Sassari. Tentato furto con camion che si schianta sul portone di un palazzo

E' accaduto questo pomeriggio nel centro cittadino. Due ladri hanno cercato di rubare delle attrezzature da un camion, profittando dell'assenza temporanea degli operai impegnati nella posa della fibra ottica. Una volta scoperti hanno reagito con violenza contro gli operai e, per agevolare la propria fuga, hanno tolto il freno mano del camion. Purtroppo però, la strada era ripida e in discesa e il mezzo è finito contro il portone di un palazzo. Per fortuna l'episodio si è concluso senza alcun ferito. Sul posto è arrivata la Polizia, con Vigili Urbani e Carabinieri che sono riusciti a catturare uni dei due ladri.

Cagliari. Denunciato hacker che clonava carte di credito

Un giovane di 36 anni è stato denunciato dai Carabinieri per aver clonato la carta di credito di una società per azioni, utilizzata per acquistare oggetti di lusso on line. L'hacker operava usulamente nelle pagine dell'internet sommerso (cosiddetto "Deep web")effettuando acquisti con criptovalute, attraverso intromissioni informatiche. In base alle stime dei militari, questo modo di agire avrebbe generato introiti per circa 50 mila euro. Questa volta però ha fatto l'errore di farsi recapitare a casa i prodotti acquistati grazie alla clonazione della carta di credito della società in questione. Tra gli oggetti acquistati, un orologio Rolex, del valore complessivo di quasi 5000 euro. I carabinieri della Stazione di Villanova sono riusciti a individuarlo e ad incastrarlo appostandosi vicino alla sua abitazione in attesa della consegna da parte del corriere.

Villacidro. Giustizia "fai da te": accusati quattro uomini

L'episodio risale a venerdì sera. Quattro uomini di età compresa tra i 36 e i 42 anni per recuperare degli oggetti rubati, non hanno esitato a presentarsi presso l'abitazione del presunto ladro e lo hanno picchiato. Una volta recuperata la refurtiva i quattro si sono vantati del loro operato sulle pagine di Facebook. Il gruppetto è ora accusato di violazione di domicilio e violenza. Ad essere denunciato, ma per ricettazione, anche il presunto ladro, vittima dell'aggressione. Ad avvisare i Carabinieri la madre della vittima che, al momento dell'aggressione si trovava in casa. Quando i militari sono giunti sul posto i quattro aggressori erano già scappati. Qualche ora dopo è apparso su Facebook il post di uno di loro in cui si vantava di essere riuscito a recuperare la refurtiva. Nel messaggio era stata anche inserita la foto degli oggetti recuperati. La pubblicazione del post ha consentito ai Carabinieri di rintracciare i quattro giustizieri "fai da te".

Nughedu San Nicolò. Si risveglia dal coma e denuncia: "mi è passata sopra un'auto"

La vicenda risale a un sabato del mese scorso. Un allevatore di 36 anni, Giovanni Antonio Pedranghelu, si reca in un bar del centro. Una volta uscito dal locale sarebbe salito a bordo dell'auto di un conoscente. "Andavamo a prendere del vino a casa sua, in campagna", racconta l'allevatore ai Carabinieri dopo essersi risvegliato dal coma. Arrivati a casa del conoscente - sempre secondo il suo racconto - sarebbe sceso dall'auto per aprire il cancello. Da lì in poi il buio più completo. Un solo ricordo riaffiora nella sua mente: "mi è passata sopra un'auto, questo lo ricordo bene". Il giovane, tuttora ricoverato a Sassari con diverse fratture e un polmone perforato, ora cerca di ricordarsi i dettagli di quanto accaduto e i Carabinieri indagano per capire se le sue fratture sono compatibili con un trauma da schiacciamento da ruote. Di fatto i ricordi del giovane sarebbero sufficienti per aprire un'indagine per tentato omicidio. In questo senso i Carabinieri hanno effettuato un sopralluogo sul luogo dell'accaduto dove sono stati individuati i solchi lasciati da una macchina, alcuni frammenti di vestiti e uno scarpone.

