Selargius. La Solidarietà delle associazioni

In evidenza Selargius. La Solidarietà delle associazioni
La chiusura delle attività lavorative, a seguito dell’emergenza Covid 19, ha leso anche economicamente una parte della popolazione, impegnata in lavori necessari per la sopravvivenza o in nero. Tanti individui e famiglie, che anche prima del coronavirus avevano problemi a ”finire il mese”. Di questa parte della popolazione il governo non si è occupato. In questo difficile contesto si inserisce il progetto realizzato da A.S.C.E. (Associazione Sarda Contro l’Emarginazione), finalizzato a distribuire di beni di prima necessità per le famiglie in difficoltà. Allo scopo sono stati attivati due punti di raccolta e impegnati 90 volontari. Un numero importante ma sempre insufficiente per rispondere alle necessità della popolazione. Per questo, chiunque voglia può ingrossare le fila di volontari contattando direttamente le associazioni ai numeri 3420323585 (Mutuo Soccorso) e 3501658405 (A.s.c.e.). Chiunque può contribuire al progetto, lasciando una spesa "sospesa" nelle cassette con il logo, posizionate presso negozi che hanno aderito all’iniziativa. Un volontario ci tiene a precisare : “non si tratta di assistenzialismo ma vuol essere un lavoro all’interno dei quartieri di solidarietà reciproca”. Beni di prima necessità, ma non solo. Infatti i ragazzi del mutuo soccorso allargano l’area d’azione ad altre attività quali, ad esempio, il segretariato sociale, la risoluzione di problematiche connesse alla burocrazia, alla cassaintegrazione e alle questioni legali, fino alla raccolta di libri da elargire. I punti di raccolta delle derrate alimentari si trovano in Via san Martino151 a Selargius, Via Istria 134, Via Molise 58 a Cagliari. Si possono donare beni primari e ritirarli secondo necessità. E' anche possibile comunicare in anticipo lo stato di necessità al Centro di raccolta, in maniera tale da ricevere a domicilio - col massimo riserbo - gli alimenti e i beni necessari. Naturalmente - come viene precisato dalle associazioni - i volontari impegnati nelle operazioni di consegna a domicilio non accetteranno compensi di nessuna natura. Sarà sufficiente il sorriso di chi riceve i beni. Per poter accedere al servizio basta telefonare al n° 350.165.84.04, preferibilmente dalle 9 alle 21. E visto che chiunque potrebbe trovarsi in situazioni di difficoltà, l'aiuto di chiunque è più che benvenuto. Aiuto che può concretizzarsi anche attraverso un bonifico sul conto corrente di A.s.c.e. con codice Iban IT38Q0306944102100000001251, indicando come causale: “Fondo Emergenza Coronavirus – Selargius”. In alternativa è possibile versare sulla Carta SisalPay con codice Iban DE06512308004613532554, recandosi presso un Tabacchino convenzionato (anche piccole somme e senza causale), oltre alle Poste e una Banca. Ai fini della massima trasparenza e sensibilizzazione, settimanalmente verranno comunicati altri eventuali punti di raccolta fondi e pubblicato il saldo del Fondo Emergenza Coronavirus- Selargius e della Carta SisalPay sulla pagina FB “Selargius”.

Korus

Ultima modifica ilMercoledì, 20 Maggio 2020 17:50

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

giweather joomla module