Sanità. I sindaci della Gallura sul piede di guerra

In evidenza Sanità. I sindaci della Gallura sul piede di guerra
Capeggiati dal sindaco di Tempio, andrea Biancareddu, dieci sindaci della Gallura hanno minacciato di dimettersi qualora la Regione non ritorni sui suoi passi in merito alla decisione di declassare l'ospedale Paolo Dettori di Tempio. La loro protesta è stata portata sul tavolo del prefetto di Sassari, Giuseppe Marani, in un incontro che si è svolto in Prefettura, a Sassari. Alla base del malcontento dei sindaci la riorganizzazione dei servizi sanitari, vissuta come una penalizzazione per tutto il territorio. Nelle intenzioni dei sindaci il coinvolgimento del prefetto dovrebbe agevolare un dialogo con il governo regionale e quello nazionale. In particolare, per il primo cittadino di Tempio non sono state mantenute le promesse e non sono state applicate le leggi, con un forte discrimine per il territorio e i suoi abitanti che, per quanto riguarda il diritto alla salute, sarebbero meno fortunati di quelli residenti nel capoluogo isolano. Ragioni che ora rendono non più procrastinabili le dimissioni degli amministratori locali se la Regione non dimostra concretamente di ravvedersi, restituendo al territorio la dignità che merita.
Ultima modifica ilMartedì, 27 Novembre 2018 20:01

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

3°C

Cagliari

Partly Cloudy

Humidity: 77%

Wind: 14.48 km/h

  • 03 Jan 2019 13°C 1°C
  • 04 Jan 2019 12°C 1°C