Maltempo. Neve nel nuorese, regna l'abbandono

Le prime nevicate, cadute nel nuorese, mettono ancora una volta a nudo le inefficienze delle istituzioni. Questa volta ad essere chiamata in causa è la Provincia di Nuoro che, come denunciato dal sindaco di Desulo, è arrivata tardi a liberare le strade. In particolare il primo cittadino si lamenta del fatto che le strade avrebbero dovuto essere liberate durante la prima mattinata, proprio quando gli studenti e i lavoratori partono per raggiungere le sedi di studio e di lavoro. In effetti, la denuncia sembra trovare conferme dalla testimonianza di chi, come chi scrive questo articolo, è transitato nei tratti di strada in questione ben più tardi. Intorno alle 13.15 nel tratto di strada da Desulo a Fonni si è abbattuta una vera e propria bufera di neve che, nel giro di pochi istanti, ha continuato a rendere quasi impraticabile il fondo stradale. Una situazione surreale. Nessun mezzo della Provincia all'orizzonte, il cellulare che non prende e il senso di abbandono che inizia farsi largo, anche per chi, come il sottoscritto, non è più un giovanotto. Immaginatevi cosa hanno pensato gli studenti provenienti da Desulo bloccati su un pullman, impossibilitato a proseguire per Nuoro a causa della neve. Speriamo che i disagi patiti possano stimolare chi di competenza ad implementare adeguate e strutturali azioni correttive, soprattutto in vista della stagione invernale, ormai già iniziata. Federico Cheri

Maltempo. Difficoltà nei collegamenti con la Corsica e prima neve nel nuorese

La tratta marittima fra Santa Teresa Gallura e Bonifacio è stata interrotta ieri mattina a causa del maltempo. In particolare, le forti raffiche di vento non hanno consentito al traghetto Bastia, della Moby, il collegamento fra le due isole. Bloccato a Santa Teresa, il traghetto riprenderà il servizio non appena le condizioni del tempo miglioreranno. Intanto a Fonni è caduta la prima neve della stagione. Questa mattina il Bruncuspina è apparso imbiancato dai fiocchi di neve, caduti anche in paese. In calo anche le temperature che, nel centro del paese, hanno fatto registrare i 4 gradi. Per gli appassionati degli sci, occorrerà però aspettare ancora per il nuovo impianto sciistico, operativo il prossimo inverno.

Fonni. Arrestato il responsabile degli attentati ad un B&B

E' stato arrestato il 43 enne di Fonni, responsabile degli attentati perpetrati ai danni di un B&B di Fonni e dei loro ospiti. L'uomo, che dovrà rispondere di atti persecutori, stalking, porto e detenzione di arma in luogo pubblico e danneggiamenti, aveva preso di mira la struttura, ininterrottamente per un anno intero. Il primo episodio nel giugno 2016 quando aveva danneggiato l'auto di un ospite del B&B. A seguire, (luglio e settembre) l'invio di due lettere minatorie indirizzate alla titolare del B&B. A fine anno (dicembre 2016) aveva preso di mira l'insegna dell'attività, sparandola con un'arma da fuoco. E ancora, lettere minatorie e imbrattamenti vari del portone di casa della famiglia con olio esausto. Sui motivi degli attentati non si sa ancora molto. Gli inquirenti pensano possa trattarsi di rapporti di vicinato deteriorati.

Fonni. Arrestato il responsabile degli attentati ad un B&B

E' stato arrestato il 43 enne di Fonni, responsabile degli attentati perpetrati ai danni di un B&B di Fonni e dei loro ospiti. L'uomo, che dovrà rispondere di atti persecutori, stalking, porto e detenzione di arma in luogo pubblico e danneggiamenti, aveva preso di mira la struttura, ininterrottamente per un anno intero. Il primo episodio nel giugno 2016 quando aveva danneggiato l'auto di un ospite del B&B. A seguire, (luglio e settembre) l'invio di due lettere minatorie indirizzate alla titolare del B&B. A fine anno (dicembre 2016) aveva preso di mira l'insegna dell'attività, sparandola con un'arma da fuoco. E ancora, lettere minatorie e imbrattamenti vari del portone di casa della famiglia con olio esausto. Sui motivi degli attentati non si sa ancora molto. Gli inquirenti pensano possa trattarsi di rapporti di vicinato deteriorati.

Maltempo. Nuorese e Gallura sferzate dalla neve e dal gelo

Notte di gelo e neve per tutto il nuorese. Nel capoluogo barbaricino la temperatura è arrivata fino a -4 gradi. Una situazione che ha spinto il primo cittadino, Andrea Soddu, a diramare un'ordinanza di chiusura delle scuole di ogni ordine e grado. Per oggi niente lezioni anche in molti altri centri della Barbagia e dell'Ogliastra. Piena emergenza per Fonni dove la neve ha raggiunto i 50 centimetri. Allertata la Protezione Civile e l'Agenzia Forestas che si è adoperata con operai e mezzi. Sulle strade della provincia operano gli spazzaneve. Situazione delicata anche in Gallura dove il forte vento e la neve hanno bloccato diversi collegamenti marittimi. In particolare già da ieri sono bloccati i collegamenti Santa Teresa-Bonifacio a causa delle raffiche di vento di tramontana che soffia oltre i 100 chilometri all'ora. Raffiche a 70 km nel porto dell'Isola Bianca di Olbia. Scuole chiuse da ieri anche a Tempio Pausania, Aggius, Bortigiadas, Buddusò e Padru.

Fonni. Sindaci e Confindustria chiedono un assessorato per le zone interne

E' quanto emerge dal convegno svoltosi a Fonni dal titolo "Un masterplan per le zone interne". Sindaci e Associazione degli industriali della Sardegna Centrale ritengono che debba essere istituito un Assessorato regionale per le zone interne, fiscalità di vantaggio e infrastrutture. Almeno é questa la loro richiesta al residente della Regione, Francesco Pigliaru, presente al convegno. L'idea nasce dall'esigenza di dare voce ai problemi delle zone interne dell'isola per cercare di risolvere i vari problemi che le caratterizzano (finanziamenti, infrastrutture ecc.). Il tutto in linea con quanto accade a livello nazionale e in altre regioni d'Italia dove sono state costituite delle apposite task-force. Altro tema fondamentale affrontato per risollevare le sorti dei territori in questione, quello della fiscalità di vantaggio. Uno strumento già utilizzato per il Sulcis e richiesto a gran voce dai sindaci e Confindustria. Immediata la risposta del presidente Pigliaru: "e' necessario un ambito della Regione da cui parta una regia tra i vari assessorati su questi temi, non è urgente un nuovo assessorato, ce ne sono già troppi".

Fonni. Appaltati i lavori per la seggiovia del Bruncuspina

Finalmente, dopo 30 anni, sono stati appaltati i lavori per la riqualificazione della stazione sciistica sul Monte Spada. L'importo stanziato per la realizzazione degli interventi previsti dal progetto ammonta a 3,5 milioni di euro. Tra questi,la messa in sicurezza delle piste da sci, il rifacimento del rifugio e la sostituzione dell'attuale sciovia con la seggiovia. I fondi, che consentiranno l'avvio dei lavori nella primavera del 2016, sono stati sbloccati, dopo varie vicissitudini, con la finanziaria 2015. Intanto a Fonni sono comparsi i primi fiocchi di neve, con temperature qualche grado sopra lo zero.
Sottoscrivi questo feed RSS

Cagliari