Nuoro. Chiesta la conferma della condanna di primo grado a 30 anni per Mesina

In evidenza Nuoro. Chiesta la conferma della condanna di primo grado a 30 anni per Mesina
E' quanto chiede il sostituto procuratore generale Michele Incani, unitamente alla revoca della grazia concessa nel 2004. E così per Graziano Mesina, in carcere dal 10 giugno 2013 per associazione a delinquere finalizzata al traffico di droga, le cose si potrebbero complicare. Almeno stando a quanto richiesto dal PG durante la requisitoria, durata oltre un'ora e mezza, con l'ex primula rossa del banditismo sardo in collegamento video dal carcere. Da parte sua Mesina ha chiesto di rilasciare dichiarazioni spontanee, in occasione della prossima udienza, fissata per il 27 febbraio prossimo.
Ultima modifica ilVenerdì, 09 Febbraio 2018 19:09

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Cagliari