Lanusei. Apertura centro diurno "Sulle Ali del Tempo" in dirittura d'arrivo

Fervono i lavori di allestimento e pulizia della struttura che ospiterà il Centro Diurno per anziani affetti da demenza senile "Sulle Ali del tempo". Il centro, che aprirà i battenti a brevissimo, offrirà un servizio, primo di questo genere in tutto il territorio dell’Ogliastra, reso possibile grazie al coinvolgimento della Fondazione con il SUD, che ha ritenuto meritevole di finanziamento il progetto proposto dal Consorzio Territoriale Network Etico Italia Soc. Cooperativa Sociale Consortile Onlus (Consorzio N.E.T.). Di fatto, a regime, il servizio consentirà la presa in carico di 25 anziani, affetti da demenza senile precoce o moderata e/o da patologie neurologiche che interferiscono sulle funzioni cognitive. Tutto questo grazie ad una struttura completamente ristrutturata, dotata di attrezzature e impianti all'avanguardia. Tra questi, un impianto fotovoltaico dotato di pannelli di ultima generazione, con modalità di attivazione alternata, in base alle effettive esigenze dei singoli ambienti. Una soluzione che consentirà di sopperire per circa l'80% alle esigenze energetiche della struttura, con un significativo risparmio in termini economici e un'occhio di riguardo all'ambiente. L'erogazione del servizio all'interno del centro sarà resa possibile grazie all'impegno degli operatori della cooperativa sociale Geriatrica Serena di Lanusei, ditta designata dal Consorzio N.E.T. per la gestione della struttura e grazie anche alla preziosa collaborazione di diversi partner, pubblici e privati. Tra questi, ASL 4 di Lanusei, Comune di Lanusei, Unione dei Comuni d'Ogliastra, CNR - Istituto di Ricerca Genetica e Biomedica, Associazione Mi Fido di Te Asd, Associazione Malattia di Alzheimer Sardegna, Cooperativa Sociale ADA, Fondazione Marcella Melis. A ciò si aggiunge la disponibilità dimostrata da parte di numerose associazioni locali, privati cittadini e rappresentanti del comparto produttivo e commerciale locale, coinvolti direttamente nelle attività propedeutiche all'inaugurazione del centro. In particolare si evidenziano due iniziative specifiche, che avranno luogo nel mese di dicembre, finalizzate ad "aprire" la struttura alla comunità e che vedranno coinvolti diversi volontari in piccole operazioni di manutenzione degli ambienti e verniciatura dei cancelli. Contemporaneamente, si lavora agli ultimi dettagli riguardanti l'assetto organizzativo del servizio, che vede già impegnata una qualificata equipe di lavoro, composta da una coordinatrice di struttura, una coordinatrice sanitaria, un responsabile del programma socio sanitario e del monitoraggio delle attività specialistiche, una psicologa, un animatore e diversi operatori socio assistenziali. Oltre alle attività ordinarie e specialistiche, grazie al contributo di Alleanza Assicurazioni, il servizio verrà potrà contare anche sull'adozione della "Doll Therapy" o terapia della bambola, finalizzata al trattamento riabilitativo di soggetti affetti da demenza e, in particolare, da malattia di Alzheimer. E mentre si lavora alacremente per giungere all'inaugurazione del centro, iniziano a giungere le prime richieste da parte dell'utenza. Ad oggi sono già una decina gli utenti che hanno manifestato l'interesse per poter fruire del servizio. Per ulteriori informazioni sull'operatività del Centro Diurno (modalità di accesso, costi ecc.), è possibile contattare gli uffici della coop.va Geriatrica Serena ai numeri 0782.483030 / 340.45272366 o, in alternativa, inviare un'apposita email a: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. / Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. / Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

Alghero. Sistemazione provvisioria nell'ex ostello per gli anziani

Dopo aver constatato l'assenza delle misure minime di sicurezza della residenza di viale della Resistenza, i 77 anziani ospitati fino a poche settimane presso il Cra, si apprestano a fare un secondo trasloco in poco più di un mese. Di fatto l'Amministrazione Comunale, di concerto con la società che gestisce il servizio, ha deciso di trasferire gli anziani, 37 dei quali in condizioni di non autosufficienza, presso l'ex ostello di Fertilia. La data del trasferimento, dal convitto alberghiero di via Tarragona, che attualmente li ospita, è pianificata per il 5 settembre. Per quella data dovrebbero essere completati i lavori necessari per rendere rendere accogliente la struttura che sarà assimilata alle residenze comunitarie diffuse, con cinque mini-comunità in altrettanti edifici, alle quali si aggiungono gli ampi spazi comuni di ricevimento e il grande giardino. Intanto la Regione ha già stanziato 5 milioni di euro per la realizzazione di una nuova struttura residenziale.
Sottoscrivi questo feed RSS

14°C

Cagliari

Breezy

Humidity: 60%

Wind: 49.89 km/h

  • 10 Dec 2018 15°C 12°C
  • 11 Dec 2018 15°C 10°C