BANNER 300X250

Carciofo spinoso e olio extravergine: al via il progetto identitario di San Giuliano e la Cooperativa Agricola Valle del Coghinas

Un nuovo progetto fortemente identitario. Può essere definita così l'iniziativa che vede la collaborazione di due eccellenze sarde: carciofo spinoso e olio extravergine, entrambi certificati Sardegna DOP. A presentare il particolare abbinamento, l'azienda San Giuliano e la Cooperativa Agricola Valle del Coghinas. La confezione ideata dalle due aziende racchiude 4 carciofi freschi spinosi DOP e una bottiglia di olio extravergine di oliva DOP da 40 ml. Una proposta “ready-to-use” che, almeno per la San Giuliano, inaugura l’ingresso nel cosiddetto segmento della “quarta gamma” ovvero frutta, verdura e, in generale, ortaggi freschi, a elevato contenuto di servizio, confezionati e pronti per il consumo. Il progetto realizzato dalle due realtà produttive leader nelle rispettive categorie - olio e carciofo spinoso DOP - ha l’obiettivo di valorizzare la grande tradizione agricola del territorio sardo, ricca di eccellenze seconde a nessuno che ben rappresentano un ulteriore valore aggiunto alle già note e celebrate caratteristiche isolane legate al sole e mare. Il prodotto sarà principalmente reperibile presso la grande distribuzione del Nord Italia - su cui si concentra gran parte dei consumi dei due prodotti sardi DOP - e su alcune insegne della Sardegna che hanno scelto di sposare il progetto sin dall’inizio. La collaborazione tra le due aziende sarde si estenderà anche ai prodotti sott’olio, per i quali sono in già corso i test di laboratorio, e a nuove ed esotiche colture “100% Made in Sardinia” che stanno riscuotendo crescente successo tra i consumatori italiani. Per la San Giuliano il lancio di questo progetto rappresenta un ulteriore stimolo per la promozione e la diffusione delle eccellenze sarde che l’azienda persegue strenuamente e a conferma della quale negli ultimi giorni del 2020 è giunta la notizia di un ExtraGold Medal ricevuta a Bari per il proprio olio da agricoltura biologica. La Cooperativa Agricola Valle del Coghinas, dal suo canto, continua a dimostrare grandissima consapevolezza per la qualità dei prodotti che proporrà nel prossimo futuro in una chiave sempre più sostenibile a cominciare dal nuovo packaging già in fase avanzata di realizzazione.

Cagliari. Incontro in Municipio con il nuovo comandante della Legione Carabinieri Sardegna

Il nuovo comandante della Legione Carabinieri Sardegna, generale di brigata Francesco Luigi Gargaro, questa mattina è stato accolto al Municipio dal sindaco Paolo Truzzu. Un incontro proficuo e costruttivo in cui sono state gettate le basi per le future collaborazioni, soprattutto in tema di sicurezza. Pugliese di brindisi, 54 anni, già allievo della Scuola militare Nunziatella, l'alto ufficiale ha lunga esperienza territoriale, avendo comandato le Compagnie di Bianco, Viareggio e Roma Casilina, il Gruppo di Castello di Cisterna e i comandi provinciali di Catania e di Roma, oltre che il 10° Battaglione Campania a Napoli. Ha inoltre maturato esperienza all’Ufficio Operazioni del Comando generale dell’Arma, all’ufficio Personale Marescialli e anche da capo ufficio del comandante generale dell’Arma. Gargaro prende il posto del generale di divisione Giovanni Truglio, che adesso ricoprire l’incarico di comandante della Divisione Unità Mobili dell’Arma a Roma. Con gli auguri di buon lavoro e una stretta di mano virtuale, il sindaco Truzzu ha omaggiato il comandante Gargaro con una pergamena ricorso in cui è ritratto il profilo del panorama delineato dai monumenti e dagli edifici caratteristici di Cagliari.

