Meteo. Vento forte e mareggiate

Condizioni metereologiche avverse fino alle ore 22 di mercoledì 17 gennaio. A renderlo noto è la Protezione Civile attraverso un apposito avviso. In particolare, dalla serata di martedì 16 gennaio e per le successive 24 ore sono previsti venti di forte intensità da Ovest sulle coste settentrionali; in successiva rotazione da Nord-Ovest e in progressiva estensione a quelle occidentali dalla mattinata di mercoledì. Inoltre, sulle Bocche di Bonifacio, sulla fascia costiera della Sardegna Nord-Orientale e sull’Arcipelago Della Maddalena, il fenomeno potrà assumere carattere di burrasca da Ovest Nord-Ovest. Possibili anche le mareggiate fino alle ore 22 di giovedì 17 gennaio. Tutti i cittadini vengono pertanto invitati a prestare la massima cautela negli spostamenti e a mettere in sicurezza vasi e fioriere.

Meteo. Vento di Maestrale anche per i prossimi giorni

La Protezione Civile ha diramato un nuovo bollettino di Condizioni Meteorologiche Avverse dalla mattina di domani, mercoledì 3 gennaio e per le successive 33 ore. Infatti il forte vento di Maestrale, che ha fatto registrare raffiche fino a 125 chilometri l'ora e una media di 70 chilometri su tutto il territorio regionale, continuerà a creare disagi nelle prossime ore. Sono previsti venti di Ponente o di Maestrale sulla Sardegna che assumeranno intensità di burrasca o burrasca forte, lungo le coste della Gallura e, localmente, in prossimità dei rilievi. Possibili mareggiate lungo le coste esposte. Ancora bloccate le navi dalla Sardegna alla Corsica, mentre i traghetti provenienti da Genova e diretti a Porto Torres e Olbia viaggiano con forti ritardi.

Meteo. Forti raffiche di vento e disagi in diverse zone dell'isola

Durante le ultime ore tutta l'isola è stata interessata da una vera e propria bufera di Maestrale. Nel cagliaritano il vento ha raggiunto picchi tra i 120 e 130 chilometri. Diversi i disagi. Presso l'aeroporto di Elmas un velivolo di piccole dimensioni si è rovesciato nell'area di parcheggio, mentre a Capoterra una violenta raffica di vento ha strappato una tettoia, finita sulla sede stradale. La statale 196 di Villacidro è stata chiusa al traffico all'altezza del chilometro 24,900 per la caduta di un cavo telefonico. A Cagliari alcuni rami sono caduti sulle auto in sosta parcheggiate lungo viale Trieste, causando dei danneggiamenti. Sono stati chiusi i parchi e i giardini cittadini in via precauzionale. Il Comune ha disposto la chiusura del Parco San Michele, Parco Terramaini, Parco Bonaria, del Giardino sotto le mura, Giardino Giovanni Paolo e dei Giardini Pubblici. Continuo l'intervento dei Vigili del Fuoco, al lavoro per tamponare tutte le emergenze. In base alle previsioni dell'Ufficio Meteo dell'Aeronautica Militare di Decimomannu è previsto un miglioramento delle condizioni climatiche a cominciare dalla serata di oggi.

Cagliari. Attivo servizio sms per allerta meteo

E’ attivo il servizio SMS Allerta Meteo della Protezione Civile del Comune di Cagliari con il quale è possibile richiedere l’invio, in automatico, degli avvisi di allerta meteo (giallo, arancione e rosso corrispondenti ai livelli di criticità ordinario, moderato ed elevato) e degli avvisi di condizioni meteo avverse, registrando il proprio numero di cellulare e/o quello dei propri familiari nella pagina del portale istituzionale www.comune.cagliari.it nella sezione Servizi on line, al link: https://servizi.comune.cagliari.it/portale/it/servizio_sms.page Successivamente alla richiesta di registrazione verrà richiesto l'inserimento di un codice di controllo, inviato con un sms al numero indicato, per la validazione e la conferma. Il servizio richiesto può essere disattivato accedendo alla pagina Cancellazione.

