Carbonia. Cala il sipario sulla nona edizione del Carbonia Film Festival

Si chiude oggi, domenica 14 ottobre, la nona edizione del Carbonia Film Festival: la masterclass di Laurent Cantet con proiezione e incontro con il pubblico, le premiazionidi corti e lungometraggi in concorso, il focus sul cinema sardo con Diana, Marcias, Tempestae Casu. La rassegna, organizzata dal Centro Servizi Culturali di Carbonia della Società Umanitaria per la direzione artistica di Francesco Giai Via, si conclude con le premiazioni dei film in concorso, un focus sulla produzione cinematografica per lo sviluppo del territorio e la seconda giornata di incontri con la Palma d’Oro Laurent Cantet, che terrà una masterclass al mattino e sarà in sala la sera, per la proiezione del suo ultimo film L’atelier. In particolare l'ultima giornata in programma si apre al mattino con il Festival Village. A partire dalle 10,30, in piazza Roma, espositori, artigiani, artisti, piccoli produttori dell’agro-alimentare, laboratori e giochi gratuiti, per bambini e adulti. Un modo per coinvolgere la città e offrire al pubblico del festival un momento colorato di svago e incontro. Alle 11 alla Fabbrica del Cinema, invece, sale in cattedra Laurent Cantet, che per questa edizione del festival è anche presidente della giuria lungometraggi. Palma d’Oro a Cannes per La classe, la sua è una delle voci più autorevoli del cinema contemporaneo, con particolare attenzione ai temi cardine del festival: migrazionie lavoro. Cantet terrà una masterclass per le ragazze e i ragazzi delProgetto Cinema Giovani, selezionati in tutta Italia attraverso un bando nel corso dei mesi che hanno preceduto il festival. Dal pomeriggio, poi, tutti gli appuntamenti si spostano in piazza Roma, al Cine-Teatro Centrale, dove alle 16 è in programma Spazio Sardegna – Fabbrichiamo sogni, raccontiamo realtà. Un focus sulla formazione e produzione cinematografica per lo sviluppo del territorio. Con presentazione e proiezione di teaser e clip tratte dai lavori di Alberto Diana (Fango Rosso), Manuela Tempesta (Ritratti di famiglia), Giuseppe Casu (Ballata in minore). In cartellone anche la presentazione di L’unica lezione, cortometraggio di Peter Marcias realizzato per le attività di formazione al cinema dell’Università di Cagliari. In sala saranno presenti tutti gli autori insieme al coordinatore del Celcam - Centro per l’educazione ai linguaggi del cinema, degli audiovisivi e della multimedialità Antioco Floris, e al produttore Alessandro Bonifazi. Alle 18,30 uno dei momenti più attesi del Carbonia Film Festival, la premiazione dei film in concorso. La giuria del Concorso Internazionale Lungometraggi è composta da Laurent Cantet, dall’attrice e regista tunisina Mariam Al Ferjani e da Hugo Rosak, numero uno dell'Industry Office del Karlovy Vary Film Festival. A Carbonia dall’inizio della rassegna per la visione di tutti i lavori, i tre giurati scioglieranno le riserve per assegnare il Premio Miglior Filmdal valore di 4 mila euro. Mentre il Premio Giuria Circoli del Cinema, assegnato dalla rete dei Circoli del Cinema, e il Premio del Pubblico, assegnato dagli spettatori in sala, avranno un valore di mille eurociascuno. Per quel che riguarda invece i corti, la giuria è composta dai selezionatori e organizzatori dei festival della Sardegna dedicati al cortometraggio: Alice Deledda (Passaggi d’Autore - Intrecci Mediterranei), Marta Manconi (Sardinia Film Festival), Elisa Meloni (Notorius Film Festival), Silvia Saba (USN|expo Sardinia Queer Short Film Festival), Sergio Stagno (Skepto International Film Festival). Una commissione di addetti ai lavori che assegnerà il Premio Concorso Internazionale Cortometraggi dal valore di mille euro. Sempre per i corti, due premi speciali saranno assegnati dalla Giuria Giovani, composta dagli under 30 selezioni dal Bando Progetto Cinema Giovani, e dalla Giuria Scuole, con gli studenti delle scuole secondarie della città. Entrambi i riconoscimenti avranno un valore in denaro di 500 euro, per un ammontare complessivo dei premi del festival che si assesta sugli 8 mila e 500 euro. A seguire, dopo la premiazione, il secondo omaggio a Laurent Cantet con la proiezione del suo ultimo lavoro L’atelier. Il film racconta la storia di Olivia, affermata autrice di gialli, che deve tenere un laboratorio di scrittura in una città del sud della Francia, nota un tempo per i cantieri navali ma ormai in piena crisi economica. Tra i suoi allievi spicca Antoine, ragazzo introverso e di talento, spesso in rotta con gli altri sulle questioni politiche per le sue posizioni razziste e aggressive. Al termine della proiezione, come ultimo appuntamento della nona edizione del Carbonia Film Festival, Cantet dialogherà con il pubblico in sala.

Cagliari. Allenamenti di Luna Rossa in vista dell'America's Cup

Luna Rossa torna a Cagliari. In vista dell'America's Cup, il team inizierà ad allenarsi nelle acque sarde tra gennaio e febbraio 2018. E mentre una parte della squadra è già arrivata in città, entro dicembre verranno presentati i progetti per la realizzazione del quartier generale che troverà sede al porto. In base alle prime indiscrezioni in ballo ci sarebbero due opzioni: la conferma della sede presso il molo Sabaudo o la scelta del molo Ichnusa. A renderlo noto è lo skipper del team, Max Sirena, presente alla conferenza stampa di presentazione del progetto Ajò a Tokyo, propedeutico alle Olimpiadi del 2020, che vede protagonisti i campioni di windsurf isolani, Marta Maggetti e Carlo Ciabatti. Sirena, che risiede in Sardegna con la sua famiglia dal 2015, ha sottolineato come Cagliari, soprarttutto per il suo carattere internazionale, rappresenti l'ambiente ideale per il ritorno di Luna Rossa.
Sottoscrivi questo feed RSS

22°C

Cagliari

Showers

Humidity: 67%

Wind: 46.67 km/h

  • 18 Oct 2018 23°C 17°C
  • 19 Oct 2018 24°C 20°C