Cagliari. Video dell'Amministrazione Comunale per agevolare viabilità su V.le Marconi

L'Amministrazione Comunale ha reso pubblico un video tutorial per agevolare la viabilità su V.le Marconi, evidenziando i percorsi alternativi. In pratica vengono suggeriti tre itinerari alternativi per collegare Cagliari a Quartu Sant'Elena evitando di congestionare il quartiere di Genneruxi. Il video, della durata di circa tre minuti e consultabile sul sito del Comune di Cagliari, cerca di spiegare le vie alternative per raggiungere dal capoluogo il comune di Quartu Sant'Elena e per il tratto inverso. Le immagini, accompagnate dai percorsi tracciati sulla mappa della città, possono rappresentare un utile strumento in questa prima fase di sperimentazione del senso unico di viale Marconi, per evitare il congestionamento di via Mercalli e di via Galvani.

Bonorva. Cedimento della carreggiata sulla 131, direzione Cagliari

Traffico bloccato verso Cagliari, sulla 131 all'altezza di Bonorva, a causa di un vistoso cedimento strutturale della carreggiata, da giorni sotto osservazione e già oggetto di chiusura nei nei giorni scorsi. L’Assessorato regionale dei Lavori Pubblici, in contatto costante con Anas, ha seguito l’evolversi della situazione già dalle prime ore del mattino. Il tatto di strada è stato oggetto di immediati sopralluoghi: ai rilievi topografici è seguita la relazione geologica da parte degli esperti di Anas, impegnati in queste ore nel completamento della perizia. Il traffico nel tratto di strada danneggiato dalle forti piogge di queste settimane - dal Km 163 al Km 164,200 – resta deviato. La carreggiata, in attesa del ripristino totale della strada, è infatti percorribile solo in parte.

Coronavirus. Aggiornamento del 15 gennaio: 260 nuovi contagi, 13 decessi

Sale a 35.204 il numero dei casi di positività al Covid-19 complessivamente accertati in Sardegna dall’inizio dell'emergenza. Tale dato comprende i 260 nuovi casi rilevati dall'Unità di Crisi Regionale, nel corso dell'ultimo aggiornamento. Aggiornamento che ha fatto registrare anche 13 nuovi decessi, per un totale di 888 in tutto il territorio regionale. In totale sono stati eseguiti 521.163 tamponi con un incremento di 2.258 test. Sono invece 510 i pazienti attualmente ricoverati in ospedale in reparti non intensivi (-17 rispetto al dato di ieri), mentre sono 50 (dato invariato) i pazienti in terapia intensiva. Le persone in isolamento domiciliare sono 16.891. Il dato progressivo dei casi positivi comprende 16.461 (+237) pazienti guariti, più altri 404 guariti clinicamente. Sul territorio, dei 35.204 casi positivi complessivamente accertati, 8.021 (+58) sono stati rilevati nella Città Metropolitana di Cagliari, 5.842 (+56) nel Sud Sardegna, 2.838 (+12) a Oristano, 7.152 (+53) a Nuoro, 11.351 (+81) a Sassari.

Meteo. Ancora maltempo anche per venerdì 15 gennaio

Il Centro Funzionale Decentrato di Protezione Civile - Settore Meteo ha emesso un avviso di condizioni meteo avverse a partire dalle ore 15:00 del 14.01.2021 e sino alle 23:59 di venerdì 15.01.2021. In particolare, il vento da Nord-Ovest si manterrà forte sulle coste della Sardegna esposte e sui rilievi, fino alla tarda sera del 14 gennaio, mentre a partire dalla serata di venerdì 15 gennaio subirà un'attenuazione. Nella mattinata di venerdì previste anche mareggiate sulle coste occidentali e settentrionali dell'isola, esposte a Nord - Ovest, con graduale attenuazione dei fenomeni nel corso della giornata.

