Impresa. Aziende sarde sempre più "young"

La chiamano "young economy", é l'economia creata da aziende guidate da giovani under 35. In base ad uno studio dell'Osservatorio per le PMI di Confartigianato Imprese Sardegna, elaborato sui dati di Unioncamere-Infocamere di giugno 2018, in Sardegna una nuova impresa su tre in Sardegna è guidata da un giovane imprenditore. Si tratta prevalentemente di imprese attive nell'ambito di servizi per edifici e paesaggio, servizi alla persona, ristorazione, servizi agli uffici, attività finanziarie e commercio. Complessivamente le realtà under 35 attive in Sardegna sono 15.563, con nuove iscrizioni (secondo trimestre 2018), pari a 777 unità. Il saldo positivo tra aperture e cessazioni é di 518 attività (periodo aprile - giugno 2018). L'imprenditoria giovanile sarda pesa per un 9,2% sul totale delle imprese regionali. Unico neo, una maggiore fragilità patrimoniale rispetto alla media delle altre aziende. Significativa la presenza di giovani imprese sarde al femminile, anche su base nazionale (28,9% contro una media generale del 21,9%). Importante anche la presenza di imprese di provenienza extra UE con una percentuale del 15,9% contro il 7,7% su scala nazionale.

Teti. Scoperta piantagione di canapa indiana

La Squadra Mobile della Questura di Oristano ha scoperto sui monti di Teti piantagione di 2.500 piante di canapa indiana, unitamente ad un impianto professionale di irrigazione a goccia alimentato da un pozzo artesiano e una trentina di fusti di fertilizzante. L'operazione della Polizia ha consentito anche l'individuazione sul posto di un disoccupato di Ghilarza, 33 anni, pregiudicato, che ha dichiarato di non avere complici e di aver fatto tutto da solo. La scoperta della piantagione e l'arresto dell'uomo era scaturita dell'avvistamento casuale da parte dell'equipaggio di un elicottero del VII Reparto Volo di stanza a Fenosu. La quantità di piante avrebbe potuto fruttare sul mercato circa un milione di euro.

Cavalcavia sulla 131 "Mesu Mundu": il Codacons chiede il blocco temporaneo del viadotto

Quanto accaduto a Genova, sortisce i primi effetti anche in Sardegna dove l'associazione dei consumatori ha iniziato a concentrare la propria attenzione sullo stato delle infrastrutture regionali. In questo senso é stato individuata un'opera che - sempre a detta del Codacons - avrebbe necessità delle opportune verifiche per accertarne il livello di sicurezza. Il manufatto, già oggetto di una protesta da parte dei sindaci, dovrebbe subire un "un blocco "temporaneo per alleggerire il traffico", come esposto nella diffida al prefetto di Sassari perché si attivi in tal senso. In particolare, il Codacons chiede il blocco dei mezzi pesanti per 30 giorni. Un lasso di tempo che consentirebbe ai tecnici di provvedere alle necessarie verifiche sullo stato e la sicurezza della struttura. In aggiunta, si duggerisce anche l'impiego del genio militare "per realizzare a stretto giro le verifiche necessarie insieme ai gestori, così da minimizzare l'impatto sul traffico".

Disabilità e ricettività turistica. In arrivo il progetto "Sensorabile"

Associazione ABìCì, Ente Nazionale Sordi di Cagliari, AssoHotel Confesercenti, tutti insieme per dare vita al progetto Sensorabile. L'iniziativa, resa possibile anche grazie al contributo dell'Agenzia Nazionale per i giovani, si propone la realizzazione di una mappatura delle strutture accessibili per disabili sensoriali presenti nel Sud Sardegna. Anche con il coinvolgimento dei giovani con disabilità sensoriali, l'obiettivo di Sensorabile è quello di sensibilizzare i proprietari delle strutture turistiche e culturali sulla necessità di adeguare hotel e strutture ricettive in generale, in modo da garantire ospitalità alle persone con disabilità sensoriale, cercando di abbattere le barriere architettoniche. I partecipanti al progetto stanno lavorando alla traduzione dei supporti informativi (menù, mappe, ecc.) e alla creazione di una guida operativa per le strutture turistiche e culturali in merito all'accessibilità dei luoghi e degli spazi. In questo senso é stato realizzato un sito (www.thisabill.eu) dove è possibile trovare alcune delle aziende turistiche e culturali del territorio che hanno deciso di prendere parte a questa prima sperimentazione del progetto, come alberghi, locali notturni e servizi turistici. In prospettiva, il portale dovrebbe consentire una mappatura accessibile con strumenti web per ciechi, sordi e ipovedenti (screen reader, traduzioni video con interprete LIS, lingua dei segni, sottotitolazione respeaking e devices per ipovedenti quali font e background resizer) e implementare uno strumento che ne supporti la socialità e l'indipendenza. Sensorabile ambisce ad avere anche un respiro internazionale. In fatti tra il 5 e il 12 settembre si terrà a Cagliari uno scambio internazionale al quale parteciperanno 50 ragazzi disabili provenienti dall'Italia, dalla Romania, Polonia, Regno Unito e Irlanda con lo scopo di creare un grande evento sportivo e turistico in Irlanda nel 2019.

