Sicurezza dei territori e atti intimidatori. Sindaci in attesa di Minniti

Assemblea di Anci Sardegna oggi ad Abbasanta. Sindaci riuniti per discutere degli atti intimidatori, soprattutto quelli che hanno "battezzato" il nuovo anno (fino ad ore sono tre). Obiettivo dell'incontro: stilare un documento da sottoporre all'attenzione del ministro dell'interno Marco Minniti, in arrivo giovedì 18 a Nuoro. Per l'occasione verranno affrontati temi di grandissima attualità quali la sicurezza degli amministratori locali, appunto, unitamente all'accoglienza dei migranti. Intanto all'assemblea di Abbasanta erano presenti anche alcuni primi cittadini, direttamente coinvolti in atti intimidatori, che si sono espressi sulla possibilità di adottare alcune proposte operative che riguardano anche regole finanziarie meno stringenti in grado di alleviare il malessere dei territori.

Atti intimidatori agli amministratori locali. Vertice in Prefettura a Nuoro

All'indomani del vile gesto compiuto contro il sindaco di Osini (qualcuno ha tagliato circa 80 piante di ciliegi del suo frutteto), a Nuoro si è svolto un incontro tra alcuni sindaci, il prefetto del centro barbaricino e i rappresentanti delle forze dell'ordine. Per il prefetto di Nuoro, Carolina Bellantoni, non ci sarebbe nessuna emergenza e l'incontro sarebbe stato organizzato per portare solidarietà al sindaco di Osini e per verificare le eventuali azioni di vigilanza e prevenzione da mettere in campo. Da parte sua il sindaco di Osini ha manifestato il disagio dei piccoli centri della Sardegna che, come quello che amministra, vivono una grande difficoltà economica, appesantita dalla mancanza di servizi. Una situazione che contribuisce ad esacerbare gli animi della comunità, fortemente bisognosa dell'aiuto da parte delle istituzioni. Intanto è atteso l'arrivo, nei prossimi giorni, del ministro dell'Interno Marco Minniti, al quale verranno consegnate le richieste degli amministratori.

Atti intimidatori sindaci: in arrivo la videosorveglianza

I numerosi atti intimidatori che hanno colpito negli ultimi anni diversi rappresentati delle istituzioni locali hanno velocizzato gli sforzi della Regione Sardegna in materia di sicurezza. In questo senso, 80 comuni e 6 Unioni di Comuni si divideranno un importo pari a 7,150 milioni per la realizzazione di una rete di videosorveglianza. Le risorse stanziate dalla Regione potranno essere disponibili già dal mese di ottobre. Grazie ad elevati standard innovativi, riconosciuti dalla Polizia locale e dalle Prefetture, le apparecchiature individuate per garantire la videosorveglianza potranno contribuire in maniera concreta al controllo del territorio, con l'obiettivo di prevenire atti illeciti e ridurre i fenomeni di illegalità.

Villasalto. Lettere intimidatorie al candidato sindaco

"Leonardo Pilia non presentarti alle amministrative, non fare più politica altrimenti te la facciamo pagare e non è uno scherzo!". E' il contenuto della lettera ricevuta dal candidato sindaco di Villasalto che già in precedenza ricopriva l'incarico di consigliere comunale di minoranza. Come se non bastasse, arriva anche una seconda lettera con ancora minacce di morte e tre cartucce. "Questa cosa mi preoecupa molto - ha dichiarato Pilia - io sono un padre di famiglia. Chiediamo alle istituzioni di poter governare e di fare attenzione a quanto sta accadendo".
Sottoscrivi questo feed RSS

Cagliari