Scali marittimi regionali. Approvato il Piano Operativo Triennale 2021-2023: porto di Cagliari più turistico

In base al Piano Operativo Triennale 2021-2023 il porto di Cagliari acquisirà un profilo sempre più turistico. Il documento, approvato oggi dal Comitato di gestione degli scali marittimi dell'isola, prevede la riqualificazione del terminal crociere e la riorganizzazione dei varchi di security e di accesso, unitamente al potenziamento del porto canale con prolungamento delle banchine rinfuse. Una rivoluzione che presuppone il trasferimento di merci e passeggeri nel porto canale a Macchiareddu. Lo stesso documento ribadisce la vocazione al traffico passeggeri e ai mezzi commerciali per lo scalo olbiese, con la previsione di una razionalizzazione delle aree di accesso portuale e della viabilità. A ciò si aggiunge l'apertura della stazione marittima e delle attività commerciali alla libera fruizione, con la riqualificazione dei servizi ai passeggeri e ai crocieristi. Un occhio di riguardo anche per la nautica, con l'idea progettuale che prevede il rilancio del Molo Brin, più orientato verso il diportismo, la creazione di un distretto della cantieristica nell'area ex Palmera, la progettazione di una canaletta di servizio per le imbarcazioni e la razionalizzazione delle concessioni per nautica nelle due anse del porto interno. Novità anche a Porto Torres e a Golfo Aranci, dove si ipotizza l'eliminazione dei binari e del cavalcavia. Per quanto riguarda lo scalo di Oristano-Santa Giusta, mentre si conferma la vocazione merci alla rinfusa, si pensa anche anche al turismo crocieristico. Relativamente al Sulcis, prevista la realizzazione di una nuova banchina a Portovesme per i collegamenti con Carloforte.

Inchiesta fondi ai gruppi regionali. Richiesta di assoluzione per tre esponenti dei Riformatori

Niente dolo per il reato di peculato e richiesta di assoluzione. E' quanto chiede il pubblico ministero, Marco Cocco, per i tre esponenti dei Riformatori, coinvolti nell'inchiesta riguardante l'utilizzo dei fondi ai gruppi del Consiglio Regionale durante la tredicesima legislatura. In base a quanto sostenuto dal Pm, vi sarebbe stato un utilizzo irregolare di una parte dei fondi, senza che gli imputati si rendessero conto di commettere un illecito. Pertanto, nonostante la contestazione per alcune spese, il magistrato incaricato ha chiesto di assolvere tutti "perché il fatto non costituisce reato", mentre per altri acquisti ha ritenuto i fatti prescritti. I Riformatori in questione, a processo con l'accusa di peculato aggravato sono l'ex parlamentare Pierpaolo Vargiu e gli allora consiglieri regionali Attilio Dedoni e Franco Sergio Pisano, difesi dagli avvocati Pierluigi Concas, Leonardo Filippi, Andrea Chelo, Francesco Atzeni, Marco Lisu e Daniela Cicu. Il 19 gennaio il collegio presieduto dal giudice Giovanni Massidda pronuncerà la sentenza.

Coronavirus. Aggiornamento del 14 gennaio: 275 nuovi contagi e 10 decessi

L'Unità di Crisi Regionale, nel suo ultimo aggiornamento ha rilevato 275 nuovi contagi. Sale quindi a 34.944 il numero complessivo dei casi di positività al Covid-19 complessivamente accertati in Sardegna dall’inizio dell'emergenza. Rilevati anche 10 decessi, per un totale di 875 in tutto il terrotorio regionale. In totale sono stati eseguiti 518.905 tamponi con un incremento di 2.890 test. Sono invece 527 i pazienti attualmente ricoverati in ospedale in reparti non intensivi (-5 rispetto al dato di ieri), mentre sono 50 (+3) i pazienti in terapia intensiva. Le persone in isolamento domiciliare sono 16.876. Il dato progressivo dei casi positivi comprende 16.224 (+245) pazienti guariti, più altri 392 guariti clinicamente. Sul territorio, dei 34.944 casi positivi complessivamente accertati, 7.963 (+42) sono stati rilevati nella Città Metropolitana di Cagliari, 5.786 (+55) nel Sud Sardegna, 2.826 (+42) a Oristano, 7.099 (+77) a Nuoro, 11.270 (+59) a Sassari.

giweather joomla module