Senorbì. Corsa d'auto clandestina, arrestati due giovani

Uno ha 23 anni, l'altro 20. Sono i protagonisti della corsa tra auto che si è svolta nella notte tra martedì 14 e mercoledì 15 agosto. Le due auto si rincorrevano a forte velocità quando una telefonata al 112 ha allertato i Carabinieri che hanno posto fine alla corsa clandestina. Per i due piloti, uno di Guasila e uno di Nurri, è scattata la denuncia ai sensi dell'art.9 ter del Codice della Strada per "partecipazione a competizione in velocità non autorizzata con veicolo a motore". In aggiunta, una sanzione accessoria per il ritiro della patente di guida e il sequestro con confisca dei veicoli (una Volkswagen Polo e un'Alfa Romeo GT).

Bitti. Terreno di 5 mila metri quadri coltivato a cannabis

E' quanto hanno scoperto i militari del decimo nucleo elicotteri di Olbia mentre sorvolavano la zona. La più grossa piantagione di marijuana mai sequestrata in Sardegna, annoverava 10 mila piante e un valore stimato di 3 milioni di euro. Ora le indagini dei Carabinieri, coordinate dalla Procura di Nuoro, si concentrano sull'identificazione dei coltivatori e della rete collegata di spacciatori.

Arzachena. Uccisa da due connazionali

E' accaduto nella notte tra domenica e lunedì in un'abitazione nei pressi di Baia Sardinia. La vittima è una donna 34 enne marocchina, residente ad Arzachena. In base ai primi accertamenti la donna sarebbe stata vittima di una violenta aggressione, probabilmente durante un festino a base di droga e alcol. Ricoverata in gravissime condizioni all'ospedale Giovanni Paolo II di Olbia, ieri notte è spirata. Intanto i Carabinieri hanno fermato due connazionali della vittima, entrambi residenti nel nord dell'isola. Per loro l'accusa di omicidio.

Sant'Antioco. Tenta di ammazzare la moglie a colpi di roncola

E' accaduto oggi nella centrale Piazza Umberto, in presenza dei numerosi presenti. Un uomo, 70 anni originario di S. Antioco ma residente a Trecate, ha aggredito la moglie, anch'essa di 70 anni, a colpi di roncola. La donna è stata colpita più volte e quando sono arrivati i soccorsi era in un bagno di sangue. Pare che la causa del litigio sia ascrivibile alla discussione riguardante i dettagli della loro separazione. In base ai primi rilievi i medici hanno constatato che i tagli riportati non sono andati in profondità e, a parte una ferita al capo, la donna non sarebbe in pericolo di vita, anche se la prognosi resta riservata. L'uomo è stato tratto in arresto dai Carabinieri con l'accusa di tentato omicidio.

Cagliari. Scoperto truffatore per oltre 100 mila euro

Avrebbe agito tramite una società da lui creata, con la quale prendeva contatti con soggetti pubblici e privati proponendo organizzazioni di eventi, regate e progetti a favore di bambini disabili. In un caso avrebbe proposto un collegamento navale con due corse giornaliere, da Cagliari per una nota località balneare dell'isola mettendo a disposizione un suo aliscafo, mentre ad alcuni amministratori pubblici erano state di recente presentate proposte di patrocini ad eventi e sponsorizzazioni a regate internazionali. Ma non finisce qui. Ad un imprenditore erano stati commissionati lavori di ristrutturazione per oltre 70 mila euro, mai pagati e diversi ristoratori hanno avuto l'uomo tra i loro clienti, anche per pranzi e cene in grande stile e con tanti invitati. Anche in questo caso non avrebbe mai saldato il conto. E' quanto addebitato ad un 45 enne livornese, residente a Cagliari da pochi anni. L'uomo si sarebbe finto un comandante o un ufficiale della Marina indossando l'uniforme. Talvolta si presentava quale braccio destro di un noto armatore. Grazie a questi trucchi avrebbe messo in piedi una serie di truffe, accertate e denunciate dai Carabinieri, per un ammontare di oltre 100 mila euro.

Sassari. Aggredisce l'ex cognato con un paio di forbici

Lo ha ferito alla schiena e all'addome, durante una lite in via Gramsci. Quando i Carabinieri sono arrivati sul posto hanno trovato un giovane a terra, sanguinante, con ferite alla schiena e alla pancia che ha riferito di essere stato aggredito dal suo ex cognato. Ad essere arrestato un 39 enne sassarese. Per lui l'accusa di tentato omicidio. Intanto il giovane ferito è stato sottoposto a un intervento chirurgico per una perforazione di un polmone, causata da uno dei colpi di forbici.

Tortolì. Finiscono in ospedale per un parcheggio conteso

L'episodio è avvenuto nell'area di sosta nei pressi di una spiaggia tra Orrì e Cea. Due automobilisti sono finiti in ospedale dopo una violenta rissa per un parcheggio conteso. Per una mancata precedenza sono scattate le minacce, seguite immediatamente dalle botte. In particolare, uno dei due automobilisti è sceso dalla macchina e con fare minaccioso ha impugnato un'arma tradizionale orientale, cercando di colpire l'altro automobilista. Quest'ultimo non si è fatto intimorire e ha colpito al volto il contendente, rimasto ferito con varie contusioni al viso e diversi denti rotti. La fine della rissa è arrivata con l'intervento dei Carabinieri della Compagnia di Lanusei. I due, trasportati all'ospedale di Lanusei per le cure del caso, devono rispondere di lesioni, mentre il proprietario dell'arma orientale è stato anche denunciato per porto abusivo di armi e minaccia aggravata.

Osini. Bimbo di 4 anni azzannato da un cane

Camminava per le vie di Osini insieme alla nonna quando veniva azzannato da un cane meticcio, riportando ferite di lieve entità al polpaccio. Dopo aver avviato le indagini, i Carabinieri di Osini sono riusciti a risalire al proprietario del cane, denunciato per omessa custodia dell'animale. In aggiunta, è stata comminata una sanzione di 220 euro per la violazione per "malgoverno di animali" e poiché l'animale era sprovvisto di microchip obbligatorio, come prescritto dalla legge regionale contro il randagismo e l'abbandono.
Sottoscrivi questo feed RSS

21°C

Cagliari

Mostly Sunny

Humidity: 92%

Wind: 17.70 km/h

  • 16 Aug 2018 28°C 22°C
  • 17 Aug 2018 30°C 23°C