Cagliari. "Stop al cemento sulla spiaggia del Poetto, nessun ampliamento del complesso La Marinella”

In evidenza Cagliari. "Stop al cemento sulla spiaggia del Poetto, nessun ampliamento del complesso La Marinella”

E' quanto auspicato dell'associazione ecologista Gruppo d’Intervento Giuridico onlus che, in questo senso, ha inoltrato (22 ottobre 2019) una specifica istanza di accesso civico, informazioni ambientali e adozione degli opportuni provvedimenti per fermare la procedura di intesa, finalizzata alla riqualificazione e ampliamento del complesso immobiliare La Marinella sulla spiaggia del Poetto, in Comune di Quartu S. Elena (CA). Il Comune di Quartu S. Elena, con la deliberazione Giunta municipale n. 206 del 10 ottobre 2019, ha dato il suo assenso all’avvio della procedura che dovrebbe portare alla realizzazione del progetto proposto dalla società cagliaritana GE.CO. s.r.l., nonostante criticità evidenziate dalla relazione istruttoria Settore Urbanistica – Attività Produttive – SUAPE – Edilizia Privata del Comune di Quartu S. Elena prot. n. 115991 del 26 settembre 2019.

Il progetto prevede, fra l’altro, “l’occupazione di un’ulteriore porzione di arenile con pavimentazioni in tavolato e sovrastante pergolato in alluminio” e sarebbe in palese contrasto con norme di legge (art. 10 bis della legge regionale n. 45/1989 e s.m.i.) e disciplina di piano paesaggistico regionale (P.P.R.), che qualifica l’area come fascia costiera classificata “campi dunari e sistemi di spiaggia”. Un intervento che sarebbe in contrasto anche con lo stesso piano urbanistico comunale (P.U.C.), che non prevede incrementi volumetrici sulla spiaggia e, in assenza di P.U.L.. Al contrario, prevede solo piccole strutture stagionali amovibili. La zona di spiaggia interessata, appartenente al demanio marittimo (artt. 822 cod. civ., 28 cod. nav.), è tutelata con vincolo paesaggistico (decreto legislativo n. 42/2004 e s.m.i.), nonché con vincolo di conservazione integrale (art. 10 bis della legge regionale n. 45/1989 e s.m.i.). Nel piano paesaggistico regionale (P.P.R.) l’area rientra nella fascia costiera (art. 20 delle N.T.A. del P.P.R.) ed è classificata “campi dunari e sistemi di spiaggia” (bene paesaggistico ai sensi dell’art. 143 del decreto legislativo n. 42/2004 e s.m.i.). "La spiaggia va lasciata in pace - sottolineano i rappresentanti dell'associazione ecologista - nessuna ulteriore occupazione ai danni dell’ambiente e della fruizione pubblica".

Ultima modifica ilMartedì, 29 Ottobre 2019 11:50

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

giweather joomla module