Portovesme. Rifiuti industriali pericolosi in un terreno dell'Enel

Rifiuti industriali pericolosi, quali oli sintetici, miscele bituminose contenenti catrame, scorie di cemento, fusti corrosi e lana di roccia/vetro. Tutti sotterrati in un terreno di proprietà dell'Enel a circa tre metri di profondità. In totale 45 mila tonnellate di rifiuti pericolosi, interrati in un'area di 23 mila metri quadrati, ora posta sotto sequestro su richiesta della Procura. La scoperta è stata fatta dalla Guardia di Finanza, Reparto Operativo Aeronavale di Cagliari. In particolare le indagini, partite diverso tempo fa, hanno comportato diversi carotaggi all'interno dell'area interessata, finalizzate a verificare possibili contaminazioni del terreno dovuti allo smaltimento irregolare di scarti di lavorazione e altre sostanze nocive. L'attività congiunta di Fiamme Gialle, Procura, Arpas e consulenti tecnici, ha consentito l'individuazione dei rifiuti pericolosi e il sequestro dell'area per violazione dell'articolo 256 del decreto legislativo 152/2006 (Codice Ambientale). Intanto l'Enel fa sapere di aver prestato la propria collaborazione per la buona riuscita delle indagini.

Eurallumina. L'annuncio di Calenda e la diffidenza dei lavoratori

"L'Italia tornerà ad avere un polo dell'alluminio". A comunicarlo è il ministro Carlo Calenda con un apposito Tweet. In base a quanto comunica il ministro i documenti di competenza del Mise per il riavvio di Eurallumina sarebbero stati firmati. Lo stabilimento di Portovesme, inattivo dal 2009, contribuirà quindi a rivitalizzare il polo dell'alluminio in Italia, grazie alla recente acquisizione dello stabilimento ex Alcoa, da parte di Sider Alloys. In questo senso il Ministero, confermando il pieno supporto a Eurallumina per il rilancio dello stabilimento, ha sottolineato il proprio impegno per la modifica di un Contratto di Programma e di un Contratto di Sviluppo finalizzato all'ammodernamento e miglioramento dell'impianto. Per questo sarebbe pronto un contributo complessivo di 83 milioni di euro, di cui fino a 16 a fondo perduto, a fronte di un investimento complessivo previsto dall'impresa di circa 160 milioni. Ottime notizie quindi, anche se i lavoratori della fabbrica restano a gaurdare in attesa di fatti concreti e, per il momento,restano in stato di agitazione, pronti alla mobilitazione finale.

Portovesme. Eurallumina: le parole di Calenda non bastano

Non bastano neanche le rassicurazioni del ministro Calenda e ora la preoccupazione dei lavoratori di Eurallumina raggiunge i livelli di guardia. Infatti, nonostante la convinzione che l'iter di verifica autorizzativo fosse ormai giunto in dirittura d'arrivo, gli uffici regionali hanno richiesto, in una relazione di 18 pagine, nuove "delucidazioni". Tutto questo dopo 43 mesi e a questo punto la rabbia dei lavoratori, che si sentono beffati, li ha spinti ad annunciare nuove azioni di protesta per rivendicare "il loro diritto al lavoro". Delusa la Rsu aziendale che sottolinea: "dopo 1.308 giorni il livello delle richieste non si esaurisce ma tende continuamente e in misura inesauribile ad aumentare, inserendo un nuovo elemento: il termine perentorio entro cui rispondere, 30 giorni". Una situazione non più sostenibile per gli operai dell'azienda di Portovesme che aspettano solamente che si metta la parola fine all'enorme iter burocratico che rallenta il riavvio delle attività.

Cagliari. Sospeso il sit-in degli operai dell'Eurallumina

Dopo quattro giorni davanti alla sede dell'assessorato regionale dell'Ambiente, gli operai dell'Eurallumina di Portovesme sospendono il sit-in. Alla base della decisione quanto riferito dagli assessori regionali dell'Ambiente e della Sanità in marito all'esito del confronto tra i tecnici e i dirigenti dei vari enti sulla documentazione inoltrata dalla Rusal. Parrebbe infatti che non siano emerse richieste di integrazioni. Ora si procederà a trasmettere all'azienda le indicazioni sulle parti specifiche della documentazione per le quali sono necessarie ulteriori delucidazioni. Intanto resta operativo lo stato di mobilitazione permanente degli operai, in attesa degli sviluppi.
Sottoscrivi questo feed RSS

29°C

Cagliari

Mostly Sunny

Humidity: 68%

Wind: 22.53 km/h

  • 21 Jul 2018 32°C 25°C
  • 22 Jul 2018 30°C 22°C