Cagliari. Incendio tra Santa Gilla e Sa Illetta

Un incendio di significative dimensioni è divampato questo pomeriggio alle porte del capoluogo. Il fumo sviluppato dal rogo, che ha interessato la zona compresa tra Santa Gilla e Sa Illetta, era ben visibile anche dal centro cittadino. Sul posto sono intervenuti i Vigili del Fuoco con ben tre squadre. Impegnata anche la Polizia Municipale per la regolazione della viabilità nel tratto di strada prossimo all'incendio. Operativo anche un elicottero della flotta regionale. Altri incendi hanno colpito diverse porzioni di macchia mediterranea nel Comune di Siniscola.

Cagliari. Incendio all'Opera Beach, arrestato presunto responsabile

Un cittadino marocchino di 29 anni, residente da anni in Italia, è accusato di aver incendiato parte del locale Opera Beach Arena, nel lungomare Poetto. Il gesto sarebbe scattato poche ore dopo l'esibizione dell'ex star NBA Shaquille O'Neal. A orientare le indagini della Polizia sul marocchino sono state le diverse segnalazioni ricevute durante le serate notturne nel lungomare che avrebbero visto il presunto responsabile protagonista di diversi tentativi di entrare a forza nei locali dell'Arena. In base alle prime ricostruzioni dei fatti, l'uomo sarebbe stato visto entrare all'interno dell'Arena Beach. Lo stesso soggetto sarebbe poi fuggito e, successivamente, si è sentita una esplosione, preludio all'incendio che poi si è sviluppato all'interno dei locali. Il pronto intervento dei Vigili del Fuoco ha reso possibile lo spegnimento delle fiamme. Il cittadino nordafricano è stato quindi arrestato nella sua abitazione a Selargius e trasferito nel carcere di Uta.

Alghero. Incendio a Fertilia

Dopo i roghi che hanno devastato l'Ogliastra, altri incendi si sono sviluppati in diverse zone dell'isola. Ad Alghero le fiamme hanno minacciato seriamente le abitazioni della frazione Fertilia. Diverse porzioni di macchia mediterranea che ricopre la scogliera in prossimità delle palazzine di via Dalmazia e via Di Pietro, sono state interessate dalle fiamme. I soccorsi, intervenuti sul posto anche con l'ausilio di un elicottero, hanno avuto non poche difficoltà a domare l'incendio. Fortunatamente le case non sono state attaccate dalle fiamme. L'incendio, probabilmente di origine non dolosa, sarebbe stato agevolato dalla mancanza di una fascia di rispetto e della carente pulizia del sentiero che porta alla vicina spiaggetta.

Sinnai. Incendio in casa: salvo un 50 enne

Grazie al pronto intervento di Carabinieri e Vigili del Fuoco è scampato alla morte. Si tratta di un uomo di 50 anni, rimasto all'interno della sua abitazione mentre divampava l'incendio. I primi ad arrivare sul posto sono stati i Carabinieri che hanno cercato di entrare in contatto con l'uomo, cercando di mantenerlo in stato di coscienza.Successivamente sono arrivati i Vigili del Fuoco che, nonostante le fiamme, sono riusciti ad entrare nell'abitazione. Qui hanno notato immediatamente che il 50 enne aveva evidenti problemi respiratori causati dall'inalazione del fumo. Trasportato in codice giallo all'ospedale Marino, l'uomo è fuori pericolo. Ancora da accertare le cause che hanno originato l'incendio.

Sinnai. Incendio in casa, tre persone intossicate

Il rogo, probabilmente causato da un corto circuito, è scoppiato nella tarda mattinata di poggi presso un appartamento in via Valle d'Aosta. Gli abitanti della casa hanno provato a domare le fiamme e così facendo hanno respirato il fumo che pervadeva gli ambienti. Arrivati sul posto i Vigili del Fuoco sono riusciti a spegnere l'incendio. I tre abitanti dell'appartamento sono stati trasportati al Brotzu, al Santissima Trinità e al Policlinico con sintomi da intossicazione. Oltre alle tre persone, portato in salvo anche un gattino che si trovava in casa al momento dell'incendio.

Cagliari. Incendio presso gli impianti sportivi della società calcistica Sigma

L'incendio, probabilmente di origine dolosa, sarebbe stato appiccato nella notte tra lunedì e martedì, verso le tre del mattino. Pesanti i danni che hanno reso inutilizzabili due chioschi adibiti a deposito delle attrezzature. In particolare, come comunicato dalla stessa società sulla propria pagina Facebook, "il danno causato è ingente a livello economico, ma ancor più grave e toccante è quello provocato alla nostra società dal punto di vista etico e professionale. La nostra scuola calcio, da oggi, è stata privata di tutto ciò che serve per far giocare i nostri bambini e ragazzi iscritti e questo è quello che ci fa più male". E mentre i Carabinieri hanno avviato le indagini per risalire all'identità dei responsabili del gesto, gli allenamenti della società sono proseguiti anche "se con mezzi occasionali o dovuti alla generosità di chi la civiltà non la manda in fumo, ma la costruisce giorno per giorno", come sottolineato dai vertici del sodalizio,

Solanas. Incendio distrugge camper

E' accaduto questa mattina poco prima di mezzogiorno. Un incendio ha coinvolto e distrutto completamente un camper, al cui interno si trovavano alcune bombole di Gpl. Nonostante l'esplosione delle bombole, gli occupanti il mezzo sono riusciti a fuggire senza danni per poi dare l'allarme. Immediato l'intervento dei Vigili del Fuoco di San Vito che, tuttavia, non sono riusciti a salvare il camper. Fortunatamente l'incendio non si è esteso nella circostante macchia mediterranea. Ancora da chiarire le cause della vicenda.

Cagliari. Rogo all'interno del parco di Molentargius

Diverse squadre dei Vigili del Fuoco, la Protezione Civile e i volontari hanno lavorato per domare il rogo che si è sviluppato all'interno del parco di Molentargius. Per rendere l'intervento più efficace è stato necessario coinvolgere un elicottero della flotta regionale. Ancora da chiarire le cause dell'incendio. Certo è che con l'arrivo delle alte temperature aumenta il rischio di incendi in tutta l'isola. Fortunatamente l'incendio è stato domato, e sono in corso le operazioni di bonifica.
Sottoscrivi questo feed RSS
giweather joomla module