Yukon Artic Ultra. La determinazione di Roberto Zanda

In evidenza Yukon Artic Ultra. La determinazione di Roberto Zanda
Ancora ricoverato presso l'ospedale canadese di Whitehorse e con il rischio di pedere parte degli arti inferiori e superiori, l'irorman sardo non si abbatte e conferma la sua intenzione di continuare a fare le ultramaratone. A sottolinearlo è lo stesso Zanda nel corso di una intervista rilasciata ad una tv canadese che lo ha raggiunto in ospedale. Nel corso dell'intervista "Massicione" ripercorre i tragici momenti del suo abbandono della Yukon Artic Ultra, non senza accusare l'organizzazione della competizione per la poca cura nel controllare la pista. Intanto, per proseguire i controlli sul suo stato di salute, Zanda potrebbe tornare presto in Italia per essere ricoverato in Valle d'Aosta, in un centro specializzato nel trattamento di casi analoghi al suo.
Ultima modifica ilMercoledì, 14 Febbraio 2018 20:38

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Cagliari