Cagliari. Ricevuto dal sindaco il ragazzo aggredito sul bus

Questo pomeriggio il primo cittadino, Paolo Truzzu, ha ricevuto al Palazzo Civico Demetrio Elida, il cameriere filippino di 31 anni picchiato da tre ragazzi, nella notte fra giovedì e venerdì scorso, su un autobus della linea 9 che dal centro di Cagliari porta ad Assemini.

“Un'aggressione assurda, vile e senza senso – ha commentato il sindaco rivolgendosi al giovane - soprattutto perché rivolta ad un ragazzo che vive qui, lavora e ama la nostra città, nella quale è perfettamente integrato, così come tutta la numerosa comunità filippina. Mi premeva sottolineare la solidarietà e la vicinanza mia personale, dell'amministrazione comunale e dell'intera città ”.

Provocato ed insultato, Demetrio era stato accusato dai tre balordi di aver diffuso il coronavirus. Colpito al volto e ricoverato all’Ospedale Brotzu per un trauma facciale, ha una prognosi di 30 giorni. Sono tuttora in corso le indagini dei carabinieri per identificare i responsabili dell’aggressione.

Cagliari. Bus per le gite scolastiche sottoposti a controlli della Polizia Locale

La Polizia Municipale di Cagliari, in collaborazione con diversi Istituti scolastici cittadini, ha attivato un piano di controlli preventivi sugli autobus che vengono utilizzati per le gite scolastiche. I controlli sono stati pianificati nell’ambito dell'iniziativa preventiva disposta dal Comando del Corpo a seguito del drammatico episodio accaduto nei pressi di San Donato Milanese, in provincia di Milano, i cui fatti, grazie alla prontezza dei giovani studenti e dei militari dell'Arma sono risultati senza gravi conseguenze fisiche dei giovani viaggiatori che sicuramente ricorderanno per sempre l'episodio. I controlli sono stati improntati sulla verifica dei requisiti dei conducenti e sul controllo dei veicoli utilizzati per il trasporto degli scolari/studenti alle mete delle gite scolastiche. Anche la scorsa settimana è stato effettuato un servizio specifico per il controllo di alcuni autobus destinati al trasporto degli alunni alle visite di istruzione in programma, come di consueto, durante ogni fine anno scolastico. Sicuramente soddisfatti dell’iniziativa sono stati i dirigenti scolastici e la maggior parte dei genitori che erano presenti prima della partenza, e sia i docenti che dovevano accompagnare gli studenti. I controlli si sono rivolti in particolare per verificare il rispetto delle norme in materia di revisione e di copertura assicurativa dei veicoli, oltre ad accertare il rispetto di tutte le norme necessarie per garantire la sicurezza stradale e del trasporto dei passeggeri come la presenza e la funzionalità delle cinture di sicurezza, degli estintori, delle cassette di pronto soccorso, delle porte, della presenza dei martelletti per l'eventuale rottura dei vetri in caso di necessità, l'efficienza e le condizioni degli pneumatici, etc.. Da uno di questi controlli è risultato che il conducente era in possesso della patente di guida scaduta di validità; per questo la patente è stata ritirata e la gita scolastica ha ripreso dopo un breve ritardo determinato dall'attesa dell'arrivo di un nuovo autista in regola con i documenti di guida. I docenti accompagnatori e molti genitori dei giovani studenti, hanno apprezzato il servizio volto a garantire la sicurezza. I controlli proseguiranno secondo una precisa programmazione predisposta dal Comando del Corpo della Polizia Municipale.
Sottoscrivi questo feed RSS

giweather joomla module