Detenzione inumana. Risarcimento per due ex detenuti

In evidenza Detenzione inumana. Risarcimento per due ex detenuti
Le celle che li hanno "ospitati" nel carcere di Buoncammino tra il 2007 e il 2008 non garantivano tre metri quadri per ogni detenuto, a causa del sovraffollamento della struttura penitenziaria. E così, per due ex detenuti scatta il risarcimento, rispettivamente di 2.856 euro e 2.472, oltre agli interessi legali. Nello specifico, il giudice ha rilevato che "sulla base delle misure indicate dalla stessa amministrazione penitenziaria nella relazione in atti, risulta che nelle singole celle nelle quali il ricorrente ha espiato la pena detentiva lo spazio di movimento per ciascun detenuto era grandemente inferiore ai tre metri quadrati". La decisione si conforma all'interpretazione della Corte Europea dei diritti dell'uomo che considera uno spazio "così ridotto" alla base di un trattamento degradante e inumano.
Ultima modifica ilLunedì, 17 Luglio 2017 16:51

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Cagliari