Sinnai. Sequestrata discarica abusiva

Circa 2500 metri quadri di discarica, colma di diverse tipologie di rifiuti: dai classici frigoriferi a elettrodomestici di ogni tipo, materiali plastici, vestiario, contenitori di vernici, palme e altri sfalci vegetali e anche eternit. Tutto messo sotto sequestro dal personale del Nucleo investigativo di Polizia Ambientale di Cagliari, dal Corpo Forestale e di Vigilanza Ambientale. Nel sito in questione, ubicato in località Carroghedda, nei pressi del Bacino artificiale del Corongiu, gli agenti hanno scoperto cumuli di rifiuti per circa 200 metri cubi. A gestire il tutto sarebbe un 42enne di Quartu Sant'Elena, denunciato a piede libero, che ora rischia fino a cinque anni di reclusione per attività di gestione di rifiuti pericolosi e non pericolosi non autorizzata e per smaltimento degli stessi con il fuoco. Tra le ipotesi al vaglio degli investigatori quella che l'uomo "non solo effettuasse personalmente il ritiro e trasporto di rifiuti per poi scaricarli e bruciarli nel proprio terreno, ma permettesse ad altri pseudo-operatori del mestiere di fare altrettanto". Insomma, "una vera e propria attività di gestione di rifiuti non autorizzata ai sensi di legge".

Meteo. Per Ferragosto tempo instabile

Rischio pioggia per Ferragosto. In base agli esperti metereologi è possibile il manifestarsi di coperture a tratti intense con locali schiarite, in particolare nel settore orientale dell'Isola. Possibili anche piogge a carattere di rovescio. Tale situazione sarebbe originata da un anticiclone delle Azzorre sul medio basso Atlantico che favorirebbe una discesa di aria fresca e instabile. Nello specifico un primo vortice potrebbe interessare la Penisola durante il weekend del 18-19. Un secondo potrebbe interessare i giorni di Ferragosto. Il quadro generale prevede inoltre mare caldo e umidità persistente.

Cagliari. Riapre provvisoriamente la rotatoria di Piazza Costituzione

I lavori di completamento della riqualificazione dell'asse che costituisce il centro commerciale naturale e turistico cittadino (dal Corso Vittorio Emanuele alla piazza Gramsci e alle vie Alghero e Paoli, passando per via Manno e via Garibaldi), riprenderanno dopo Ferragosto. Nello specifico, verrà realizzata l'isola centrale, con il montaggio del palo per la nuova illuminazione al centro della rotatoria, unitamente alla riqualificazione dei marciapiede nel tratto di viale Regina Elena sotto il Bastione. Fino ad allora verrà riaperta la rotatoria di piazza Costituzione.

Cagliari. Parcheggio più facile con l' App MyCicero

Due importanti novità messe a punto dal Comune di Cagliari e Parkar, permetteranno a tutti i fruitori dei parcheggi a pagamento in città, di avere vita facile nel procedere a regolarizzare la sosta. Da lunedì 13 agosto, infatti, saranno operative sia l'App MyCicero che cinque nuovi parcometri. Scaricando l'applicazione, il cliente potrà, dopo aver completato la procedura di registrazione, pagare la tariffa della sosta comodamente tramite smartphone inserendo il numero di targa dell'automobile, e potrà anche prolungare la sosta se necessario, sempre utilizzando il telefono. Dopo aver scaricato l'app, è necessario registrarsi solo per la prima volta e ricaricare, direttamente dallo smartphone, con carta di credito o PostePay, Masterpass o Satispay. Anche per coloro che non hanno uno smartphone è possibile pagare il parcheggio tramite il servizio sms, con una telefonata o tramite l'assistente virtuale, dopo essersi registrati sul sito www.mycicero.it. Per il momento i nuovi parcometri saranno presenti nella zona del Mercato di San Benedetto (tre apparecchi), uno in via Cammino Nuovo e uno in Piazza De Gasperi nel parcheggio del Palazzo Civico (via Sonnino). Ma progressivamente verranno sostituiti tutti i vecchi parcometri che lasceranno spazio a quelli di nuova generazione. Gli ausiliari del traffico verificheranno la regolare attivazione della sosta dell'automobile tramite la connessione online con la centrale. Le card ricaricabili contactless PARKAR possono essere richieste negli Uffici Parkar di viale Trieste 151 oppure agli ausiliari della sosta presenti nelle zone, ad un costo di 23 euro. La card può essere ricaricata negli stessi parcometri.
Sottoscrivi questo feed RSS

29°C

Cagliari

Thunderstorms

Humidity: 48%

Wind: 40.23 km/h

  • 20 Aug 2018 30°C 20°C
  • 21 Aug 2018 28°C 21°C