Nuoro. Ritorna "IsReal", festival di cinema del reale "Sguardi sul Mediterraneo"

Ormai giunto alla sua terza edizione, ritorna nel capoluogo barbaricino la manifestazione "IsReal", organizzata dall'Isre con la collaborazione di Fondazione di Sardegna, Sardegna Film Commission e con la direzione artistica di Alessandro Stellino. Il ricco programma che caratterizza l'evento avrà come palcoscenico l'auditorium del Museo del Costume e si svolgerà dal 2 al 6 maggio, con nove opere selezionate nella competizione internazionale, due prime mondiali, sette prime nazionali e cinque film firmati da donne. Tra le particolarità di quest'anno anche un workshop che consentirà a 35 studenti, provenienti da tutta Italia, di approfondire le pratiche di due registi come Lucien Castaing-Taylor e Verena Paravel. Una cinque giorni di festival che di fatto proietta Nuoro e l'intera isola al centro del Mediterraneo con storie e interpreti internazionali, auspicando che possa contribuire allo sviluppo di tutto il territorio.

Nuoro. La Sardegna si aggiudica il premio Efi, Ambiente Forestale Europeo 2018

Si è svolta oggi, presso l'Auditorium dell'Isre, la consegna del premio Efi (il più grande network europeo per la ricerca forestale) Ambiente Forestale Europeo 2018. A ricevere il prestigioso riconoscimento il presidente della Giunta Regionale, Regione Francesco Pigliaru, accompagnato dall'assessore della Difesa dell'Ambiente, Donatella Spano. Il premio, ottenuto grazie all'impegno profuso dalla Regione per la salvaguardia delle sue numerose foreste e per i consistenti investimenti a favore del patrimonio forestale e della bio-economia delle risorse rinnovabili, è stato consegnato dal direttore dell'Efi, Marc Palahi. Presenti alla cerimonia anche l'amministratore unico dell'agenzia Forestas, Giuseppe Pulina, il comandante del Corpo forestale e di vigilanza ambientale Gavino Diana e l'assessore alla Sanità Luigi Arru. Soddisfazione da parte degli esponenti della Giunta Regionale che hanno sottolineato il grande lavoro fatto per valorizzare il patrimonio forestale, sia dal punto di vista normativo che operativo.

Nuoro. Niente fondi per i malati psichiatrici. Negato il diritto alla cura nella salute mentale

A denunciarlo è la cooperativa sociale Approdi di Nuoro. Durante un incontro con i giornalisti i rappresentanti della cooperativa hanno evidenziato la grave situazione di disagio che stanno vivendo in quanto no ricevono dall'Ats e dalla Regione le risorse necessarie per i malati psichiatrici che dal 2012 vengono curati presso la comunità che gestiscono. In base a quanto dichiarato dalla responsabile della struttura, a causa dei tetti di spesa adottati per ogni paziente, gli inserimenti sarebbero bloccati. Di fatto, a fronte di una capacità ricettiva di 8 posti, attualmente i pazienti ospitati sono solo tre. Una situazione che porta ad un evidente problema di tipo economico per la stessa cooperativa. Basti pensare alle spese di gestione del servizio, regolarmente accreditato, che conta un'equipe composta da 15 professionisti. Il blocco degli inserimenti si sta protraendo dal mese di settembre 2017. "Se non ci daranno risposte a brevissimo - sottolinea la responsabile della struttura - noi siamo nelle condizioni di dimettere anche i tre pazienti che abbiamo e di tornarcene tutti a casa". Lo sfogo della direttrice getta nello sconforto le famiglie dei pazienti presenti all'incontro, per le quali il percorso in comunità rappresenta una vera e propria salvezza per i propri cari. In questo senso la mamma di un paziente dichiara: "forse se i politici della Regione avessero avuto esperienza diretta del problema della salute mentale si sarebbero decisi a rafforzare piuttosto che a distruggere questa struttura".

