Cagliari. Ex deposito di Monte Urpinu: "sprechi e inefficienza: Comune e Regione intervengano al più presto"

In evidenza Cagliari. Ex deposito di Monte Urpinu: "sprechi e inefficienza: Comune e Regione intervengano al più presto"
A chiederlo è la deputata sarda Emanuela Corda del M5S che in un apposito comunicato stampa denuncia la mancata valorizzazione del sito da parte della Regione. "L’ex deposito carburanti di Monte Urpinu - si legge nel comunicato stampa - fa parte di una delle zone più belle di Cagliari e come tale ci siamo impegnati tanto perché fosse riaperto dopo il passaggio nel 2008 dalla Difesa alla Regione. È manifesto a tutti quanto interesse ci sia attorno a questo luogo che offre uno degli scorci panoramici più belli di Cagliari all’interno del Parco di Monte Urpinu e che oggi viene aperto al pubblico solo in occasioni speciali. Ma noi vorremmo che questo sito, così come tutti gli altri siti dismessi anche a seguito di sacrosante battaglie, non solo fossero aperti tutto l’anno, ma soprattutto venissero valorizzati e messi a reddito da Regione e Comune, i quali finora non sono stati in grado di trovare una soluzione, trasformando gli immobili presenti in magazzini nel quale accatastare vecchi scarti, come rilevato da un mio vecchio sopralluogo. Un vero peccato che vanifica il senso della dismissione! Per non parlare degli onerosi servizi di guardiania che gravano sulle tasche dei cittadini". Lo sfogo della deputata pentastellata continua: "in modo assurdo fu deciso di provare ad affidare l’intera area a un unico beneficiario (che non si è mai trovato), negando la più semplice possibilità di gestione a più associazioni, che, presentando il loro progetto, potessero insieme costruire un’idea di futuro migliore per l’ex deposito. Ancora più assurda fu l’idea della scorsa legislatura di assegnare l’intero ex deposito alla Caritas senza neppure un bando, ipotesi poi fortunatamente naufragata. Eppure – sottolinea Corda - quest’aerea sarebbe il luogo ideale per avviare le più svariate iniziative che coinvolgano i giovani, gli studenti, la ricerca, il mondo culturale, le associazioni, i produttori locali, gli sportivi. Serve solo volontà, quella che tutti i cittadini chiedono alla politica! Di certo dopo tanto impegno non staremo a guardare".
Ultima modifica ilMartedì, 09 Luglio 2019 18:11

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

giweather joomla module