetti. In un’altra circostanza, a Cagliari, i finanzieri hanno rinvenuto all'interno di un veicolo, alcuni capi di abbigliamento contraffatti. La successiva perquisizione presso l’abitazione del conducente dell’autovettura – un cittadino extracomunitario classe 1992 – ha consentito di rinvenire ulteriori articoli non originali. Complessivamente sono stati sequestrati 61 articoli contraffatti tra scarpe e accessori di abbigliamento riconducibili a noti brand quali Converse, Liu Jo, Nike e Louis Vuitton. Il venditore ambulante e’ stato segnalato alla locale autorita’ giudiziaria. Con le operazioni di Villasimius e Cagliari a 1.959 gli articoli contraffatti sequestrati. Tra questi, 555 supporti digitali privi del marchio Siae e 3.675 articoli non sicuri e privi del marchio “CE”.

Contrasto alla contraffazione e all’abusivismo commerciale sui litorali. Sequestrati circa 400 articoli.

La Guardia di Finanza di Cagliari, nell'ambito delle quotidiane attivita’ di controllo dei litorali, ha effettuato ulteriori interventi volti al contrasto della contraffazione e dell’abusivismo commerciale. Sul litorale di Pula, in localita’ Tuerredda, le Fiamme Gialle hanno individuato due cittadine straniere, una argentina ed una spagnola che, proponendosi come indossatrici di abiti-pareo, erano intente a vendere i loro prodotti alla numerosa clientela presente sulla spiaggia. L’intervento dei finanzieri ha consentito di appurare che le due venditrici erano sprovviste di partita iva e della necessaria autorizzazione al commercio nelle aree demaniali, circostanze che hanno condotto al sequestro dei 45 abiti in loro possesso ed all’irrogazione di una sanzione amministrativa di 1.032 €. I militari hanno individuato anche tre soggetti extracomunitari che effettuavano commercio ambulante i quali, seppur tutti titolari di partita iva, non possedevano la concessione per esercitare la vendita sui litorali. Anche per loro e’ scattata la medesima sanzione amministrativa comminata alle due indossatrici/venditrici. Sempre sulla costa occidentale, ma nel comune di Domus de Maria, in localita’ Chia, le Fiamme Gialle hanno sequestrato 52 accessori moda (cappellini, ziani, borselli, cinture) nei confronti di un soggetto extracomunitario, anch’esso privo di partita iva e sanzionato amministrativamente per mancanza di licenza per la vendita sull’arenile. Medesimo provvedimento sanzionatorio e’ stato assunto nei confronti di un altro cittadino extracomunitario, anch’egli titoloare di partita iva ma privo della concessione per la vendita in spiaggia. Ulteriori attivita’ di perlustrazione delle zone attigue, hanno altresi’ consentito di individuare e sequestrare, abbandonati all’interno di un involucro tra i cespugli, 7 borselli recanti marchi contraffatti riportanti i segni distintivi di maisons di moda quali Louis Vuitton, Gucci e Burberry. Interventi anche a Cagliari dove i baschi verdi, durante un posto di controllo, hanno rinvenuto, all’interno di un’autovettura, 52 tiralampo contraffatte, ricondicibili a noti brand di moda, come Monlcer e Colmar. Le successive attivita’ di perquisizione condotte presso l’abitazione del conducente dell’autovettura – un soggetto extracomunitario di 33 anni – hanno consentito di rinvenire ulteriori 86 articoli finemente contraffatti, tra borse, portafogli, calzature ed occhiali, riportanti marchi quali Prada, Gucci, Armani, Liu Jo e Trussardi, nonche’ 179 cd musicali privi del marchio Siae. I complessivi 317 prodotti sono stati sequestrati e il soggetto denunciato alla locale autorita’ giudiziaria.

Operazione Spiagge Sicure. La Guardia di Finanza sequestra oltre 600 articoli

Continuano gli interventi della Guardia di Finanza finalizzati al controllo del territorio e inseriti all'interno del piano denominato “Spiagge Sicure”. Dopo l'operazione effettuata nella spiaggia di Campulongu (Villasimius), le Fiamme Gialle di Cagliari e della tenenza di Muravera hanno effettuato ulteriori interventi sul litorale di Muravera dove, durante la perlustrazione di una pineta in localita’ Costa Rei, hanno rinvenuto due borsoni abbandonati tra la vegetazione da venditori ambulanti, anche in questo caso allontanatisi alla vista degli uomini in divisa. All'interno dei bustoni i militari hanno rinvenuto numerosi articoli destinati alla vendita. Tra questi, 166 capi di abbigliamento ed accessori riconducibili a noti brand di moda – tra cui calzature, polo, giubbotti ed occhiali – tutti finemente contraffatti e 462 articoli tra oggetti di bigiotteria, accessori per cellulari, borse e monili. Tutta la merce é stata sottoposta a sequestro.

Villasimius. Sequestrati articoli di abbigliamento contraffatti e denuncia per lavoro minorile

Nell'ambito delle attività di controllo inserite nel piano "Spiagge Sicure", la Guardia di Finanza di Cagliari e della tenenza di Muravera ha sequestrato oltre 40 articoli di abbigliamento contraffatti. Denunciato inoltre un soggetto per l’impiego di una minorenne in attività lavorativa. L'operazione si è svolta sul litorale di Villasimius, in località Campulongu dove le Fiamme Gialle hanno rinvenuto due bustoni di plastica abbandonati da venditori ambulanti, che si erano precedentemente allontanati alla vista degli uomini in divisa. All'interno delle buste 41 capi di abbigliamento tra scarpe, polo, camicie e jeans: tutti prodotti finemente contraffatti e riconducibili a noti brand di moda. Sempre a Campulongu i finanzieri hanno individuato, presso una bancarella, una ragazzina di 14 anni impiegata in attività di vendita. Il padre della minore, titolare dell’attività di commercio, e’ stato denunciato alla locale autorità giudiziaria per violazione delle norme in materia di lavoro minorile.
Sottoscrivi questo feed RSS

3°C

Cagliari

Partly Cloudy

Humidity: 77%

Wind: 14.48 km/h

  • 03 Jan 2019 13°C 1°C
  • 04 Jan 2019 12°C 1°C