Nuoro. Fermato imam perché inneggiava alla guerra santa

In evidenza Nuoro. Fermato imam perché inneggiava alla guerra santa
Belgacem Drabilia, si chiama così l'algerino di 56 anni che, in base alle indagini della Procura Distrettuale di Cagliari, istigava al jihad durante i suoi sermoni all'interno del carcere di Sassari. L'uomo, che si era proclamato imam, inneggiava alla guerra santa ed al martirio, nel corso delle orazioni del venerdì, fomentando l'odio e indottrinando altri reclusi con l'obiettivo di spingerli a commettere atti di terrorismo. Doveva essere scarcerato dall'istituto di Badu 'e Carros questa mattina ma è stato fermato dagli uomini della Polizia Penitenziaria al termine di un'indagine avviata per contrastare i fenomeni di radicalizzazione e proselitismo all'interno delle carceri. Ora l'algerino è a disposizione dell'autorità giudiziaria che si esprimerà in merito al provvedimento di fermo.
Ultima modifica ilMercoledì, 06 Dicembre 2017 20:30

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Cagliari