Quartu Sant'Elena. Il Comune dichiara lo stato di calamità naturale per le canne al Poetto

In evidenza Quartu Sant'Elena. Il Comune dichiara lo stato di calamità naturale per le canne al Poetto
L'Amministrazione Comunale di Quartu ha dichiarato lo stato di calamità naturale per la presenza copiosa delle canne che hanno invaso il litorale. Il provvedimento mira ad ottenere un contributo economico da parte della Regione per la loro rimozione. In base ad una stima effettuata, per ripulire l'arenile interessato sarebbero necessari circa 200 mila euro. Tra le ragioni sottostanti la decisione del Comune quartese, i pericoli per le potenziali lesioni da taglio per i frequentatori del litorale. A ciò si aggiunge il potenziale danno economico causato alle attività produttive del settore, che potrebbero patire un calo delle presenze, disincentivate a frequentare le spiagge, proprio a causa delle numerose canne. Per la loro rimozione - come sottolineato dal primo cittadino Stefano Delunas, occorrerà studiare delle metodologie di intervento a basso impatto, prevalentemente manuali, per non compromettere il delicato sistema ambientale costiero e sabbioso.
Ultima modifica ilMercoledì, 12 Febbraio 2020 20:17

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

giweather joomla module