Borore. Disabile ferito da alcune coltellate

Non è ancora chiaro cosa sia successo. Verso le 12 di questa mattina un disabile di 63 anni è stato trovato nella sua casa di via San Giorgio ferito all'addome da alcune coltellate. Ricoverato d'urgenza presso l'ospedale di Oristano, l'uomo versa in gravi condizioni. I Carabinieri hanno avviato le indagini. Tra le ipotesi valutate, alla base dell'accaduto, quella di un tentativo di furto finito male o un atto di autolesionismo.

Seneghe. Atto intimidatorio contro l'assessore comunale allo Sport e ai Lavori pubblici

Ci risiamo. un nuovo atto intimidatorio ad un amministratore pubblico scuote la sensibilità dell'opinione pubblica. Questa volta a farne le spese é Antonio Vincenzo Feurra, assessore comunale allo Sport e ai Lavori pubblici del piccolo centro dell'oristanese. Il fatto sarebbe accaduto durante la notte tra venerdì e sabato. L'oliveto dell'assessore é stato letteralmente deturpato attraverso l'abbattimento di una trentina di ulivi e altre piante da frutto. Sull'origine del gesto, il diretto interessato é risoluto: sarebbe da ricondurre alla sua attività come amministratore e, in particolare, al piano di revisione degli usi civici al vaglio dell'Amministrazione Comunale. Scontata la solidarietà del primo cittadino di Seneghe, Gianni Oggianu, colpito ugualmente da un atto intimidatorio lo scorso maggio. Intanto i Carabinieri hanno avviato le indagini per cercare di risalire ai responsabili.

Vaccini. Continuano i controlli del Nas sulla documentazione

Coordinati dal maggiore Davide Colajanni, i controlli del Nas nelle scuole delle province di Cagliari e Oristano continueranno fino al 14 settembre. Obiettivo, quello di verificare la veridicità delle dichiarazioni prodotte dei genitori, attraverso il confronto con le certificazioni prodotte dalla Asl. Al netto degli errori commessi in buona fede dai genitori, i controlli dei Carabinieri si concentrano sulla documentazione totalmente o parzialmente fasulla e sulla verifica dei vaccini effettuati in diverse Asl. Una situazione complessa che richiede molta attenzione e che, in alcuni casi, ha fatto emergere la completa corrispondenza delle certificazioni Asl alle dichierazioni dei genitori. Tuttavia in alcune scuole il dato che è emerso ha evidenziato una discrepanza tra certificazioni Asl e autocertificazioni nell'ordine, rispettivamente, del 60% - 40%. Insomma, dai controlli effettuati fino ad ora si registrano situazioni differenti, che cambiano radicalmente da istituto a istituto.

Vaccini. Autocertificazioni al vaglio dei Carabinieri del Nas

Mentre regna sovrano il caos sulle vaccinazioni, scattano i controlli per verificare la regolarità delle autocertificazioni obbligatorie che i genitori dei bambini devono presentare per la frequenza negli asili nido e nelle scuole materne. In Sardegna gli istituti comprensivi sotto la lente dei Nas sarebbero oltre una decina, localizzati prevalentemente nel Cagliaritano e nell'Oristanese. Ad essere controllate le autocertificazioni già controfirmate dalle Assl e quelle che ancora devono essere vidimate. E sarebbero proprio queste ultime a far emergere alcune anomalie. In questo senso i Carabinieri stanno effettuando degli accertamenti, confrontando le autocertificazioni ancora prive di vidimazione con le domande presentate alle Assl. Prevista la denuncia per le autocertificazioni false.

Selargius. Tentata rapina al supermercato

Hanno sfondato la porta di accesso, introducendosi all'interno dei locali nel tentativo di raggiungere la cassaforte per rubarne il contenuto. Purtroppo però lo scattare dell'allarme li ha costretti a fuggire senza bottino. E' quanto accaduto oggi al supermercato Har Dis di via Lazio. I Carabinieri della Compagnia di Quartu Sant'Elena, giunti sul posto, hanno avviato le indagini per cercare di risalire all'identità dei malviventi.

Chia. Turista fa a pezzi una razza gravida

Denunciato dai Carabinieri della Stazione di Capoterra per uccisione di animali in area marina protetta e minaccia aggravata. E' quanto accaduto ad un turista romano che, in presenza di tanti altri bagnanti, ha ucciso e fatto a pezzi una razza in procinto di partorire tre cuccioli all'interno dell'area marina protetta di Cala Cipolla. Il soggetto in questione, un turista romano di 45 anni, ha arpionato con una fiocina la razza trascinandola sulla spiaggia davanti a numerosi testimoni. Prima le ha tagliato la coda per poi sezionarla. Il tutto con tanto di report fotografico, realizzato con il suo telefonino. Alcuni bagnanti hanno cercato di fermarlo, ma sono stati minacciati con un coltello. Una volta fuggito, i Carabinieri si sono messi sulle sue tracce e alla fine lo hanno bloccato e denunciato.

Pula. Si ribalta piccola giostra per bambini, dieci feriti

Poteva finire peggio, ma fortunatamente si è risulto con delle abrasioni e escoriazioni. Ad essere coinvolti una decina di minorenni che si divertivano sulle sedie di una piccola giostra montata in prossimità della Chiesa. L'incidente, accaduto domenica notte, sarebbe stato causato dal cedimento del perno centrale che reggeva le sedie, appese a delle catene. Immediato l'intervento dei genitori presenti. I Carabinieri, giunti sul posto, hanno posto sotto sequestro la giostra e avviato le indagini per capire se la l'impianto era dotato di tutte le autorizzazioni del caso. In questo senso è stato sentito il titolare della giostra, un 46 enne di Cagliari, per le verifiche sulla documentazione della struttura e della relativa installazione. Per il momento pare che nessun genitore abbia presentato alcuna querela.

Baja Sardinia. Furto in una villetta, in fuga i ladri

L'aggirarsi di alcune persone incappucciate vicino ad una villetta in località Pulicinu ha attirato l'attenzione di alcuni turisti che hanno allertato il 112. Arrivati sul posto, i Carabinieri della stazione di Porto Cervo hanno messo in fuga i ladri, riuscendo ad arrestarne uno. Il soggetto in questione, un 41 enne di Padru, sarebbe già noto alle forze dell'ordine proprio per reati contro il patrimonio. Grazie all'intervento dei Carabinieri i suoi "colleghi" non sono riusciti a completare l'opera, lasciando sul luogo del delitto gli arnesi utilizzati per il furto. Avviate le indagini per risalire all'identità dei fuggitivi. L'intervento dei Carabinieri a Baja Sardinia segue quello recentissimo di alcuni giorni fa, grazie al quale sono stati denunciati e allontanati dal territorio con foglio di via, alcuni nomadi dediti a questo tipo di attività.
Sottoscrivi questo feed RSS

20°C

Cagliari

Cloudy

Humidity: 86%

Wind: 14.48 km/h

  • 20 Oct 2018 23°C 17°C
  • 21 Oct 2018 23°C 16°C