Meteo. In arrivo perturbazione con precipitazioni diffuse

Previsioni di condizioni meteo avverse per domenica 5 novembre. Il peggioramento dovrebbe manifestarsi a partire dalle prime ore della giornata e per le successive 12/18 ore. Previste precipitazioni diffuse con cumulati moderati sulla Sardegna occidentale. Le precipitazioni assumeranno carattere di rovescio o temporale localmente anche di forte intensità. In realtà, come spiegato dall'ufficio Meteo dell'Aeronautica Militare di Decimomannu, la nuvolosità inizierà a manifestarsi già dalla serata di sabato 4 novembre a causa di una saccatura di origine atlantica che attraverserà la Sardegna. Le piogge inizieranno di primo mattino, tra le 6 e le 8 di domenica, aumentando di intensità nel corso della giornata. Fenomeni in attenuazione verso le 18 di domenica anche se l'ingresso del maestrale comporterà un abbassamento delle temperature con massime in calo sui 15/17 gradi.

Meteo. Forte vento e mare molto agitato

La Protezione Civile fa sapere che per la giornata di domenica 29 ottobre sono previsti venti forti da Nord-ovest con raffiche di burrasca e mare molto agitato. In base alle previsioni, le onde potranno raggiungere i 4 e, in alcuni casi, anche i 6 metri di altezza, con moto ondoso proveniente da Nord-ovest, nella fascia costiera occidentale. Una situazione che potrà comportare delle mareggiate lungo la costa occidentale della Sardegna. Già dalla giornata di lunedì 30 ottobre si assisterà ad una progressiva attenuazione dei venti e del moto ondoso.

Meteo. Condizioni metereologiche avverse fino a lunedì 23

Da mezzogiorno di domenica 22 e fino alle ore 12 di lunedì 23 ottobre 2017, l'isola sarà sferzata da forti venti provenienti dal quadrante nord-occidentale, che interesseranno le coste settentrionali, con particolare riferimento alle Bocche di Bonifacio e alla Gallura. Inoltre, le coste settentrionali e occidentali dell'Isola potranno essere interessate da mareggiate tra la serata di domenica e il pomeriggio di lunedì. E' quanto fa sapere la Direzione Generale della Protezione Civile, che ha diramato l'avviso di condizioni meteorologiche avverse valide fino a lunedì 23. I cittadini sono quindi invitati a prestare la massima cautela negli spostamenti e a mettere in sicurezza vasi e fioriere. L'avviso e le norme di comportamento da adottare prima, durante e dopo fenomeni di sono consultabili anche attraverso il link www.comune.cagliari.it.

Cagliari. Campagna informativa "Io non rischio"

Riconoscere una situazione di pericolo e sapere cosa fare in caso di alluvione, terremoto, frana o maremoto. Sapere cosa fare in caso di calamità naturale. Sono questi i temi cardine dell'incontro pianificato per sabato 14 ottobre, in corso Vittorio Emanuele II, sui quali si confronteranno il Comune, la Regione, i volontari della Protezione Civile e i cittadini. L'iniziativa, che avrà luogo tra le 10 del mattino e le 19, si inserisce all'interno della campagna informativa denominata “Io non rischio”, Campagna Nazionale per le buone pratiche di Protezione Civile, promossa dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri. Previsto il coinvolgimento di numerose associazioni di volontariato con una decina i gazebo informativi. Tra questi anche quello dell’Amministrazione Comunale che renderà disponibile a chiunque lo vorrà visionare, il Piano di Protezione Civile e il Piano di Emergenza. In questo senso, grazie ad una postazione informatica, potranno essere approfonditi gli scenari dei rischi che sono stati individuati nel Capoluogo e quali sono le misure da adottare, come quelle di auto-protezione che sono già pubblicate sul Portale istituzionale. Sarà inoltre possibile registrarsi al nuovo servizio di allerta meteo via sms che partirà a breve. Prevista anche una mostra fotografica e la proiezione di filmati aventi ad oggetto le immagini delle alluvioni che si sono verificate nell’area di Pirri. Sul sito ufficiale della Campagna, www.iononrischio.it, è possibile consultare i materiali informativi su cosa sapere e cosa fare prima, durante e dopo un’alluvione, una frana, un terremoto o un maremoto.
Sottoscrivi questo feed RSS

Cagliari