Nuoro. Il Consiglio di Stato salva il Project financing della sanità nuorese

Bisogna tornare indietro al 2007 quando il Polo sanitario della Sardegna centrale (Pssc) si aggiudicava il bando di gara per la costruzione e la manutenzione di nuovi ospedali e la gestione dei servizi di assistenza domiciliare e infermieristica. Un appalto da 1 miliardo di euro per una durata di 30 anni. Tuttavia, il parere dell'Autorità anticorruzione, arrivato nell'agosto 2016, aveva convinto la ASL di annullare in autotutela il Project financing. Una decisione considerata inaccettabile per il Pssc, che procedeva con un ricorso al TAR. Vista la bocciatura da parte dei giudici regionali, il Pssc ricorreva al Consiglio di Stato che, nel novembre 2017, ribaltava la sentenza del TAR. Per questo motivo l'Azienda Sanitaria di Nuoro si prepara ora a dare esecuzione al contratto.

Nuoro. Si ribella ai poliziotti minacciandoli con un coltello

La musica troppo alta fa partire una segnalazione alla Polizia che, giunta presso l'abitazione interessata viene insultata e minacciata di morte dall'inquilino armato di coltello. L'uomo, un trentenne nuorese pregiudicato, è stato arrestato dagli agenti della Sezione Volanti della Questura di Nuoro per resistenza, violenza e minaccia a pubblico ufficiale. Oggi è stato giudicato per direttissima. Il Gip del tribunale di Nuoro ha convalidato l'arresto e disposto l'immediata carcerazione a Badu 'e Carros.

Nuoro. Capitale italiana della cultura: vince Parma

Sarà la città emiliana a ricoprire il prestigioso ruolo di Capitale italiana della cultura per il 2020. L'annuncio è giunto oggi dove, presso il Ministero dei beni Culturali e Turismo, la giuria presieduta da Stefano Baia Curioni ha definitivamente spento ogni speranza del capoluogo barbaricino. Delusione anche per le altre finaliste, Agrigento, Bitonto, Casale Monferrato, Macerata, Merano, Piacenza, Reggio Emilia e Treviso. La delusione per la delegazione nuorese, con in prima fila il sindaco, Andrea Soddu, è forte, soprattutto in considerazione del lavorio di rete svolto per sostenere la candidatura del capoluogo barbaricino. Un lavoro di rete peraltro riconosciuto dallo stesso Ministero, prima della proclamazione della città vincitrice.

Nuoro. Chiesta la conferma della condanna di primo grado a 30 anni per Mesina

E' quanto chiede il sostituto procuratore generale Michele Incani, unitamente alla revoca della grazia concessa nel 2004. E così per Graziano Mesina, in carcere dal 10 giugno 2013 per associazione a delinquere finalizzata al traffico di droga, le cose si potrebbero complicare. Almeno stando a quanto richiesto dal PG durante la requisitoria, durata oltre un'ora e mezza, con l'ex primula rossa del banditismo sardo in collegamento video dal carcere. Da parte sua Mesina ha chiesto di rilasciare dichiarazioni spontanee, in occasione della prossima udienza, fissata per il 27 febbraio prossimo.

Nuoro. Rapinato e malmenato nella sua abitazione

E' accaduto questa mattina ad un anziano di 91 anni. L'uomo è stato legato e buttato a terra mentre i malviventi mettevano soqquadro l'appartamento, scappando senza alcun bottino. Tutto è successo intorno alle 12 quando la vittima, che vive da sola in casa, ha sentito il campanello e dopo aver aperto si è trovato davanti due uomini col volto coperto da cappuccio e passamontagna. I due, privi di armi, lo hanno immediatamente immobilizzato e buttato a terra poi lo hanno legato a una sedia e hanno cercato di tappargli la bocca per non urlare. Infine hanno rovistato la casa senza trovare niente di valore e sono scappati. Fortunatamente un vicino di casa si è accorto della cosa, è accorso nell'appartamento e ha dato l'allarme. I Carabinieri della Compagnia di Nuoro sono arrivati immediatamente sul posto e hanno avviato le indagini.
Sottoscrivi questo feed RSS

Cagliari