Cagliari. Ragazzino di 16 anni con quaranta dosi di marijuana

Era nascosta all'interno dello zaino del minorenne. La scoperta è stata fatta dai Carabinieri durante la perquisizione che coinvolto il 16enne, sospettato di essere uno spacciatore. Arrestato per detenzione e spaccio di droga il ragazzino si trova ai domiciliari in attesa dell'udienza di convalida. Oltre alla marijuana e tutto l'occorrente per confezionare le varie dosi, sono stati sequestrati anche poco più di 130 euro in contanti. Importo probabilmente ascrivibile alla vendita della droga.

Cagliari. Terrore in Comune all'assessorato per le Politiche Sociali

E' accaduto questa mattina intorno alle undici presso gli uffici dell'assessorato comunale alle Politiche Sociali, in via Sauro. Un cinquantenne con giaccone nero e pantaloni da tuta mimetica, si è introdotto all'interno degli uffici armato di ascia. Era lì per il rilascio dei contributi di solidarietà, ma non trovando personale (gli uffici erano chiusi) è andato in escandescenza minacciando la guardia giurata e, prima di fuggire, ha danneggiato alcuni arredi e distributori automatici. L'ascia era nascosta sotto il giaccone. Per fortuna nessun danno alle persone. I Carabinieri hanno avviato le indagini per cercare di trovare l'uomo.

San Giovanni Suergiu. Blitz dei NAS: sequestrati farmaci non autorizzati

L'operazione, condotta dai Carabinieri del Nas e della Compagnia di Carbonia si è svolta questa prima mattina presso due allevamenti locali, nel quadro delle attività di controllo e verifica finalizzate al rispetto della normativa comunitaria in tema di somministrazione di medicinali veterinari. A seguito del blitz sono stati sequestrati quasi 300 capi ovini, 280 litri di latte e due flaconi di Evomec, un farmaco non autorizzato in Italia. L'intervento effettuato nel primo allevamento, di tipo ovino e caprino, e localizzato in località Is Pirronis, i militari hanno accertato la responsabilità del titolare che avrebbe somministrato al bestiame farmaci di provenienza rumena, l'Evomec appunto. Di fatto, come sottolineato dai Carabinieri, le sostanze contenute nel farmaco in questione metterebbero a rischio il benessere degli animali e, conseguentemente, anche la sicurezza per gli alimenti destinati all'uomo. Dopo aver sequestrato i medicinali antibiotici e gli antiparassitari illegali i Carabinieri hanno denunciato il titolare dell'allevamento per esercizio abusivo della professione veterinaria. Nel secondo intervento, condotto, in località Cortiois, dove vengono allevati ovini, caprini, equini e suini e viene prodotto anche latte crudo, i NAS hanno accertato carenze nelle condizioni medico sanitarie dell'impianto di stoccaggio del latte e nella conservazione delle scorte dei medicinali. A ciò si aggiungono irregolarità sull'identificazione degli animali e nell'acquisto e presunta somministrazione di farmaci veterinari senza l'autorizzazione sanitaria. Al termine della verifica è stato emesso il provvedimento di sequestro amministrativo dell'intero allevamento, comprendente 295 capi ovini, ed è stato applicato il divieto temporaneo di movimentazione in uscita degli animali. Sequestrati anche i 280 litri di latte e i due flaconi di Evomec. Comminata una multa di 5.166 euro.

Traffico di droga. Tre persone arrestate

La cocaina arrivava dall'Olanda e, una volta nell'isola, veniva nascosta all'interno di furgoni, camion e auto. E' quanto accertato dai Carabinieri della Compagnia di Carbonia e del Comando provinciale di Cagliari che hanno arrestato tre persone per associazione a delinquere finalizzata al traffico di droga. Si tratta di Pierluigi Pani, 43 anni residente a Emmen (Olanda), Giampaolo Scintu, 57 anni di San Nicolò d'Arcidano (Or) e Luciano Tuveri 57 anni di San Sperate. L'operazione, dal nome "The Last Waltz", nasce dalle indagini avviate nel giugno 2017 e coordinate dal sostituto procuratore distrettuale Danilo Tronci. Negli scorsi mesi sono stati arrestate cinque persone e sono stati fermati carichi di droga in arrivo in Sardegna. Complessivamente sono stati sequestrati 26 chili di cocaina di eccellente qualità, 20mila euro in contanti e una Bmw X5. La droga sequestrata, venduta al dettaglio, avrebbe fruttato all'organizzazione circa milioni di 2,6 milioni di euro.
Sottoscrivi questo feed RSS

Cagliari