BANNER 300X250

Monastir. Sciopero della fame e lancio di sassi nel Centro di Accoglienza

In evidenza Monastir. Sciopero della fame e lancio di sassi nel Centro di Accoglienza
A denunciare il fatto è il segretario generale di ES Polizia, Vincenzo Chianese. In base a quanto dichiarato dall'esponente del sindacato l'episodio vedrebbe coinvolto un giovane migrante che, appena sbarcato in Sardegna, ha iniziato lo sciopero della fame sulla terrazza del Centro. Alla base della protesta ci sarebbe il mancato gradimento della sistemazione assegnata e il desiderio di allontanarsi. La situazione sarebbe poi degenerata quando lo stesso giovane ha iniziato a lanciare dei sassi all'indirizzo degli uomini del Reparto Mobile di Cagliari e i loro mezzi di servizio. Un episodio che mette in evidenza, ancora una volta, l'inadeguatezza del Centro, rappresentando un evidente rischio per la sicurezza di poliziotti, carabinieri e finanzieri. La situazione è diventata "inaccettabile", come sottolineato dai rappresentati sindacali delle forze di Polizia. Da qui il rinnovato appello alla Prefettura per "un tempestivo cambio di rotta", pena "inevitabili forti iniziative di protesta".
Ultima modifica ilVenerdì, 18 Settembre 2020 19:48

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

giweather joomla module