Sassari e Gallura. Denunciati i furbetti del reddito di cittadinanza

In evidenza Sassari e Gallura. Denunciati i furbetti del reddito di cittadinanza
Uno lavorava come operaio edile, un altro era impiegato in una discoteca di Alghero, un terzo faceva il barista e un'altra la cameriera. E ancora, un aiuto pizzaiolo e un lavapiatti. Sono alcune delle persone "pizzicate" dalla Guardia di Finanza di Sassari, perchè beneficiari di reddito di cittadinanza ma impegnati in lavori non regolari (in nero). A loro si aggiungono anche un ragazzo regolarmente assunto in un bar ma che non aveva comunicato all'Inps di avere trovato un lavoro e quindi continuava a percepire anche il reddito di cittadinanza e tre donne che non avevano informato l'Inps circa gli impieghi trovati dai componenti del loro nucleo famigliare. Tutti quanti sono stati denunciati dalle Fiamme Gialle di Sassari, per indebite "prestazioni sociali agevolate". Le posizioni irregolari scoperte sono state segnalate all'autorità giudiziaria e all'Inps che dovrà revocare l'assegnazione del reddito di cittadinanza e recuperare somme per oltre 10 mila euro.
Ultima modifica ilSabato, 14 Dicembre 2019 17:27

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

giweather joomla module